Sam & Max Save the World e Sam & Max Beyond Time and Space – Recensione

da | 13/01/22 17:02

Questa recensione è basata su Sam & Max, iconico duo di investigatori che, ispirato alle storie a fumetti di Steve Purcell, approdò su PC e Wii nel 2007.

Steve Purcell creò i due personaggi di Sam e Max nei lontani anni ’80, donando a questa coppia di investigatori caratteristiche che la resero molto amata tra il pubblico. Da un lato Sam, un cane antropomorfo calmo e dalla spiccata saggezza, dall’altro Max, un coniglietto iperattivo e dalla lingua tagliente. Insieme, i due personaggi lavorano nella Polizia Freelance, e si occupano di casi talvolta tortuosi e complessi.

Le versioni rimasterizzate di due capolavori del loro tempo

Sam & Max Save the World venne sviluppato da Telltale Games nel 2007 per PC e Wii, ed è stato ora rimasterizzato da Skunkape Games anche per Nintendo Switch. A lavorarci è stato un gruppo di persone prima impiegate proprio alla Telltale Games, purtroppo ora non più operativa. Questo primo videogioco contiene tutti e 6 gli episodi rilasciati nella versione originale del 2007. Il distributore dell’epoca, Game Trap, rilasciò le puntate a scaglioni, ma ora possono essere godute in un’unica remastered. Sam & Max Save the World contiene gli episodi seguenti:

  • Shock Culturale
  • Situation: Comedy
  • La Talpa, la Mafia e la Polpetta
  • Abramo Lincoln Deve Morire!
  • Reality 2.0
  • Il Lato Chiaro della Luna

Ogni episodio è a sé stante, nonostante ci sia un filone comune. Sam & Max Beyond Time e Space rappresenta la seconda raccolta di episodi che vedono protagonista il duo di investigatori. Il gioco venne rilasciato nel 2008 su PC e Wii, e sviluppato sempre da Telltale Games. Anche in questo caso, Skunkape Games ne ha rilasciato, lo scorso dicembre, una versione rimasterizzata per Nintendo Switch e PC.

Sam & Max Beyond Time and Space contiene i seguenti episodi:

  • Ice Station Santa
  • Moai Better Blues
  • Night of the Raving Dead
  • Chariots of the Dog
  • What’s New, Beelzebub

Le due versioni remastered sono delle perle figlie del loro tempo. La rivoluzione grafica e le nuove musiche non hanno minimamente stravolto il mondo di gioco originale. La coppia del corpo fittizio della Polizia Freelance è più in forma che mai, pronta a catapultare i giocatori nei primi anni 2000, ma con un restyling di tutto rispetto. Rinnovare ma non stravolgere è un dono raro e, pur rimanendo lontano dalle perle grafiche attuali, Sam & Max rimane un brand vivo e frizzante.

A caccia di indizi in un mondo nuovo

La recensione di Sam & Max Save the World e Beyond Time and Space non è affatto semplice. Per la natura episodica dei giochi, e per il mistero che avvolge la narrazione, c’è sempre il rischio di incappare in spoiler poco graditi. I due personaggi antropomorfi devono risolvere i casi che, di episodio in episodio, vengono presentati dai vari clienti. Quando il telefono squilla, i due rispondono e si mettono all’opera…sempre che il suddetto telefono non sia stato preso in ostaggio da un topo!

Il gameplay risulta tale e quale a quello dei giochi originali. Giocatrici e giocatori dovranno investigare esaminando gli ambienti e senza tralasciare nulla. Oggetti, PNG, dialoghi, ogni cosa potrà aiutare Sam e Max a percorrere la giusta strada per la risoluzione del caso in esame. Le analisi che verranno compiute non intaccheranno la narrazione e non modificheranno il mondo di gioco. Benché siano versioni rimasterizzate dei capolavori del passato, i due titoli rimangono statici e legati ai loro predecessori. Lo stile di gioco è rimasto invariato e fedele alle origini. Questo potrebbe risultare noioso per i giocatori abituati a titoli dinamici, dove le scelte compiute influenzano il futuro gameplay. Ma gli amanti del vintage e di Sam e Max non potranno fare a meno di questi giochi.

Enigmi senza fine

I puzzle e gli enigmi da risolvere non mancano, susseguendosi di minuto in minuto e con il trascorrere degli episodi. Sia Sam & Max Save the World che Sam & Max Beyond Time and Space condividono la struttura a episodi indipendenti. In ognuno di essi i protagonisti devono sapersi muovere e, tra analisi e dialoghi divertenti e accattivanti, giungere a un lieto fine. Non mancheranno situazioni insolite e bizzarre. Gli scenari, le ambientazioni e le situazioni da risolvere sono vari e diversificati.

In un caso il duo di investigatori dovrà avere a che fare con una conduttrice e presentatrice di talk show che ha preso in ostaggio il suo pubblico; in un altro verrà coinvolto il Casinò Senza Mafia, oppure addirittura il Presidente degli Stati Uniti. In una puntata Sam e Max dovranno recarsi all’Inferno, in un’altra saranno impegnati a sconfiggere un’invasione zombie. Insomma, non mancano i colpi di scena e le situazioni inaspettate. Gli enigmi sono inseriti in modo ottimale nella narrazione, e sono stati perfettamente contestualizzati, tanto da risultare talvolta piuttosto complessi.

I dialoghi sono frizzanti e burleschi, dipingendo un quadro satirico del sogno americano, una delle più grandi illusioni di sempre. Parlare con ogni PNG è importante ai fini della trama, e risulta particolarmente piacevole, poiché le stringhe di dialogo sono state curate per risultare accattivanti e divertenti. Nintendo Switch è la console perfetta per queste versioni rimasterizzate. Il movimento dei personaggi e l’analisi degli oggetti nei vari scenari si prestano bene sia in modalità fissa che portatile. Per la prima volta, Sam & Max possono essere giocati lontani da casa, e ogni posto è buono per tentare di risolvere un caso particolarmente ostico!

Purtroppo il doppiaggio italiano non è presente. I doppiatori americani hanno, tuttavia, fatto un lavoro egregio, migliorando di molto la performance del 2007. I sottotitoli sono stati curati a puntino e i dialoghi rimangono fedeli all’opera originale. Le due versioni rimasterizzate sono ben ottimizzate, i tempi di caricamento rapidi e la selezione delle opzioni fluida e senza sbavature.