RECENSIONE: Don’t Knock Twice – Switch eShop

L'horror torna a bussare in casa Nintendo. Eccovi la recensione di Don't knock twice per Switch.

don't knock twice

Direttamente dal Galles, arriva Don't Knock Twice, sviluppato da Wales Interactive, la cui prima comparsa risale ad Aprile del 2017 su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Molto simile a "Layers of Fear" (anch'esso uscito su altre piattaforme e in futuro probabilmente lo vedremo su Nintendo Switch), questo gioco è basato su una leggenda urbana terrificante. Per salvare sua figlia, una madre è costretta a scoprire la verità dietro la vicenda di una strega vendicativa e demoniaca. Il gioco è stato sviluppato a seguito dell'omonimo film.

L'esperienza, psicologicamente molto forte, è in prima persona, e vi ritroverete ad esplorare un maniero, potendo interagire con quasi tutto ciò che vi circonda. Per salvare vostra figlia quindi dovrete scoprire cosa si nasconde nel maniero da cima a fondo. Ci saranno indizi e oggetti con la quale interagire per combattere o sfuggire al terrore che vi sta intorno. Il detto della leggenda diceva "Bussa una volta per svegliarla dal letto, due volte per risvegliarla dalla morte".

Il gioco offre comunque sempre dei consigli su come proseguire, grazie anche agli sms che riceverete ogni tanto sul vostro cellulare. Alcuni documenti sparsi quà e là vi daranno modo di mettere un pò d'ordine alla storia principale. Purtroppo ci siamo accorti che la traduzione in lingua italiana non è delle migliori. Infatti pare proprio tradotta tramite Google, fortuna che ci si capisce sempre qualcosa. Fondamentalmente il vostro scopo durante il gioco è quello di aprire porte, cercare, esplorare, ritornare indietro e sbloccare zone prima inaccessibili. Gli enigmi sono piuttosto basilari e fanno capire che, nonostante l'impegno, non serve certamente il genio della lampada per portare a termine l'avventura. Nonostante questo, il gioco riesce a trasmettere un senso di inquietudine e a spaventare (soprattutto se giocate con le cuffie). Il sonoro in questo gioco ha una parte preponderante, poichè all'improvviso potreste sobbalzare dalla sedia sentendo una porta sbattere o vedere libri che volano dagli scaffali. Come sottofondo avrete il rumore della pioggia, urla, sussurri e fulmini.

Veniamo adesso alle caratteristiche tecniche del gioco. La grafica non impressiona per qualità, le texture delle volte non sono proprio il massimo, anche se dobbiamo dire... il maniero ha una "veste" fatta davvero bene ed è ricco di dettagli. Nel 2017 però è impensabile mettere il personaggio di fronte ad uno specchio e, o non vederlo affatto, o vederlo appannato. Per non parlare poi, sempre attraverso lo specchio, del fuoco statico, quando invece girandosi è bello ardente e ricco di vita. Insomma, non sappiamo se sia voluto o se sia stata una scelta data dalla fiaccaggine. Purtroppo in questo ultimo caso ne risente anche il gioco in sè. I cali di frame-rate sono molti, per cui sarebbe opportuno il rilascio di un futuro update che vada a sistemare questi bug e a migliorare l'esperienza generale del gioco. Il sonoro come detto prima è formato solo da rumori d'ambiente, e non offre nient'altro. I tempi di caricamento poi sono davvero lunghi, circa 40 secondi per caricare una partita.

Conclusioni

Potrete portare a termine il gioco all'incirca in un ora e venti minuti (anche di meno), per cui la longevità non la fa da protagonista. Non sono state implementate funzioni touch screen, mentre è presente l'HD Rumble, vero protagonista dei Joy-Con di Nintendo Switch. Benchè ci siano elementi interessanti, il gioco non brilla di originalità e soprattutto di personalità. Non è accattivante, ma riesce a suscitare perlomeno sensazioni durante l'ora o poco più che serve per portarlo a termine. Non c'è sfida, puzzle fin troppo facili, non c'è una trama che faccia interessare il giocatore a capire di più cosa gira intorno alla famosa leggenda urbana. Insomma, si poteva sicuramente fare di più. Consigliato? Diciamo che se cercate esperienze davvero horror Don't knock Twice non è esattamente uno dei migliori a rappresentare il genere.

Vola a leggere la recensione di Gamescore.it!

- Buona l'idea e lo stile
- Il maniero è ben realizzato
- Rumori di sottofondo

- Realizzazione tecnica sotto le aspettative
- Evidenti cali di frame-rate
- Trama che traballa
- Un esperienza davvero corta
- La traduzione in italiano degna del miglior Google...

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento