Yomiuri Shimbun ci parla della creazione di Pikachu

Yomiuri Shimbun ha recentemente condiviso dettagli interessanti sulla creazione di Pikachu, in cui ci spiega come si sia ispirato ad uno scoiattolo.

Yomiuri Shimbun ha recentemente condiviso dettagli interessanti sulla creazione di Pikachu dopo aver parlato con alcuni degli sviluppatori del gioco originale, inclusi gli illustratori Atsuko Nishida e Ken Sugimori.

Al momento della creazione, a Nishida fu chiesto di creare un "bel mostro" che soddisfacesse due condizioni. Oltre ad essere un Pokémon di tipo "elettrico" con attacchi elettrici, aveva anche bisogno di avere due fasi evolutive.

Il primo concept di Nishida per Pikachu era un disegno che assomigliava a una "confezione di riso daifuku verticale lunga con orecchie".

Daifuku di riso

Invece, in seguito cambiò con un nuovo disegno basato su uno scoiattolo quando gli fu detto che doveva essere più carino. Era uno scoiattolo perché era l'animale che il creatore voleva avere come animale domestico.

Dopo il completamento del progetto, Nishida passò al prototipo di progettazione di come Pikachu sarebbe apparso usando i grandi pixel sullo schermo del GameBoy.

Sugimori, nel frattempo, era responsabile della versione illustrata. Infine, anche la caratteristica daifuku del concetto originale che Nishida disegnò basandosi sui pixel di grandi dimensioni fu rimosso.

Nishida ha concluso le sue osservazioni dichiarandoquanto segue:

"Spero che le persone si sentano più vicine a Pikachu comprendendo la storia dietro la loro creazione"

Infine, abbiamo appreso che The Pokémon Company aggiungerà queste informazioni su Pikachu al suo sito web a fine mese.

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento