The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition – Recensione

da | 09/11/22 15:41

A sorpresa The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition sbarca su Nintendo Switch. Ecco a voi la nostra recensione.

Era il 17 novembre 2017 quando The Elder Scrolls V: Skyrim arrivò finalmente sulla console ibrida nipponica, sia in edizione fisica che digitale, con quest’ultima acquistabile su Nintendo eShop. Dal quel momento, la compagnia ha continuato a supportare al meglio il titolo, risolvendo alcune problematiche presenti nella sua release originale. Nella sua storia, The Elder Scrolls V: Skyrim vanta ben oltre 200 premi, consolidandosi nel mondo come uno dei titoli più importanti mai creati nel panorama videoludico mondiale. Grazie a questa straordinaria collaborazione tra Bethesda e Nintendo, Skyrim si può giocare ovunque, sia sulla TV di casa o in mobilità. Tante interessanti implementazioni che senz’altro avrete potuto constatare nel corso degli ultimi anni, grazie a questa imperdibile pubblicazione. Tra le funzionalità esclusive, non possiamo non citare la presenza anche dei costumi originali di The Legend of Zelda e la compatibilità con gli amiibo. Ma le sorprese non sono finite qui, infatti Bethesda dopo le grandi sollecitazioni presentate da molti appassionati, ha deciso di portare anche l’ultima release: stiamo parlando di The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition, che noi ora andremo a recensire per voi.

Una storia leggendaria

La narrativa di questa epica avventura si apre con il nostro protagonista prigioniero, che viene portato dagli Imperiali in una città della zona, dove in seguito dovrebbe essere giustiziato. Usiamo appositamente il condizionale perché come ogni storia che si rispetti e proprio in questo momento che arriva il colpo di scena, infatti all’improvviso spunta il drago Alduin, il quale interrompe l’esecuzione, salvandoci da morte certa. Dopo questo attacco fatto dal drago, la città viene completamente distrutta, ma nel caos provocato noi insieme ad un altro enigmatico personaggio riusciamo dileguarci furtivamente e scappare via. Il nostro protagonista, dopo alcuni fatti iniziali, riuscirà ad ottenere l’anima del drago e ad acquisirne l’abilità di effettuare “l’urlo”, un potere leggendario narrato nel corso dei secoli, che faceva parte di un’antica profezia. Senza entrare ulteriormente nella storia, che diamo quasi per scontato conosciate tutti, sappiate che in questa avventura il futuro di Skyrim e dello stesso Impero sono in pericolo, e saremo noi gli unici in grado di opporsi ai temibili draghi che sono tornati ufficialmente.

Nuovi contenuti inclusi in questa “nuova” release

Prima di analizzare nel dettaglio i nuovi contenuti di questa edizione, The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition si presenta con la stessa struttura di gameplay della versione originale e, in alcuni casi, si porta dietro alcuni bug non completamente risolti. L’esperienza che andrete a vivere rimarrà fedele al progetto originale, non introducendo nulla sotto questa sfera. L’obbiettivo principale di questa recensione, è presentarvi al meglio i contenuti che troverete in questa release. La feature più interessante introdotta nell’anniversary è senz’altro la presenza della “Modalità Sopravvivenza”. Questa nuova opzione aumenta di molto la difficoltà nel gioco, infatti sarà necessario dormire, mangiare e restare al caldo. Inoltre, aggiunge anche l’assenza completa del viaggio rapido, peso ridotto trasportabile e infine si potrà aumentare di livello solo dopo essere andati a dormire. La seconda novità in termini di importanza è la possibilità finalmente di pescare in ogni specchio d’acqua presente in questo magico mondo. La sfida sarà ardua, infatti ci saranno ben 20 specie diverse di pesci che dovrete pescare. The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition è stata realizzata in occasione dei dieci anni di questa importante produzione, e il team di sviluppo ha voluto anche inserire ulteriori oggetti, missioni e armi, realizzate anche dall’aiuto degli utenti PC. Infine, ma non meno importante oltre all’avventura base sono presenti le due prestigiose espansioni: Dawnguard e Dragonborn, che espandono ulteriormente la mole di contenuti presenti nel gioco.

Comparto tecnico altalenante su Nintendo Switch

Per quanto concerne la resa tecnica del gioco sulla console ibrida nipponica, vi troverete di fronte all’esperienza originale già pubblicata alcuni anni fa. Alcune migliorie sono state introdotte, ma in determinati momenti della vostra avventura vi capiterà senz’altro di imbattervi in diversi bug che potrebbero minare l’esperienza di gioco. Il nostro consiglio è di creare sempre diversi blocchi di salvataggio, per non perdere tutto quello che avete fatto in quel momento. Il titolo gira bene su Nintendo Switch, anche se in fase di recensione abbiamo constatato diversi momenti in cui il frame rate crollava vertiginosamente. Nulla di drammatico, ma confidiamo che il team di sviluppo possa sistemare ancora queste problematiche presenti in game. Infine, non possiamo non sottolineare ancora una volta come The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition giocato in portatile è davvero un piacere, con le musiche che fanno da sfondo in questa immortale avventura.

L’edizione definitiva di Skyrim vi attende

The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition è la release completa di questa intramontabile avventura. Se siete appassionati di questo leggendario titolo non potete lasciarvi scappare l’opportunità di scoprire tutti i nuovi contenuti che sono stati introdotti in questa release. Il nostro consiglio? E di lasciarvi conquistare ancora una volta da queste terre, per vivere eroiche gesta su Nintendo Switch.

The Elder Scrolls V: Skyrim Anniversary Edition è disponibile dal 29 settembre 2022 sia in edizione fisica che in versione digitale scaricabile dal Nintendo Switch eShop al prezzo di € 69,99 per 5338,00 MB di spazio complessivi. Nel caso in cui voi abbiate già acquistato l’edizione base del titolo potete effettuare solamente l’upgrade al costo di 19,99 €. Il gioco è localizzato in Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Italiano, Russo, Cinese ed è compatibile con il cloud dei dati di salvataggio e Nintendo Switch Pro Controller.

PRO

  • Un’avventura straordinaria
  • Tanti contenuti inediti implementati in questa release
  • Longevità elevatissima

CONTRO

  • Prezzo dell’edizione completa troppo elevato

Info Utili:

Articoli Correlati

Harvestella – Recesione

Harvestella – Recesione

Il noto publisher videoludico torna alla carica confezionando una nuova produzione: stiamo parlando di Harvestella. Ecco a voi la nostra recensione....

Serial Cleaners – Recensione

Serial Cleaners – Recensione

Siete a pronti a ripulire le peggiori scene del crimine in modo Pulp? Ecco a voi la recensione di Serial Cleaners su Nintendo Switch. Serial...

Oddworld Soulstorm – Recensione

Oddworld Soulstorm – Recensione

Ecco a voi la recensione di Oddworld Soulstorm che celebra il ritorno di Abe, uno degli eroi piú amati degli anni '90. Il bluastro Mudokon ritorna...