Trine Enchanted Edition – Recensione

Frozenbyte ha rilasciato quasi a sorpresa il primo episodio della serie, ovvero Trine Enchanted Edition su Nintendo Switch!

incubomaker

Nintendo Switch è ormai sulla cresta dell'onda e le software house terze parti stanno rapidamente salendo sul carro del vincitore con progetti più o meno grandi e più o meno importanti.

Il genere platform è di certo quello più congeniale alla natura stessa della console ibrida made in Kyoto e così la comunità indipendente si è messa in moto generando un quantitativo di titoli a dir poco esorbitante, molti dei quali già presenti sul mercato di altre piattaforme di gioco.

I cosiddetti porting sono già oggi numerosissimi e quest'oggi si arricchiscono del capostipite di una serie indipendente dalla qualità sopraffina: Trine Enchanted Edition è disponibile sull'eShop di Nintendo Switch! Scopriamo com'è andata!

Il trio delle meraviglie!

Trine Enchanted Edition è gran titolo, con tutti i difetti e i pregi dei primi capitoli di una lunga serie, ormai giunta quasi a quattro episodi (il 4 è stato annunciato di recente, ma non ha ancora una data d'uscita), ma di certo rappresenta un punto di partenza del tutto unico.

Il titolo di Frozenbyte è simpatico, divertente e sopratutto ironico. La falsa epicità che permea tutta la produzione tende a rendere ogni dialogo piuttosto divertente (pur non essendo mai realmente comico) e ogni situazione di gioco assolutamente surreale, ma il tutto viene sapientemente legato con una maestria degna solo a pochi.

Ma come spesso accade, il plot narrativo non è altro che un incipit per l'avvio di un gameplay intenso a cui la trama fa da piacevole contorno. I tre protagonisti infatti, Amadeus il mago, Pontius il cavaliere e Zoya la ladra rappresentano gli anti-eroi, con evidenti problemi di personalità e moralità. Venuti a contatto con l'oggetto misterioso noto come Trine, uniranno le forze nel tentativo disperato di salvare un regno caduto in mano ai non morti. Tutto qui, nulla di più classico narrato però con metodo unico.

Il triangolo no!

Ma cos'è Trine Enchanted Edition? Un gran bel platform bidimensionale in cui la meccanica di gioco principale consiste nello switch (ehm...) tra i tre protagonisti dotati di abilità del tutto uniche. Zoya, la prima a comparire, possiede una rapidità fuori dal comune, oltre ad un arco con faretra infinita e una fune capace di aggrovigliarsi a qualsiasi superficie lignea. Amadeus (non il presentatore), vecchio mago marpione e pasticcione, riesce a manipolare determinati oggetti e a generare delle casse più o meno piccole utili al superamento di svariati puzzle. Infine, Pontius, possente cavaliere dotato di lunga spada e grossa pancia, utilizza il proprio scudo per difendersi dalle orde di non morti.

Le meccaniche sopracitate, creano una ragnatela di situazioni e di enigmi ambientali davvero notevoli, basati tra l'altro su fisica reale. Ad esempio, il peso di una cassa può far muovere un macchinario o una leva, e una fune tagliata può scatenare un'insieme di reazioni a catena davvero ben studiate ed orchestrate. I puzzle, ben confezionati ed ideati, fungono da vero collante dell'intera produzione ed il livello di difficoltà crescente funziona e non infastidisce quasi mai il giocatore.

La combinazione delle abilità dei tre protagonisti e delle loro armi, genera una bella atmosfera cooperativa qualora si abbia la possibilità di provare il titolo con un amico, online o sul proprio divano di casa, per un massimo di tre partecipanti.

Lupin, Jigen e Gaemon!

Trine Enchanted Edition anche sul profilo artistico da il meglio di sé con colori accesi e sgargianti, luoghi misteriosi ed incantati, in pieno contrasto con l'atmosfera oscura e tetra di un regno in balia del male. Pur essendo il primo capitolo della trilogia (quindi soffre del peso degli anni), con ormai quasi 10 anni sul groppone, Trine Enchanted Edition si difende ancora bene, mostrando animazioni complesse, tinte accese ed effetti di certo molto efficaci.

Il doppiaggio, ben realizzato, risulta credibile e divertente, se pur con i soliti problemi dettati dalla qualità media dei doppiaggi videoludici, risultando comunque la ciliegina sulla torta di una produzione indipendente di certo sopra la media. Il comparto audio generale poi, è ben studiato e le musiche di sottofondo sono orecchiabili e quasi mai snervanti. Giocare con un amico risulta semplice a prescindere che voi abbiate due pad pro o meno, ma vi ricordiamo che per poter utilizzare le funzioni online (compresa la co-op online) bisogna aver acquistato il NSO (Nintendo Switch Online) con il quale potrete anche utilizzare la funzione di salvataggio in cloud.

Conclusione

Trine Enchanted Edition è l'ottimo inizio di una serie divertente, ben strutturata e sempre verde. La possibilità di poter giocare ovunque si voglia con altri due amici arricchisce un'esperienza già abbastanza corposa e piena di lampi di genio forse ancora troppo acerbi. In fondo, si tratta pur sempre del primo capitolo della saga. Consigliato a tutti.

Vi lasciamo adesso ai nostri soliti Pro e Contro e alla Tabella dei Voti!

  • Atmosfera magica
  • Combinazione interessante dei tre protagonisti
  • Poteri ed abilità molto interessanti
  • Colonna sonora molto ben ideata

  • Non dura tantissimo
  • Qualche potere risulta molto meno utile degli altri
  • Ormai sente il peso degli anni

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento