Valkyria Chronicles – RECENSIONE

SEGA ripropone finalmente un grande classico anche sull'ibrida Nintendo: Valkyria Chronicles. Tuttavia, la domanda è sempre la stessa: com'è su Switch?

Un capolavoro artistico destinato a rimanere nella storia videoludica

Ci sono classici che girano su tutte le console indifferente; poi ci sono i Grandi Classici che girano e girano, ma quando arrivano su Nintendo Switch si scatenano. Tra questi troviamo sicuramente Valkyria Chronicles Remastered.
Il capolavoro di SEGA uscì per PlayStation 3 nel 2013 e seppe conquistare critica e fan a mani basse grazie alla cura dei dettagli artistici e della sua trama interessante e matura.
Tuttavia, oggi ritorna sotto una veste migliorata per PlayStation 4 e Nintendo Switch, ma solo su quest’ultima si sente davvero a casa.
Ovviamente, non stiamo a discutere quale sia la versione migliore a livello tecnico, ma la console migliore per il gioco.
Infatti, Valkyria Chronicles si dimostra un titolo perfetto per Switch proprio grazie alla sua natura ibrida. Il gioco non ha delle richieste tecniche enormi, ma poterci giocare ovunque fa sicuramente la differenza. In ogni caso il gioco è unico sotto molti aspetti: gameplay innovativo ancor oggi, cura artistica, trama e tecnica, dettagli che analizzeremo assieme in questa recensione.

Una trama matura raccontata passo passo come il resoconto di un Diario...

Quando Valkyria Chronicles uscì colpi tantissimo i videogiocatori. A primo impatto separò nettamente la critica in due fazioni: chi lo riteneva fantastico, chi invece confusionario e mal fatto. Fortunatamente per SEGA, il tempo diede ragione ai primi.

Tuttavia, procediamo con calma. La fantastica e accattivante guerra della Gallia contro l'Impero (non quello di Star Wars, non preoccupatevi) che verrà raccontata in vari filmati tra una missione e l'altra che occuperanno quasi la metà del gioco, con uno stile artistico sicuramente particolare e ben dettagliato, vi faranno vivere le avventure di Alicia e Welkin. Il tutto viene narrato all'interno di un diario, da cui potremo aver accesso sia ai vecchi filmati, sia alle missioni già svolte per poterne migliorare il punteggio.

La Storia è molto matura ed interessante, vi farà sfuggire qualche lacrima e saprà regalarvi emozioni forti, incentivandovi a continuare a giocare solo per conoscerne sempre di più di questa orribile guerra che si svolge in un mondo simile ai primi anni del 1900.

Infatti, se da una parte è vero che è fantastico, molti storceranno il naso appena metteranno mano sul gioco. Mentre dal punto di vista della Storia il gioco è perfetto, il gameplay è tutto da scoprire.

Strategia, RPG e Azione: tre stili di gioco in un mix unico ed equilibrato.

Il gameplay di Valkyria Chronicles è unico e particolare. Infatti, il gioco ha più stili in contemporanea. Se da una parte è un RPG strategico a turni, dall'altra è anche un gioco d'azione. Sappiamo che può sembrare assurdo, ma non è così.

Il tutto si svolgerà in fasi ben distinte di gioco:

  • La scelta dei propri compagni per la missione a secondo delle loro abilità e caratteristiche,
  • La scelta della strategia da adottare nella fase a turni,
  • Utilizzare i propri turni usando abilmente il proprio personaggio colpendo con precisione utilizzando gli Action Point,
  • Mettendo al riparo il soldato scelto, proteggendolo dietro una copertura.

Può sembrare più complesso di quello che è in realtà perché, mentre la parte del RPG rimane completa e profonda con l'oculata distribuzione dei punti esperienza o delle personalizzazioni dei level up dei personaggi; la parte di pura azione, in cui potrete muovere il vostro personaggio entro il termine dell'energia di movimento vi metterà alla prova mirando ed usando le armi per colpire i nemici sulla mappa.

Quindi, vi ritroverete a sparare e mirare contro i vostri avversari come un classico sparatutto in terza persona. Nonostante tutto, i vostri nemici non potranno muoversi o scappare, ma potranno rispondere al fuoco se siete nel loro raggio d'azione. Ovviamente questo varrà anche al contrario.

Classi diverse di soldati, plotoni da formare, un carroarmato per dominare!

Insomma, come ogni RPG a turni, sarà nel vostro ruolo di Welkin decidere come gestire i vostri Command Point per muovere la vostra truppa, una volta finiti toccherà al nemico, e così via a rotazione fino al raggiungimento degli obbiettivi.

Il livello di difficoltà medio basso iniziale porta Valkyria Chronicles ad essere un titolo adatto a tutti, sia gli amanti del genere RPG che di azione o di Visual Novel grazie proprio ai fantastici filmati\racconti inseriti nel gioco.

Inoltre, la gestione di ben cinque differenti tipi di soldati: lo scout, il cecchino, l'assaltatore, l'ingegnere (medico, porta munizioni e anti mina del gioco) e il controcarro vi faranno sbizzarrire.

Infine, cosa non poco importante, avrete anche un carrarmato da gestire e curare per il vostro plotone, cosa che vi renderà senz'altro entusiasti.

Punto di vista tecnico

Dal punto di vista tecnico, Valkyria Chronicles è un capolavoro per Nintendo Switch. Il titolo sviluppato da SEGA offre il fantastico motore grafico CANVAS. Questo fantastico engine offrirà un cell shading impressionante che farà sembrare tutto quanto un opera artistica disegnata ad acquerelli.

La colonna sonora è unica e curata, vi accompagnerà benissimo sia durante le missioni, sia durante i filmati grazia alla prestazione eccezionale di un ottimo compositore e un'ottima orchestra.

Se proprio si vuole trovare un difetto, lo si può incontrare nell'IA, dove spesso e volentieri utilizzano sempre le stesse strategie e ciò la rende prevedibile permettendoci di giocare d'anticipo.

Menntre,dal punto di vista tecnico della console, Valkyria Chronicles sfrutta bene le caratteristiche di Nintendo Switch ed è perfettamente giocabile in ogni modalità. Insomma, questo basta e avanza per farvi capire che giocare un titolo originario per PlayStation 3 ovunque si voglia con un'ottima ottimizzazione della batteria è grandioso.

Infine, il gioco sfrutta sufficientemente gli HD-Rumble che trasmettono benissimo gli spari o qualsiasi altro feeling che si percepisce anche a livello sonoro da ciò che si vedrà a schermo.

Conclusioni

Valkyria Chronicles sviluppato da SEGA è un capolavoro che non dovete perdervi.

Il titolo è ben curato e saprà tenervi impegnati per parecchie ore, la trama da Visual Novel in stile giapponese con il doppio audio inglese e giapponese è fantastico per ogni fan del genere. Insomma, un titolo senza grandi pretese, ma che saprà stabilizzarsi benissimo tra gli appassionati di RPG e Visual Novel sull'ibrida di Nintendo.

Dunque, se siete curiosi di vivere le avventure di Alicia e Welkin, specialmente se non l'avrete giocato sulle altre console, troverete Valkyria Chronicles sull’eShop di Nintendo Switch al fantastico prezzo € 19,99, occupando circa 8,2 Gb.

Inoltre, ci teniamo a precisare che il gioco è completamente in inglese sottotitolato in inglese. Ci dispiace non aver avuto una localizzazione in italiano anche di questo primo capitolo.

Vi lasciamo adesso ai nostri Pro e Contro ed alla Tabella dei Voti!

  • Storia unica ed appassionante.
  • Gameplay curioso che merita di essere riproposto in nuove IP con ulteriori innovazioni.
  • Grafica in stile acquerello fantastica.
  • Colonna sonora ben equilibrata.
  • Prezzo da urlo.

  • IA a volte deludente.
  • Ottima longevità, ma una volta finita la Storia principale, difficilmente vorreste perfezionarlo, se non per il gusto di rivivere la fantastica trama.

 

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento