Grineer, Corpus e Infestazione si danno guerra e il Sistema Solare è ancora una volta il campo di battaglia, sarete chiamati a risvegliare un antico e valoroso guerriero e ad affrontare la minaccia in questo pluripremiato free-to-play: Warframe!

Conosciamo tutti la grande quantità di contenuti offerti da Warframe, così come la sua storia. Dopo una breve e doverosa premessa indagheremo a fondo su come un gioco del genere riesca a girare in maniera quasi impeccabile su Nintendo Switch, concentrandoci più che altro sulle prestazioni e sulle feature disponibili.

Warframe nacque come free-to-play nel 2013 quando i giocatori PC misero i piedi (o meglio, le mani) per la prima volta nel Sistema Solare made-in-Digital Extremes. Beh, fu subito amore. Le tante missioni giocabili con gli amici in co-op e la sua natura free resero Warframe molto popolare tanto che in meno di un anno sbarcò su console.

Warframe è uno sparatutto in terza persona, con missioni ben strutturate sia per essere affrontate in singolo che in multigiocatore co-op, modalità standard ma tranquillamente modificabile per chi preferisce iniziare a giocare da solo (o per i lupi solitari). Il gioco è quindi ambientato nel Sistema Solare del futuro in cui una misteriosa Lotus sveglierà dal criosonno un antico e valoroso guerriero Tenno che, armato di fucile e spada, si impossesserà dell’armatura Warframe per dar battaglia a Grineer, Corpus e l’Infestazione!

Inizialmente il giocatore avrà a disposizione 3 armature Warframe: la Excalibur (la più comune ed equilibrata, ottima per iniziare a giocare), Mag (un’armatura in grado di dominare l’energia magnetica) e Volt (in grado di sfruttare elementi elettrici). Dopo aver scelto una delle tre armature Warframe sarete chiamati a giocare e a terminare la prima campagna di gioco (Il premio di Vor) oltre che a comporre, missione dopo missione, il vostro personaggio e la vostra navicella, recuperando armi e attrezzature utili per potenziare sia voi che la nave di cui disporrete.

La missioni di gioco sono davvero tante e variano in base al tipo e alla difficoltà. Ad esempio abbiamo Assassinio, Sterminio, Recupero, Cattura, Difesa e tante altre, tutte con un diverso scopo e tutte giocabili sia in singolo che in multi. Esplorerete tantissimi pianeti con morfologia differente e combatterete contro una grande quantità di nemici già dai primi livelli.

Dopo aver terminato una missione riceverete dei Punti Affinità utilizzabili proprio come il più comune dei giochi di ruolo. Il vostro Grado Maestria vi farà impossessare degli equipaggiamenti più sciccosi e potenti e aumenterà dopo aver raggiunto un tot di Punti Affinità.. ma non prima di vincere una determinata sfida.

I Warframes disponibili sono davvero tanti e si distinguono in Warframe (come Excalibur) e Prime (come ad esempio Excalibur Prime), versioni più potenti dei Warframe di base. Potrete personalizzare o acquistare una nuova armatura/arma dall’Arsenale situato nella vostra navicella sborsando una somma di denaro virtuale (un misto di cristalli e materiali preziosi che accumulerete dopo ogni missione). Altrimenti, come in tutti free-to-play, se vorrete fare i gradassi e sbloccare istantaneamente l’armatura più potente del gioco potrete farlo sborsando monete reali nell’apposita sezione della navicella (Mercato) o direttamente dal Nintendo Switch eShop.

Tra una missione e l’altra vi consigliamo di visitare il Conclave direttamente dalla cabina della vostra nave, in cui potrete provare altre modalità di gioco come Annientamento, Cattura o Lunaro, precisamente modalità tipo Deathmatch, cattura la bandiera o altro. Le modalità classiche presenti in tutti gli sparatutto online.

Un’altra caratteristica che noterete sin da subito è la grande customizzazione (anche) delle armi tramite le tantissime Mods che troverete semplicemente giocando e esplorando. Le Mods hanno differente Polarità, Aura, Stile e Forma e potenzieranno le statistiche di armi, armature e quant’altro. Potrete anche fondere più Mods (circa 800) per tentare di riceverne una di grado e potenza massima. Disponibile anche la Fucina in una sezione della navicella in cui potrete creare Sentinelle (dei compagni, una specie di seguaci), Archwing (delle vere e proprie ali) e altre dotazioni per il vostro ninja.

Per quanto riguarda i contenuti di gioco, la versione Nintendo Switch di Warframe è composta da tutte le caratteristiche presenti su PC o console. Parlando di espansioni (o di aggiornamenti di contenuto), Warframe su Nintendo Switch è completa fino a Revenant mentre le altre versioni per console hanno già la nuova espansione Chimera, al contrario della versione PC che dispone già dell’ultimissima espansione Fortuna (che introduce, tra le tante novità, una specie di hoverboard). Non c’è da preoccuparsi però, la versione di gioco Nintendo Switch sarà pari di contenuti a quella PC, non ci resta che attendere un altro pochino.

Ma quindi come gira Warframe su Nintendo Switch? Beh, visto lo zampino di PanicButton il gioco è quasi impeccabile sull’ibrida Nintendo. La nota “azienda dei miracoli” (vedi DOOM e Wolfenstein II) ha sviluppato interamente il port rendendolo fluido, scattante e scintillante in quasi tutti i suoi aspetti. Sicuramente, per quanto riguarda la grafica, il gioco è anche meglio dei due titoli Bethesda. Warframe è orfano di quella fastidiosa patina grigia che contraddistinguono i due action games dell’azienda del Maryland, risultando quindi davvero scintillante da guardare. Quindi perché abbiamo inserito tutti quei “quasi”? Beh, in alcune occasioni, ad esempio nel mercato di Cetus, sulla Terra, o durante le esplorazioni libere dei pianeti (si, potete fare anche questo) la grafica generale così come la risoluzione di gioco si abbassa di colpo, specialmente in modalità portatile (dove in alcuni brevi punti sembra addirittura avere attivo un filtro grafico old-school a 16 bit.).

Niente da preoccuparsi comunque, per la maggior parte delle modalità (sia in singolo che in multi) la console riesce a far girare egregiamente un titolo del genere. Quindi miracolo parte terza? Beh, sicuramente. PanicButton ormai è diventata una certezza.

Warframe è sin da subito compatibile con giroscopio facendo si che si possa mirare con precisione assoluta muovendo la console o il controller. Abbiamo trovato la mira motion migliore di tanti altri titoli del genere, distaccando e addirittura doppiando Fortnite per quando riguarda questa feature. Anche l’HD Rumble è compatibile con il gioco, attivo praticamente sempre, vi farà “sentire” ogni colpo sparato dall’arma o ogni attacco subito. L’unica feature Switch non compatibile è il touch-screen che sinceramente se ne può far a meno (magari poteva essere usato per la navigazione nei menu).

Qualche piccola critica va fatta per quanto riguarda i dialoghi di Lotus e O: visto la piccola dimensione del testo è sempre un problema cercare di seguire i discorsi. Stessa cosa per quanto riguarda la chat di gioco (ZL), addirittura un disturbo per la maggior parte del gameplay (abbiamo risolto disattivandola dalle opzioni).

Infine, il gioco necessita di una connessione costantemente attiva quindi, se intraprendete una missione (che sia principale o secondaria come la cattura di un criminale ecc..) e avete necessità di metterla in pausa attivando la modalità riposo della console, Warframe non salverà i vostri progressi e dovrete ricominciare la missione dall’inizio una volta che ritornerete a giocare (magari una modalità offline a giocatore singolo aggirerebbe questo problema). In modalità portatile e in assenza del Wi-Fi potrete però usare tranquillamente la modalità hotspot del vostro smartphone.

Il titolo di Digital Extremes è potenzialmente infinito e garantisce centinaia ore di gioco, sempre che il genere e la sua (fantastica) ambientazione vi aggrada. PanicButton ha compiuto un nuovo miracolo sviluppando questa versione Nintendo Switch di gioco e rendendola pari alle altre.

Warframe è il gioco che mancava su Nintendo Switch, certo Fortnite e Paladins hanno colmato il vuoto già da un po’, ma il titolo di Digital Extreme si differenzia dai due free-to-play per intensità, grande mole di contenuti e possibilità di giocare in multi o in singolo praticamente ogni missione.

E’ un piacere essere un ninja, e lo è ancor di più esserlo su Nintendo Switch. Digital Extreme ha già comunicato che continuerà ad aggiornare e a supportare il gioco e noi di NPlayer.it faremo altrettanto comunicando a tutti voi le novità in arrivo in Warframe.

Warframe è disponibile gratuitamente dal 20 novembre 2018. Il gioco occuperà 12.4 GB di spazio su console o microSD ma considerate ulteriore spazio visto che il gioco è in continuo aggiornamento.

Localizzato in italiano (testo e sottotitoli) e compatibile con il Pro Controller e con il Cloud dei dati di salvataggio. Sul Nintendo Switch eShop sono presenti dai pacchetti acquistabili a parte come Starter, Chroma Prime, Prime Vault e un pacchetto Platinum.

Pro:

  • Tantissimi contenuti e modalità di gioco
  • Personalizzazione immensa
  • 10 quests principali e innumerevoli sub-quests
  • Prestazioni quasi sempre ottime
  • Grande longevità e rigiocabilità
  • Ogni missione può essere giocata da un massimo di 4 giocatori o in singolo
  • Uno dei free-to-play più completi
  • Tantissimi pianeti e grande ambientazione
  • Ottima colonna sonora…

Contro:

  • …ma gli si da poco risalto
  • Qualche calo grafico generale in luoghi come il mercato di Cetus
  • Serve una connessione sempre attiva
  • Testi molto piccoli
  • Chat di gioco “ingombrante” ma facilmente disattivabile

Link utili:

Commenti da Facebook