WarioWare: Get It Together! – Recensione

da | Set 18, 2021

Wario è tornato con una vagonata di nuovi pazzi minigiochi. Vediamo insieme WarioWare: Get It Together!

Come un fulmine a ciel sereno il personaggio di Wario si è da sempre distinto per essere un antieroe completamente opposto ai canoni tipici Nintendo. Se da un lato abbiamo Mario, simbolo di coraggio, altruismo e allegria, il rovescio della medaglia lo abbiamo nel grassoccio idraulico giallo. Avido, di cattivo gusto, maleducato ma anche divertentissimo, Wario ha conquistato un posto di rilievo nell’olimpo delle proprietà della grande N con tanti ottimi platform ma soprattutto con la serie WarioWare.

Caratterizzata da tantissimi minigiochi da risolvere in rapida successione questa saga è sempre stata un inno alla follia con il suo stile squisitamente giapponese. Non è strano infatti trovarsi in questi giochi a centrare due dita nel naso, a combattere contro strani alieni dall’aspetto di WC o affrontare classici giochi Nintendo in maniera strampalata. Dopo l’ultimo WarioWare Gold uscito su 3DS il futuro della serie passa da Nintendo Switch con WarioWare: Get It Together, l’ultima fatica di Intelligent Systems made-in-Wario.

Come abbiamo già potuto notare nella nostra anteprima, questo titolo è forse il più coraggioso tra tutti gli altri per l’introduzione di una piccola ma significativa novità: i personaggi. Negli altri capitoli non era sempre ben definito chi stavamo interpretando nei vari minigiochi. Potevamo essere uno degli elementi a schermo come anche un semplice cursore. Con i personaggi tutto cambia, sappiamo sempre chi siamo ma è il modo di approcciarsi al minigioco che cambia radicalmente.

Prendiamo, ad esempio, il caso in cui ci venga richiesto di contare quanti podisti stanno passando sullo sfondo. In qualunque titolo precedente avremmo toccato un contatore o usato un pulsante per inserire il numero. In questo caso invece dovremo fisicamente agire sugli elementi a schermo saltando sull’oggetto o selezionando una risposta colpendola o passandoci attraverso.

Wario ed i suoi amici hanno un modo di muoversi differente e dovremo conoscerli al meglio per sperare di raggiungere alti punteggi. Il baffuto antieroe vola e da spallate, Young Cricket corre e salta, invece 9-Volt non si ferma mai e lancia il suo yo-yo verso l’alto. Con questa novità la serie WarioWare ottiene un elemento strategico mai visto negli altri giochi. Sebbene possiamo affrontare ogni livello selezionando tutti i personaggi potremo anche sceglierne solo 5. A quel punto starà a noi decidere chi farà parte della nostra squadra, con tutti i pro e i contro del caso.

La meccanica dei personaggi risulta particolarmente azzeccata in multiplayer. Grande novità di Get It Together è la possibilità di affrontare la storia e tutti i minigiochi anche assieme ad un amico in co-op locale. Fino a 2 giocatori possono cooperare mentre le classiche modalità multiplayer sono fino a 4 giocatori. In cooperativa il titolo risulta parecchio divertente e riuscire a superare un microgioco anche solo se uno dei due completa l’obiettivo riduce il fattore frustrazione.

Non sono tutte rose e fiori però perché questo sistema mostra qualche ingenuità di troppo. Alcuni eroi hanno abilità molto simili ad altri (come Young Cricket e Master Mantis) mentre certi risultano semplicemente poco divertenti o troppo difficili da controllare (ad esempio 9-Volt). Insomma il rischio di focalizzarsi solo su alcuni personaggi e la frustrazione nel dover usare quelli che non amiamo è parzialmente presente.

Questa meccanica purtroppo non va molto a braccetto con alcuni minigiochi che risultano un po’ troppo “complessi” per la velocità di completamento richiesta. La necessità di capire non solo cosa fare ma anche come farlo potrebbe scoraggiare i giocatori meno esperti e portare a frustrazione. Nonostante tutto, anche se si è parzialmente persa quella immediatezza che caratterizzava i primi capitoli, non si ha mai la sensazione di trovarsi di fronte a una sfida impossibile.

Nonostante i piccoli problemi sopra citati ci troviamo davanti ad una collezione estremamente curata e piena di assurde situazioni. Imparare a giocare è semplice ma è nella pratica che si ottengono i veri risultati si riescono ad ottenere alti punteggi. E’ possibile usare qualunque configurazione di controller possibile (singolo Joy-Con, doppio o Pro Controller) e c’è anche una discreta implementazione del Rumble HD che aggiunge un tocco di fisicità alle partite. Si può giocare fino a 4 giocatori insieme sulla stessa console o con un collegamento in locale. Insomma quasi tutte le funzioni di Switch sono state ben sfruttate, mancherebbe solo il supporto agli amiibo!

Oltre alla veloce Storia sono disponibili altre modalità più o meno riuscite. C’è una modalità online in cui potremo gareggiare contro altri giocatori in eventi che cambieranno nel corso delle settimane. Qui dobbiamo tirare le orecchie a Nintendo dal momento che una scelta tra vari percorsi di minigiochi avrebbe aumentato il fattore rigiocabilità. Inoltre l’obbligo di usare un personaggio specifico per evento potrebbe infastidire i giocatori e allontanarli da questa modalità.

Gran Varietà presenta tanti macrogiochi, alcuni affrontabili anche in solitaria. Si passa da gare di palleggi a improbabili cloni di Super Smash Bros. a divertenti giochi di società. Qui WarioWare Get It Together brilla, soprattutto in multiplayer assieme ad altri 3 amici. Non tutti i giochi sono completamente riusciti (“Warioutine quotidiana” ad esempio non brilla) ma soprattutto quelli competitivi come “Scoppia!” sapranno animare ogni festa (e distruggere molte amicizie).

Lato single player non c’è purtroppo molto altro. A parte la lista delle missioni, che permette di ottenere monete al conseguimento di certi obiettivi, rimane la Sala Relax. Qui potremo fare pratica con ogni personaggio e sbloccare contenuti esclusivi facendo dei regali. Le monete che otterremo saranno utilizzabili in un negozio dove potremo comprare oggetti da dare ai nostri eroi. Ognuno ha specifiche preferenze e conoscendo al meglio i personaggi potremo sbloccare artwork dedicati e colori per personalizzarli come vorremo.

La serie WarioWare si è sempre distinta per l’assurdo stile grafico caratterizzato da una pletora di tecniche diverse allo stesso tempo. Disegni fatti a mano, grafica 3D, cartoon o foto reali, si può trovare di tutto nei pazzi minigiochi del brand. Get It Together non fa eccezione sprizzando follia made-in-Wario da ogni poro, con il valore aggiunto della risoluzione Full HD. Certo, non è il titolo che mostra i muscoli di Nintendo Switch ma dove è leggermente carente di tecnica, lo stile compensa più che pienamente.

Abbiamo solo notato un fastidioso momento in cui il frame-rate, che di solito è sempre fisso a 60FPS, scende bruscamente. In determinati minigiochi assieme ad uno specifico personaggio si passa quasi istantaneamente a 30FPS, probabilmente perché è presente una complessità aggiuntiva data dalla simulazione fisica di fluidi. Anche se è un caso abbastanza raro lo segnaliamo perché spezza parzialmente il ritmo ed in più di un’occasione ci ha complicato la scalata ai record.

Lato sonoro le musiche sono piacevoli e ben orchestrate mentre gli effetti sonori deliziosamente strampalati. Come WarioWare Gold anche qui i personaggi sono completamente doppiati, anche in italiano. Il doppiaggio è di ottima qualità, l’unico dispiacere riguarda le cutscenes che non hanno molti dialoghi parlati. Wario in particolare (Francesco Rizzi nella versione italiana) ha pochissimi dialoghi rispetto a Gold, ed è un peccato perché è uno dei personaggi più divertenti.

In conclusione WarioWare: Get It Together è un ottima collezione di microgiochi made-in-Wario. Le nuove implementazioni sono interessanti e ben contestualizzate ma non sempre centrano il bersaglio, mostrando qualche ingenuità di troppo. Nonostante questo, il titolo è un piacere da giocare, soprattutto con gli amici, e saprà regalare ore di divertimento a tutti coloro che amano lo stile pazzo e un po’ ignorante di questa serie, ma anche a chi ci si avvicina per la prima volta. Se avete qualche dubbio o siete solo curiosi potete anche provare la demo gratuita!

WarioWare: Get It Together! è disponibile sia in edizione fisica che in versione digitale scaricabile dal Nintendo Switch eShop al prezzo di € 49,99 dal 10 settembre 2021 per 1351MB di spazio su console o microSD. Il titolo è localizzato in tedesco, inglese, spagnolo, francese, italiano, giapponese, coreano, olandese, russo, cinese ed è compatibile con rumble HD, Cloud dei dati di salvataggio e Pro Controller.

PRO

  • Grande varietà di situazioni
  • Ottima componente multiplayer locale
  • Semplice da imparare
  • Divertente sistema dei personaggi…

CONTRO

  • …ma che mostra qualche limite di troppo
  • Qualche minigioco troppo “complesso”
  • Modalità online limitata
  • Sporadici ma fastidiosi cali di frame

Info Utili:

Commenti da Facebook