RECENSIONE: The Bridge – Switch eShop

Lo stile artistico hand-made sembra trovarsi a suo agio sul Nintendo Switch eShop, The Bridge è la new entry del settore: un nuovo indie game rilassante e completamente in bianco e nero.

roscio miiverse 2

Clicca sulla targhetta Miiverse e scopri tutto su Roscio!

The Bridge, già disponibile dal 7 settembre 2017 nel Nintendo Switch eShop, è un puzzle game in 2D completamente disegnato a mano e con uno stile grafico “colorato” dalla predominante scala dei grigi.

Il gioco è stato creato dal duo Ty Taylor e Mario Castañeda e se n’è sente parlare dal 2011 dove inizialmente, qualche anno prima, nacque come progetto per il tirocinio di Ty Taylor in Scienze Informatiche presso la Case Western Reserve University, Ohio (USA)! Qualche anno più tardi Mario Castañeda divenne l’unico artista di un progetto più grande che portò, insieme a Ty Taylor, The Bridge nel mondo degli indie games. Il duo ha già pubblicato Tumblestone sul Nintendo Wii U eShop!

Il gameplay di The Bridge è molto lento e rilassante (forse un pò troppo però). In pratica, dobbiamo far arrivare l’omino di turno dal punto A al punto B (una porta). L’omino può spostarsi, con la levetta analogica di sinistra per tutto il dipinto ma, già dall’inizio, sarà necessario ruotare letteralmente il quadro, con i dorsali R e L o con l’accelerometro della console/Pro Controller, così che il nostro amico riesca finalmente ad arrivare a destinazione e a risolvere il puzzle!

Il mondo di gioco è un vero e proprio dipinto o meglio, sembra una litografia creata dal grande Maurits Cornelis Escher, padre delle costruzioni impossibili. Infatti, per completare la maggior parte dei livelli (24, senza contare la modalità speculare) sarà necessario mettere da parte quelle poche nozioni di fisica imparate a scuola e intraprendere strade assai più impossibili.

Non basterà partire dal punto A e arrivare al punto B, ma in alcune occasioni, sarà necessario arrivare in punti assai lontani per recuperare una chiave. Qualche quadro sarà anche popolato da una sfera dalla faccia poco amichevole che, se non farete bene i calcoli, vi rotolerà contro per schiacciarvi. Quindi, ricominciare da capo il livello? Per fortuna no, The Bridge offre una specie di rewind-time alla Prince of Persia – Le Sabbie del Tempo (per capirci meglio), quando il giovane principe ritornava sui suoi passi portando il tempo indietro di qualche secondo. In The Bridge succede la stessa medesima cosa: quando sarete schiacciati dalla palla nera o volerete per caso fuori dal quadro, pigiando il tasto B potrete tornare indietro sui vostri passi e riprendere un’altra strada! Questa feature può essere attivata in qualsiasi momento.

The Bridge usa l’HD Rumble del Nintendo Switch in modo assai violento. Ci spieghiamo meglio: vi ricordate il bug della vibrazione trovato in Snake Pass? Qui forse è anche peggio. Ogni qual volta che l’HD Rumble è chiamato in causa non riesce a compiere il suo lavoro correttamente ma inizia a vibrare pesantemente per qualche secondo. Inoltre, in modalità portatile è anche peggio. Fortunatamente, l’accelerometro è ben sfruttato dal gioco e, ruotando la console o il Pro Controller, si riesce a far ruotare l’intero quadro e a calcolare la caduta del personaggio disegnato a matita. The Bridge è compatibile anche con il touch-screen della console: doppio tap sulle estremità dello schermo per far comparire il menù e tap-scroll orizzontale sullo schermo nella direzione in cui si vuol far muovere l’omino.

Le sessioni di gioco saranno brevi e assai lente. The Bridge ricorda molto un gioco che avevamo recensito per Nintendo Wii U, ovvero Back to Bed, dove anche li dopo 10 minuti di gioco noia e sonno erano in agguato dietro l’angolo. Peccato.

The Bridge è disponibile dal 7 settembre 2017 sul Nintendo Switch eShop al prezzo di €9.99, un tantino alto per i contenuti offerti. Il gioco necessita di 179 MB di spazio libero su console o micro SD.

Ringraziamo il dinamico duo per averci concesso di provare il gioco anche se ampiamente dopo la data di rilascio.

A seguire troverete i nostri classici  e , il link diretto alla recensione dei nostri amici di GameScore e la consueta tabella dei voti!

  • Stile grafico interessante
  • Può essere giocato con una mano sola
  • Puzzle artistici interessanti

  • HD Rumble da sistemare
  • Davvero troppo lento
  • Sonoro da dimenticare

Clicca sul seguente banner logo per leggere la recensione del gioco dei nostri amici di GameScore:

Clicca sul banner per volare sulla pagina del gioco nel sito ufficiale Nintendo!

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento