RECENSIONE: Kingdom – New Lands – Switch eShop

Raw Fury porta sul Nintendo Switch eShop un titolo molto interessante che fa dell’esplorazione il punto principale del gioco. Ecco la recensione di Kingdom – New Lands!

roscio miiverse 2

Clicca sulla targhetta Miiverse e scopri tutto su Roscio!

Ne avevamo già sentito parlare?

Kingdom – New Lands è uno dei titoli più belli visti sul nuovo store Nintendo, artisticamente parlando però, perché tecnicamente scricchiola, e non poco. Ma andiamo con ordine.

Kingdom – New Lands è un videogioco d’avventura e strategia dove il Re di una antica terra, o una Regina (generati casualmente ad inizio partita), deve cercare di creare da un piccolo fuoco da campo (quindi da zero) un vero e proprio villaggio pullulante di commercio e soldati pronti a difendere la corona, il tutto ambientato in un mondo medieval-fantasy a scorrimento laterale e completamente creato in pixel-art!

Il gioco nasce da un idea dello sviluppatore olandese Thomas van den Berg che creò la prima build nel 2013 chiamata Kingdoms, titolo in flash. In quegli anni, l’italiano Marco Bancale inziò a collaborare con Thomas van den Berg e i due riuscirono a portare il nuovo Kingdom – New Lands su dispositivi mobili e in futuro, grazie a Raw Fury, su PC e console.

Gameplay e esplorazione

Il sovrano di turno dovrà costruire un villaggio da zero e per farlo avrà bisogno di braccia forti, serviranno i villager di Age of Empires per intenderci. Il sovrano potrà esplorare al galoppo la mappa di gioco muovendosi (con la levetta analogica di sinistra/destra) con il classico scorrimento a destra o a sinistra. Il sovrano avrà a disposizione due soli comandi: galoppare più velocemente con ZR/RL e, quello principale, impartire un ordine ad un villager con A (lasciando sempre minimo una moneta per il lavoro).

Iniziando l’esplorazione vi addentrerete nelle foreste del regno, dove piccoli accampamenti, statue misteriose e enigmi ambientali saranno li ad attendervi. Sganciando una moneta alle persone presenti negli accampamenti potremmo finalmente reclutare i villager. Loro potranno costruire mura, torrette per arcieri (anche loro da reclutare), ampliare il centro città e tanto altro, ma sempre sotto la vostra scrupolosa supervisione (serviranno parecchie monete per costruire tutto). Il bello è che non si deve costruire “a caso”, ma pianificare prima una strategia di costruzione e quindi scegliere se costruire una cosa prima di farne un’altra, questa potrebbe essere davvero la mossa vincente.

La prima partita di Kingdom – New Lands servirà sicuramente a farvi capire cosa dovrete fare, anche perché la vostra abilità strategica sarà messa a dura prova già dal primo avvio, senza un’introduzione o una qualche specie di tutorial (a parte i piccoli suggerimenti del misterioso spettro). Kingdom – New Lands è esplorazione a tutti gli effetti. Dovrete capire da soli cosa vorrà il gioco da voi, dovrete capire in anticipo cosa il gioco ha preparato per voi. Un piccolo aiuto: senza i soldi non andrete avanti, pianificate bene dove spenderli e soprattutto come trovarne o riceverne altri una volta finiti!

Abbiamo notato in Kingdom – New Lands anche un pizzico di rogue-like (poteva mancare questo genere tanto amato?), infatti avviando una nuova partita il gioco mischierà le carte: se avevate memorizzato un accampamento oppure uno scrigno contenente soldoni, il gioco cambierà in modo casuale la loro disposizione sulla mappa. Cambierà anche il lato da dove i nemici attaccheranno.

La vostra partita continuerà fino a quando i nemici riusciranno a rubarvi la corona, in questo caso sarà necessario avviarne una nuova e ricominciare da zero, di nuovo. Spostarsi dall’isola iniziale sarà già una bella sfida, scoprire tutte le altre isole disponibili (caratterizzate diversamente l’una dalle altre e popolate da nuovi personaggi) senza ricominciare una nuova partita, sarà una vera odissea.

Artisticamente stupendo

Thomas van den Berg (Noio nei titoli iniziali) e Marco Bancale (Licorice) hanno sviluppato il tutto in pixel-art, stile grafico che, secondo noi, si sposa perfettamente con la grande atmosfera che verrà via via svelata proseguendo i vostri giorni all’interno delle Nuove Terre. Potremmo addirittura definirla “HD Pixel-Art”: il fiume, che accompagnerà costantemente i movimenti del sovrano, rispecchierà fedelmente tutti i riflessi e le sagome del regno, regalando una profondità visiva davvero eccezionale. L’alternanza del giorno e della notte e gli effetti atmosferici (per non parlare del cambio delle stagioni) accentueranno ancor di più l’atmosfera unica che man mano andrà a crearsi!

Per creare tutto ciò serve anche una buona colonna sonora, infatti se graficamente il gioco è stupendo, possiamo certamente dire lo stesso per la tracklist proposta da ToyTree (acquistabile dalla pagina Badcamp dell'artista, qui). I brani (elettronica, ambient e instrumental) partiranno insieme alla vostra esplorazione del mondo e caricheranno il gioco con quella atmosfera indimenticabile di cui vi abbiamo appena parlato.

Tutta questa meraviglia artistica va però a scontrarsi con un comparto tecnico a tratti da “mani nei capelli”. Stiamo parlando dell’immancabile calo di frame. In Kingdom – New Lands sembra addirittura aumentare con l’avanzare dei giorni trascorsi nelle Nuove Terre. A tratti ingiocabile, e questo è un male per una così bella opera. Evitiamo di dirvi a quanti fps siamo arrivati per il semplice motivo che su Nintendo Switch non c’è un contatore, ma vi assicuriamo che, sia noi di NPlayer che i nostri amici di GameScore, siamo arrivati a livelli davvero molto bassi.

Siamo sicuri che Raw Fury e gli sviluppatori risolveranno presto questo problema.

E le feature della console, che fine hanno fatto?

Altro contro di non poca rilevanza è la totale assenza di alcune feature uniche della console, HD Rumble su tutte. La mitica vibrazione made-in-Nintendo è totalmente assente dal gioco, niente sensazioni quando si sgancia una moneta o, ad esempio, quando si è attaccati sul lato sinistro del villaggio (che magari vibrava il Joy-Con sinistro)…niente di niente, neanche la vibrazione standard.

Il gioco è compatibile con il touch-screen ma solo nel menù a comparsa, inoltre è compatibile con Pro Controller (ma dato che ha bisogno di 2 tasti per funzionare, non porta alcuni pro al gioco) e tutte e tre le modalità offerte da Nintendo Switch. Insomma, il minimo per essere pubblicato sull’ibrida Nintendo.

Conclusioni

Kingdom – New Lands è un’avventura fantastica con un gameplay tutto da scoprire e un comparto artistico sopraffino. Tutta questa bellezza va però a scontrarsi con seri problemi tecnici oltre che con la mancata compatibilità con una delle feature più sorprendenti del Nintendo Switch, ovvero l’HD Rumble (avrebbe potuto fare un figurone qui). Se gli sviluppatori riusciranno almeno a risolvere i problemi di frame-rate, per garantire una maggiore fluidità in-game, Kingdom – New Lands vi porterà via un numero altissimo di ore grazie alla sua irresistibile atmosfera!

Noio e Licorice sono già al lavoro su Kingdom – Two Crown, una sorta di modalità aggiuntiva più che un vero sequel, che porterà l’esplorazione delle Nuove Terre in due giocatori (co-op con split-screen orizzontale)!

Kingdom – New Lands è disponibile da oggi, 14 settembre 2017, sul Nintendo Switch eShop al prezzo di €14.99, un po' alto per un gioco dai contenuti un po' ridotti. Il gioco occuperà 380 MB di spazio su console o micro SD ed è localizzato in italiano.

Ringraziamo il trio Raw Fury, Noio e Licorice per averci concesso di provare il gioco anzitempo!

A seguire troverete i nostri classici  e , il link diretto alla recensione dei nostri amici di GameScore e la consueta tabella dei voti!

  • Artisticamente stupendo
  • Grafica e sonoro degno di nota
  • Atmosfera incantata
  • Anche il gameplay è da esplorare

  • Frame-rate imbarazzante
  • Zero supporto all’HD Rumble
  • Il prezzo non rispecchia i contenuti offerti

Clicca sul seguente banner logo per leggere la recensione del gioco dei nostri amici di GameScore:

Clicca sull’immagine per volare su GameScore.it

Clicca sul banner per volare sulla pagina del gioco nel sito ufficiale Nintendo!

Commenti da Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento