Silence – Recensione

Silence è una sorta di limbo, un mondo tra vita e morte, yin e yang, in cui due giovani ragazzi dovranno ritrovare la via di casa. E’ questa l’avventura grafica di Daedalic Entertainment.

L’azienda tedesca Daedalic Entertainment rinnova il supporto a Nintendo Switch (Shift Happens e State of Mind) rilasciando su eShop (ma anche in versione fisica) uno dei suoi grandi classici, un videogioco di avventura in grado di conquistare ben 3 premi ai German Game Developer Awards 2016. Conosciuto come Silence: The Whispered World 2, il gioco uscì su PC nel 2016 come una sorta di seguito dell’originale The Whispered World. Il gioco, che approda su Nintendo Switch semplicemente come Silence, è un’avventura grafica con un gameplay da classico punta-e-clicca e azioni che ricordano i quick time event.

Silence ricalca quello che era stato il punto forte di The Whispered World, ovvero la trama. Nel gioco originale eravamo chiamati a vestire i panni di Sadwick, un clown triste che scopre la sua vera identità dopo una serie di mirabolanti avventure in un mondo fantastico. Silence inizia dove The Whispered World era terminato, ma con il giovane Noah e la sua sorellina Renie come personaggi principali di gioco al posto di Sadwick.

Ambientato in un paese tipico da Europa del nord, i due ragazzi riescono a sfuggire ad un bombardamento aereo rifugiandosi in un bunker di proprietà ma, dopo essere stato abbattuto, si ritrovano in un luogo differente a quello in cui abitano: Silence, un mondo di decadenza bellezza e al centro tra la vita e la morte. Dopo il trambusto iniziale, i due personaggi si perdono misteriosamente e così inizia una corsa contro il tempo con l’obiettivo di ritrovarsi e salvare al tempo stesso questo mondo incantato che è Silence.

Silence vanta un gameplay molto classico da avventura grafica. Il mondo di gioco è diviso in livelli statici realizzati in 2D in cui sarà necessario esplorarli facendo muovere il personaggio in qualunque direzione, alla ricerca dei punti d’interesse. Il cursore cambierà aspetto a seconda delle tante azioni disponibili durante il gioco: potrete osservare, agguantare, calciare e intraprendere altre tantissime azioni. Alcuni enigmi richiederanno un minimo di abilità per essere completati portando a termine azioni simili ai quick time event. Più che QTE, sono degli enigmi integrati alla narrazione che vanno completati combinando due tasti, così facendo potremo tirare oggetti, nasconderci dai nemici e compiere altre azioni importanti.

Interessante la scelta dell’inventario di gioco, completamente assente. Potremo comunque combinare oggetti portandoli a spasso per la mappa e usarli al momento stesso. L’assenza dell’inventario non si fa minimamente sentire.

Oltre a Noah e Renie userete anche un piccolo bruco verde di nome Spot (lui era un fidato compagno di Sadwick in The Whispered World…). Spot sarà in grado di mutare la sua forma, abilità utile a completare alcuni puzzle ambientali e progredire così nell’evventura.

Come abbiamo detto, il mondo di gioco di Silence è realizzato in 2D e diviso in livelli. In ogni livello di gioco possiamo ammirare il meraviglioso stile artistico scelto da Daedalic Entertainment. I personaggi, realizzati invece in 3D, potranno muoversi liberamente all’interno di questi maestosi dipinti.

Il gioco è sviluppato con il motore grafico Unity e si presenta su Nintendo Switch in ottima forma grazie ad una buona ottimizzazione generale. Caricamenti a parte, Silence è tecnicamente molto valido. I controlli sono semplici e il rumble HD è ben sfruttato. Assente invece il supporto al Touch-screen in modalità portatile che per un punta-e-clicca è quasi fondamentale. Capiamo che forse nelle azioni in cui bisogna usare più tasti toccare lo schermo sarebbe stato un tantino più complicato, ma il multi-touch supportato da Nintendo Switch sarebbe servito all’occasione.

Silence porta con se un po’ di quella malinconia presente in The Whispered World regalandoci momenti indimenticabili in un mondo indimenticabile. Strambe creature e ottimi panorami in 2D fanno di Silence uno dei nuovi titoli per Nintendo Switch da giocare almeno una volta nella vita. Consigliato agli amanti delle avventure grafiche e assolutamente a chi ha apprezzato The Whispered World al suo tempo.

Silence è già disponibile sul Nintendo Switch eShop dal 3 aprile 2019 in digitale al prezzo di € 39.99 per 6.8 GB di spazio su console o microSD. Stesso prezzo per la versione fisica del gioco. Silence è localizzato in italiano (testi) compatibile con il Cloud dei dati di salvataggio e con il Pro Controller.

Pro:

  • Ottimo stile artistico
  • Trama intrigante
  • Enigmi integrati alla narrazione
  • Buona ottimizzazione generale

Contro:

  • Prezzo altissimo
  • Caricamenti un po’ lenti
  • Manca il supporto al Touch-screen
  • Soporifero in alcuni momenti

Link utili:

Commenti da Facebook

I commenti sono chiusi