SEGA riduce dell’85% i dipendenti più prestanti

SEGA ha deciso di ridurre dell'85% i dipendenti che lavorano più di 60 ore settimanali. Tutto questo per garantire orari più "umani". Eccovi i dettagli.

L'industria dei videogiochi in Giappone può contare su accuse riguardo le molte ore di lavoro, come nel caso degli sviluppatori di giochi in studi AAA che possono essere fino a 80 ore settimanali.

Questo non è sempre un caso, ma per evitare picchi così alti, SEGA Japan ha pubblicato un rapporto che contiene misure per ridurre l'orario di lavoro dei suoi dipendenti nel paese giapponese; imponendo un orario non superiore a 60 ore settimanali.

Dunque, per far ciò, si sono raccomandati di iniziare un percorso: educheranno i lavoratori, controlleranno la loro presenza, faranno segnalazioni e follow-up individuali e stipuleranno giorni obbligatori senza straordinari o riunioni.

Grazie a questo, il numero di dipendenti che lavorano 60 ore o più a settimana sarà in grado di diminuire tra l'80% e il 90%.

Qui puoi vedere un grafico dettagliato:

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento