RECENSIONE: Riptide GP Renegade – Switch eShop

Lo sviluppatore Vector Unity approda su Nintendo Switch portandoci un titolo davvero interessante: Riptide GP Renegate. Scopriamolo insieme.

Daklor92

Dunque Vector Unity approda su Nintendo Switch con Riptide GP Renegade, un racing arcade old style, che vi farà davvero divertire. Gioco di gare futuristiche, vi ricorderà moltissimo i classici Wipeout & MotorStorm. Vi coinvolgerà in più tipologie di gare e acrobazie su moto d'acqua. Inizierete la vostra avventura appena usciti di galera, incastrati in una gara clandestina da un amico traditore. Quindi armati di vendetta e adrenalina, andiamo dunque a correre insieme, nel mondo del futuro, su queste fantastiche moto d'acqua...

Gameplay

Una volta in sella alle vostre moto d'acqua non avrete molto a cui pensare. Nessuna preoccupazione per freni o dosaggio dell'acceleratore. Come ogni classico gioco arcade che si rispetti, dovrete solo tenere il gas spalancato (tasto RL), pensare alle miglior traiettorie per cercare delle rampe o onde per effettuare dei trick più spettacolari possibili.

Effettuare dei trick vi permetterà di guadagnare punti per la barra del turbo, che potrete attivare nei momenti decisivi per un sorpasso a discapito degli avversari. Per esibirvi nei trick, dovrete effettuare delle combinazioni con le posizioni delle levette analogiche. Inoltre, man mano che proseguirete nel gioco, guadagnerete soldi, esperienza e skills point per acquistarne di nuovi.

Durante la modalità Carriera, i soldi e gli skills point saranno spendibili all'interno di uno store, per potenziare il vostro veicolo e le vostre abilità personali (skills, velocità di partenza o la velocità nell'eseguire i trick). Inoltre, sarà persino possibile personalizzare la moto con i colori o livree che desideriamo.

Oltre alla modalità Carriera, il gioco offre le Gare Singole, il Multiplayer online fino a 8 giocatori e il Multiplayer locale fino a 4 giocatori con lo schermo in split-screen. Infine, i tipi di gare che vi troverete ad affrontare saranno Gare Classiche a più giri, Gare ad eliminazione (ogni 10 secondi verrà eliminato l'ultimo), Gara a Checkpoint e Gare di Freestyle.

Sviluppo del gioco

Dopo le prime gare in modalità Carriera, noterete un aumento costante della difficoltà, con gli avversari di testa spesso irraggiungibili. Niente di anomalo comunque, semplicemente gli sviluppatori hanno creato questo sbilanciamento. Perché? Per invitarvi a sviluppare con attenzione le abilità del pilota e le potenzialità di ogni singolo veicolo, in quanto nessun veicolo potrà essere potenziato all'infinito. Quindi, dovrete passare ad utilizzare un nuova moto e potenziare quest'ultima. Così facendo, correrete e correte ancora per guadagnare soldi affinché possiate farlo.

Tecnica

Se dal lato del gameplay il gioco è ben realizzato, quest'ultimo è fortemente penalizzato dal punto di vista tecnico. Insomma, il gioco è un chiaro porting della edizione mobile. Dal lato grafico, il gioco è scarno e con delle texture stile 64 bit. Chiaramente non tutto è da criticare, ad esempio, l'effetto bagnato della pioggia e delle onde è ben fatto. Tuttavia su una console del 2017 vi aspettereste un po' di attenzione in più.

Anche il level design è penalizzato dalla grafica. Nonostante i tracciati cambino morfologia lungo la Carriera, le ambientazioni circostanti rimangono le stesse e, spesso, ripetitive.

Sebbene la colonna sonora sia ben fatta e coinvolga bene il giocatore, durante l'esperienza di gioco, il comparto audio presenta dei bug. L'ottimizzazione è assente, capita spesso che dopo un piccola collisione con un altro pilota od ostacolo, una volta riprodotto il suono dell'urto, sparisca una traccia: la vostra moto potrebbe non far più alcun rumore; il livello della musica potrebbe abbassarsi durante l'urto oppure sparire del tutto.

Dal punto di vista dei controlli e del HD Rumble, Riptide GP Renegade si comporta discretamente. Le vibrazioni lasciano una buona esperienza: i Joy-Con emetteranno una leggera vibrazione per simulare il motore e i colpi rilasciati dagli urti si sentono bene. Il gioco è perfettamente godibile in modalità dock e stand. Nonostante ciò, in modalità portatile è un po' scomodo per via delle combinazioni delle levette analogiche nei trick.

Conclusione

Sebbene abbia i suoi difetti, Riptide GP Renegade rimane un bel titolo indie godibile da tutti. La trama è sufficiente ad incalzare il giocatore nel proseguire la storia. Il gioco è divertente e vi farà trascorrere un sacco di tempo per completarlo, gara su gara, solo per sbloccare nuovi trick e nuove moto. Insomma, Riptide GP Renegade è un passo avanti rispetto ai suoi precedenti capitoli su mobile, ma ancora parecchio al di sotto degli standard degli altri giochi di categoria.

Tuttavia, il prezzo di 9,99€ e i 160 Mb rendono questo titolo davvero appetibile. Inoltre, se dovesse uscire un fix per gli eventuali errori sonori, il gioco non potrà mancare nella vostra libreria videoludica, se siete appassionati del genere.

Infine è arrivato il momento dei nostri Pro  e Contro .

 

 

 

  • Colonna sonora coinvolgente
  • Storia semplice ma incalzante
  • Longevità
  • I trick
  • Ogni momento è perfetto per giocarci
  • Il prezzo

  • Ambientazioni un po’ ripetitive
  • Comparto grafico scarno
  • Sonoro da ottimizzare

Commenti da Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento