Il miglior giocatore di Pokémon GO non ci sta al Ban e risponde a Niantic

BrandonTan91 ha risposto a Niantic dopo che il suo account è stato bannato in quanto vendeva i suoi Pokémon online a caro prezzo.

Il giocatore di Pokémon GO recentemente bannato per aver venduto Pokémon ha causato polemiche in rete su ciò che dovrebbe essere autorizzata a fare con l'applicazione Niantic  o meno.

BrandonTan91 ha commentato attraverso Twitter che aveva in programma di fare più di 2.000 incursioni di Mewtwo con una media di 69 incursioni al giorno, per un totale di 2.277 al mese. Nonostante le sue ambizioni con questo obbiettivo, Brandon è stato sospeso per esattamente 30 giorni, il che significa che probabilmente non sarà in grado di raggiungerlo; almeno non usando il proprio account.

Molti fan hanno approfittato del successo dell'applicazione per fare soldi sin dal suo lancio, compresi i tour dei siti in cui appaiono alcuni Pokémon e molti altri modi creativi.

Per quanto riguarda BrandonTan91, che è stato nominato il miglior giocatore Pokémon GO al mondo con ben 5 account, sembra che ora si senta molto male e si chiede se entro la fine della punizione manterrà ancora la sua "passione e motivazione" per continuare.

Molti si chiedono se questa punizione sia stata sufficiente, tenendo conto del fatto che il giocatore stava approfittando dell'applicazione senza i permessi necessari per farlo, specialmente da Niantic. Brandon ha dichiarato in un altro tweet che potrebbe provare altri giochi durante il suo periodo di sospensione e non tornare mai più su Pokémon GO.

Insomma, noi siamo abbastanza perplessi, dato che ci sembra normale la sua sospensione, ma sicuramente fa riflettere l'intromissione da parte di Niantic. Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento