Triangle Strategy – Recensione

da | 24/03/22 15:23

L’ultima esperienza pubblicata da Square Enix sbarca su Nintendo Switch: siete pronti a prendere decisioni difficili in Triangle Strategy? Ecco a voi la nostra recensione.

Dopo l’ottimo successo ottenuto da Octopath Traveler, titolo pubblicato dalla compagnia nipponica il 13 luglio 2018 su Nintendo Switch, il team di sviluppo capitanato da Tomoya Asano torna alla ribalta grazie ad una nuova e affascinante produzione: stiamo parlando di Triangle Strategy. Prima di concentrarci sulle varie qualità del gioco, non possiamo non sottolineare come nell’ultimo periodo i rapporti tra Square Enix e Nintendo siano tornati in ottimo stato.

Infatti, grazie a questa stretta collaborazione tra le due aziende, possiamo citare release di notevole importanza come Chocobo GP, rilasciato lo scorso 10 marzo in esclusiva sulla console ibrida nipponica. Recentemente abbiamo scoperto, grazie all’ultimo Nintendo Direct, che dal prossimo mese arriverà un altro importante titolo riproposto con grafica aggiornata: Chrono Cross: The Radical Dreams Edition, in uscita il 7 aprile 2022. Si tratta di titoli che dimostrano ancora una volta come Square Enix creda in pieno nelle potenzialità di Nintendo, complice anche l’enorme base installata di Nintendo Switch in giro per il mondo, che ad oggi supera ben 100 milioni di console.

Purtroppo Triangle Strategy si è tristemente imbattuto con gli avvenimenti che stiamo vivendo nell’ultimo periodo, un’epoca buia iniziata con l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, che ha riportato ai fasti la terribile parola “guerra”. Forte di queste premesse, noi di Nintendo Player ci accingiamo a recensire per voi Triangle Strategy, l’erede spirituale a nostro avviso del leggendario Final Fantasy Tactics, storica perla videoludica pubblicata nel 1997 sulla prima PlayStation.    

Un terribile conflitto ormai alle porte

La storia di Triangle Strategy narra le vicende di una terra lontana che i suoi abitanti chiamavano “Nortelia”. Qui esistevano tre nazioni ben diverse tra loro. La prima era il Regno di Glenbrook, affacciato sul fiume e fondato sul commercio navale, sua principale attività. La seconda era il Granducato di Aesglast, avvolto in un clima terribilmente gelido, dove le copiose nevicate ammantavano gli scenari creando un’atmosfera a dir poco fantastica. Gli abitanti di Aesglast vantavano la loro supremazia nel lavorare il ferro. Infine, la terza nazione era il Sacro Impero di Sabulos, la gemma del deserto, l’unica nazione che possedeva il sale, fonte imprescindibile per la vita dell’uomo. Queste tre nazioni diedero vita a un terribile conflitto che durò molto a lungo. La Guerra del Sale e del Ferro divampò reclamando molte vite nell’intera ragione, provocando una scia di devastazione difficile da dimenticare.

In un momento di calma apparante, i tre paesi firmarono una tregua, voluta a gran voce e ottenuta grazie alla mediazione decisiva del “Consorzio Commerciale di Nortelia”, il quale riuscì a siglare un accordo per il commercio del sale e del ferro. Da questi avvenimenti sono ora trascorsi trent’anni. Il giocatore vive ogni cosa dal punto di vista di Serenoa, l’erede dei Wolfhort, casato di Glenbrook. Per suggellare al meglio questo armistizio, Serenoa deve prendere in sposa la bellissima Frederica, una dolce ragazza nata dall’amore del lord di Aesglast per una concubina originaria di Sabulos. Questo è l’inizio di terribili premesse che porteranno a un nuovo conflitto, esteso su tutta la Nortelia. Le decisioni del giocatore risulteranno fondamentali per scrivere il presente e il futuro di questa epopea.

Un gameplay strategico vecchio stampo

Uno dei punti di forza di Triangle Strategy è senz’altro il sistema di combattimento a turni mentre il gameplay è ancorato a vecchi standard proposti in una veste rivisitata. I vostri personaggi sul campo di battaglia avranno un numero limitato di azioni e movimenti che potranno compiere come in ogni classico gioco strategico. Nelle battaglie il posizionamento e l’ordine in cui le unità agiranno saranno di importanza fondamentale. Sarà possibile muovere la telecamera a proprio piacimento per visualizzare al meglio la “griglia di battaglia”, il sistema adottato dagli sviluppatori nelle fasi di combattimento. Attaccando il nemico da un luogo più elevato rispetto a quest’ultimo, potrete causare ingenti danni, quindi prestate particolare attenzione ad ogni vostra mossa.

Tutti gli attacchi eseguiti su nemici alle spalle si trasformeranno in colpi critici. Tra le cose fondamentali, oltre alla possibilità di scagliare terribili magie con determinati personaggi, c’è il fatto che ogni unità agirà in un ordine che dipende dalla velocità, e che viene visualizzato sulla barra nella parte bassa del vostro schermo. Alcuni nemici, una volta sconfitti, lasceranno cadere delle spoglie di guerra, che potranno essere raccolte facendo terminare il turno di un’unità nella casella in cui si trovano. Tali spoglie potranno essere anche rubate dai nemici, quindi bisognerà essere rapidi e attenti. Ogni location sarà estremamente variegata, soprattutto per quel che riguarda ostacoli e problematiche interattive che daranno una ventata di aria fresca a tutta la produzione.

Dopo la fase iniziale del gioco, vi verranno sbloccate determinate funzioni fondamentali per la vostra esperienza. Il giocatore potrà accedere infatti all’accampamento, una sorta di hub dove tutti i personaggi potranno allenarsi, acquistare determinati tipi di equipaggiamento e apprendere nuove abilità (oltre che avanzare di Classe). Il caposaldo di Triangle Strategy rimane la trama, che potrà essere modificata a seconda delle decisioni prese dal singolo giocatore. In determinate circostanze sarà presente anche un particolare meccanismo denominato “Bilancia Risolutrice”, in grado di influenzare anche la personalità di Serenoa. I tre percorsi caratteristici di questa esperienza sono: Pragmatismo, Libertà e infine Moralità.

Il giocatore potrà tentare di convincere i votanti a prendere una posizione attraverso il dialogo, magari provando a scoprire particolari segreti. A differenza di Octopath Traveler, Triangle Strategy permette di cambiare il livello di difficoltà, aiutando maggiormente coloro che non sono molto avvezzi a questo genere di esperienze. La longevità invece si assesta su un buon numero di ore, vista la presenza di finali multipli che ampliano ulteriormente la linea narrativa del gioco.

Uno splendido comparto tecnico e grafico che dimostra la sua potenza su Nintendo Switch

Triangle Strategy è una vera e propria opera visiva che strizza l’occhio a tutta quella fetta di giocatori amante di questo genere di riproposizioni vecchio stampo. Il team di sviluppo ha voluto marcare notevolmente questa qualità variando laddove è possibile le location, sempre diverse e ben realizzate. Quasi tutte le ambientazioni risultano splendide e rifinite in ogni particolare, con una cura nei dettagli davvero maniacale. Le migliorie rispetto a precedenti produzioni del team capitanato da Tomoya Asano sono tangibili ed evidenti, frutto di un lavoro di squadra che fin dall’annuncio ha messo in chiaro l’obiettivo finale di questa produzione, ovvero ricreare un’esperienza degna di essere chiamata tale.

Da parte nostra non possiamo non essere contenti del fatto che titoli di questo genere vedano ancora la luce in un mercato videoludico sempre più competitivo. In fase di recensione Triangle Strategy ha dimostrato tutte le sue qualità tecniche, non presentando alcun problema di ottimizzazione sia in modalità docked che portatile, con quest’ultima che prediligiamo visto il genere di gioco. Le musiche presenti in quest’esperienza accompagnano il giocatore in un epico viaggio, risultando sempre ben ritmate e amalgamate con lo standard narrativo. Per quanto riguarda i sottotitoli in lingua italiana, sono più che soddisfacenti anche se in alcuni casi la traduzione si prende qualche opinabile licenza di adattamento.

L’erede spirituale di Final Fantasy Tactics vi attende

Triangle Strategy è un’esperienza che vi consigliamo di non perdere assolutamente. Si tratta di un’opera che tratta argomenti difficili e non propriamente felici, narrati magistralmente grazie a una narrativa che da una marcia in più a tutta la produzione. Il cast di personaggi si dimostra all’altezza della situazione, con una caratterizzazione degna di nota. Un’altra grande esperienza che al momento è disponibile solo sulla console ibrida targata Nintendo.

Triangle Strategy è disponibile dal 4 marzo 2022 sia in edizione fisica che in versione digitale scaricabile dal Nintendo Switch eShop al prezzo di € 59,99 per 6462,00 MB di spazio complessivi. Il gioco è localizzato in Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Italiano, Giapponese, Coreano, Cinese ed è compatibile con il cloud dei dati di salvataggio e Nintendo Switch Pro Controller.

PRO

  • Un’opera con una storia scritta magistralmente
  • Esperienza longeva e con un buon grado di rigiocabilità
  • Comparto sonoro che si fonde perfettamente con lo stile narrativo del gioco

CONTRO

  • Potrebbe essere un titolo non adatto a tutti
Triangle Strategy

Info Utili:

Articoli Correlati

Harvestella – Recesione

Harvestella – Recesione

Il noto publisher videoludico torna alla carica confezionando una nuova produzione: stiamo parlando di Harvestella. Ecco a voi la nostra recensione....

Serial Cleaners – Recensione

Serial Cleaners – Recensione

Siete a pronti a ripulire le peggiori scene del crimine in modo Pulp? Ecco a voi la recensione di Serial Cleaners su Nintendo Switch. Serial...