The Banner Saga 2 – Recensione

Dopo aver recensito l’incredibile primo capitolo della serie, ci apprestiamo a svelarvi le piccole novità che porta The Banner Saga 2 per Nintendo Switch, continuazione della meraviglia creata da Stoic.

La proposta sviluppata da Stoic Studio ci ha davvero impressionato (il mese scorso): il gioco offre uno stile artistico unico e affascinante accompagnato da un comparto narrativo di prim’ordine. The Banner Saga 2 si colloca proprio dopo la fine del primo e continuerà a raccontare questa fantastica storia (quindi è consigliabile giocare l’intera serie, anche per apprezzare maggiormente la saga) dove ritroverete personaggi a voi noti oltre a quelli nuovi che entreranno a far parte con il passare del tempo nel vostro intraprendente gruppo.

Iniziando la campagna, il gioco vi chiederà se importare l’ultima partita salvata (scelta nettamente consigliata, quindi non cancellate i salvataggi vecchi di The Banner Saga) così da poter continuare con gli stessi personaggi del primo gioco e seguire la linea narrativa che voi avevate creato con determinati personaggi invece di altri. Potrete iniziare la campagna principale anche partendo da zero, scegliendo un personaggio tra Rook e Alette, ma sempre iniziando a giocare dopo i fatti accaduti di Bellower.

Vi ritroverete nuovamente a combattere i Distruttori e ad intraprendere nuovi e lunghi viaggi con umani affiancati da Varl in un mondo ancora più incantato e mistico (di quello visto nel primo gioco) che trae ispirazione dalla mitologia norrena.

Clicca per ingrandire!

Se ancora non avete avuto a che fare con questa fantastica saga, vi invitiamo a leggere la nostra recensione del primo The Banner Saga per avere un quadro della situazione generale migliore, dove abbiamo studiato a fondo il gameplay del gioco e tutte le sue interessanti funzioni. In questa recensione ci concentreremo sulle nuove aggiunte apportate dal secondo capitolo della saga.

The Banner Saga 2 è pura meraviglia e vanta di un impatto grafico, se vogliamo, ancora più bello del primo capitolo. La prima cosa che notiamo in questo sequel è l’aggiunta di tanti piccoli e nuovi particolari alla grafica generale del gioco. Anche gli accampamenti ora hanno un aspetto leggermente diverso contraddistinti da piccole aggiunte di quel particolare posto dove deciderete di sostare. Nel gioco sono presenti piccole e nuove animazioni così come qualche video d’intermezzo in più creato, proprio come nel primo gioco, con quella fantastica tecnica artistica che ormai contraddistingue gli artisti di Stoic.

I viaggi e le battaglie inizieranno sin da subito ma una cosa assai interessante ci rapirà immediatamente: le carovane, almeno inizialmente, saranno ora composte da drakkar e knarr, i due tipi di imbarcazioni vichinghi, le prime usate per esplorazioni e guerre, mentre le seconde a scopo mercantile. I poveri yox avranno finalmente un po’ di riposo ma torneranno alla carica qualche capitolo dopo, gli animali da soma giganti non resteranno a guardare e supporteranno continuamente le carovane proprio come nel primo gioco. Inizialmente però, spazio alle navi.. e ci piace!

Clicca per ingrandire!

Anche le battaglie vantano piccoli ma visibili cambiamenti che variano dai particolari grafici aggiunti nei campi da battaglia alle “trappole” lanciate dai nemici: si, il nostro gruppo, tra un turno e l’altro, dovrà stare alla larga dalle “trappole” che lanceranno, ad esempio, le nuove classi dei distruttori. The Banner Saga 2 introduce nuove classi e razze che variano dal Fromboliere del Sole, allo Strisciante (introdotti i pet, ovvero gli animali di supporto nelle battaglie), ma anche dal Poeta al mitologico Centauro, tutti con abilità e modi di affrontare una battaglia differente. Si moltiplicano le abilità degli eroi così come gli oggetti da equipaggiare.

In The Banner Saga 2 la narrazione (accompagnata dai dialoghi tra i personaggi in stile Librogame) è il punto forte del gioco, carismatica e non lineare andrà a comporre la trama stessa. Condivideremo l’avventura con due leader: da una parte troveremo la squadra di Rook e Alette, dall’altra troveremo il grande e potente Bolverk e i suoi Corvi, gruppo di mercenari comparsi nel finale di The Banner Saga. Ogni decisione, ogni sosta, ogni risposta che darete a un membro del gruppo, ogni qual volta che deciderete di stappare una bottiglia e festeggiare invece che riposare, avrà ripercussioni con il proseguo della campagna. Occhio come sempre al morale della carovana, potrebbe farvi perdere una battaglia importante.

Clicca per ingrandire!

Anche The Banner Saga 2 è completamente giocabile in portatile con l’utilizzo del touch-screen della console, un’aggiunta importante che fa di questa versione la migliore in circolazione visto la possibilità di giocare in TV con controller, in portatile dovunque voi volete e in portatile usando i controlli touch. L’HD Rumble è assente.

The Banner Saga 2 è una vera e propria continuazione, infatti potremmo considerare l’intera trilogia (che terminerà a luglio con l’uscita del terzo capitolo) un unico e solo videogioco. Questo sequel vi riporterà nel mitico mondo della mitologia norrena dove umani e Varl, aiutati da nuovi alleati, continuano la loro lotta contro i Distruttori ma con un occhio fisso ad una nuova e gigantesca minaccia.

Un’avventura tutta narrazione che entrerà meritatamente, da luglio (con l’uscita del terzo e ultimo capitolo), nella classifica dei videogiochi migliori di sempre e noi nintendari non possiamo che essere orgogliosi di vedere su Nintendo Switch l’intera trilogia.

Vi ricordiamo nuovamente di leggere la recensione del primo capitolo della serie per capite tutte le caratteristiche chiavi di questa meravigliosa saga.

Clicca per ingrandire!

The Banner Saga 2 è disponibile da oggi, 7 giugno 2018, su Nintendo Switch in versione digitale su eShop al prezzo di € 19.99 (oppure € 14.99 per chi possiede già il primo capitolo) per 4.5 GB di spazio su console o microSD. Compatibile con il Pro Controller e interamente sottotitolato in lingua italiana.

  • Una continuazione eccezionale
  • Artisticamente unico
  • Narrazione importante
  • Possibilità di importare i salvataggi del primo The Banner Saga
  • Nuove classi e razze

  • Sostanzialmente, poche novità
  • I micro-cali di frame sono ancora presenti
  • Ancora niente HD Rumble

Clicca per ingrandire!

Clicca per ingrandire!

Link utili:

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento