Terra Nil – Recensione

da | 27/12/23 16:14

Ecco a voi la recensione di Terra Nil, il titolo che sensibilizza sulle problematiche ambientali dei giorni nostri.

In un periodo in cui si sente parlare molto spesso di disastri ambientali Terra Nil é proprio uno di quei titoli che tocca queste tematiche molto delicate. Sono pochi i giochi che trattano questi argomenti, ma lo studio di sviluppo indipendente Free Lives ha deciso di lanciare questo titolo, prima uscito in versione PC e ora disponibile anche per Nintendo Switch. Il gioco ci metterá a capo di una spedizione per risanare un determinato paesaggio, il quale é stato completamente contaminato e sul quale non cresce piú nulla.

Aiutiamo l’ambiente giocando

Il gioco ci permetterá di risanare quattro aree del pianeta, le quali sono state per l’appunto colpite dall’inquinamento e dalla presenza umana.Per poter risanare il territorio bisognerá passare attraverso tre fasi. Si partirá con la bonifica del terreno, attraverso specifichi macchinari che hanno lo scopo di eliminare la contaminazione dalla terra. Questa fase é importantissima perché ci permette di delimitare il nostro raggio d’azione, visto che alcuni macchinari dovranno essere posizionati solo in alcune aree bonificate. Successivamente, una volta ristabiliti i biomi di quel territorio sará il turno della fauna, che dovrá essere reintrodotta nei propri habitat. Ogni area dovrá ristabilire la vita faunistica di ben 6 specie tipiche di quel territorio. A questo punto avremo raggiunto il nostro obbiettivo, quindi sará il momento di togliere tutti i nostri macchinari riciclandoli e costruendo un’astronave che ci porti in un’altra zona.

Ottimo manageriale ambientale

A differenza dei tradizionali simulatori di gestione ambientale, dove l’interazione con ecosistemi complessi si estende in mappe virtuali quasi infinite, Terra Nil offre una prospettiva diversa. offre una prospettiva diversa. Qui, gli obiettivi sono definiti chiaramente, evidenziando il progresso o il regresso in base alle azioni del giocatore su una mappa specifica. Una volta completati, non ci sono più compiti da svolgere nella stessa mappa, spingendo il giocatore a procedere senza possibilità di tornare indietro. La necessità di gestire risorse limitate e la dipendenza tra edifici impone al giocatore di adoperarsi nel comprendere come completare gli obiettivi in ogni scenario. Piuttosto che concentrarsi sulla mera costruzione, il giocatore deve risolvere complessi enigmi ambientali con risorse limitate, richiedendo strategia e pianificazione accurata.

Eccellenza Artistica e Piccoli Difetti Tecnici

Uno dei tratti distintivi di Terra Nil è la sua eccellenza artistica. Nonostante le dimensioni contenute dei livelli e le interazioni limitate, il gioco riesce a catturare l’attenzione attraverso una selezione curata dei dettagli per ogni bioma. Tuttavia, alcune imperfezioni a livello di localizzazione linguistica e alcuni bug tecnici possono intaccare l’esperienza complessiva del gioco, come la percentuale di sblocco delle risorse che non si aggiorna correttamente.

In conclusione, Terra Nil si distingue per la sua combinazione unica di gameplay strategico e puzzle game, offrendo un’esperienza di gioco coinvolgente e artistica, nonostante alcune limitazioni tecniche. Nonostante sia limitato sotto certi aspetti, riesce a farti rilassare e riflettere allo stesso tempo. La voglia di ripulire le zone colpite dalla contaminazione e di riportare la fauna nelle loro case fa passare molte piacevoli ore attaccate alla nostra Nintendo Switch.

Terra Nil è disponibile dal 18 dicembre 2023 in versione digitale scaricabile dal Nintendo Switch eShop al prezzo di 24,99 € per 848,00 MB di spazio complessivi. Il gioco è localizzato in Giapponese, Inglese, Spagnolo, Francese, Tedesco, Italiano, Portoghese, Russo, Coreano, Cinese ed è compatibile con il cloud dei dati di salvataggio e Nintendo Switch Pro Controller.

PRO

  • Ottimo cozy game
  • Grafica piacevole e ricca di dettagli
  • Ottimo su Nintendo Switch

CONTRO

  • Qualche bug
Condividi su

Articoli Correlati