Siete pronti per una festa da sballo? Party Hard 2 sbarca finalmente per la prima volta su Nintendo Switch ed ecco a voi la nostra recensione.

Nel corso degli ultimi anni, molte volte ci siamo trovati ad aver a che fare con videogiochi violenti, definiti così dalla massa e dai media, che senza scrupoli giudicano e stanno a sindacare ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, senza diritto di replica.

In questo ambiente, parlando espressamente del mondo videoludico, molte volte si fanno analisi, discussioni, non avendo la competenza adeguata per affrontare determinati argomenti, specialmente quando bisogna valutare giochi magari senza neanche conoscerli nel dettaglio.

Con queste piccole premesse ma dovute rispetto al tipo di esperienza che vi offre tale gioco, ci avviciniamo a Party Hard 2, titolo sviluppato da Pinoki Games in collaborazione con Kverta e pubblicato da tinyBuild. Tale produzione è disponibile all’acquisto dall’8 settembre 2020 su Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite.

L’Assassino in questa storia siamo noi

La trama di questa galvanizzante avventura è abbastanza semplice. Come ogni giorno che si rispetti inizia la nostra solita e stancante routine fatta di classiche azioni, ti alzi al mattino, prendi il caffè, non dimentichi assolutamente le tue pillole di fiducia e ti dirigi puntuale a lavoro per non subire la classica sgridata del nostro capo, pronto a rimproverarci se tardiamo anche solo di mezzo secondo.

Ma proprio quando la nostra giornata lavorativa sta per volgere al termine, e felici torniamo a casa per riposarci e non pensare ad altro, ecco che il frastuono della vita mondana non ci permette di dormire serenamente.

Vicino alla nostra dolce casa infatti vi è una discoteca che rimane aperta fino alle 8 del mattino, che non ci permette affatto di riposare in santa pace, per prepararci al meglio per la giornata successiva.  

 

Ed proprio in queste circostanze che il nostro protagonista decide di farsi giustizia da se, andando personalmente ad eliminare uno dopo l’altro quasi tutti i presenti nella discoteca.

Proprio in quel momento capiamo che nulla sarà come prima, nel mentre torniamo a casa, e dopo aver visto che tutti i giornali parlano di noi da quell’istante decidiamo presi dall’esaltazione dell’attimo di ripetere tale follia per sempre.

Naturalmente tale esperienza estremizza al massimo la violenza presente nel gioco, quindi mi raccomando prendetela per quello che è, frutto di una sana dose di pazzia trasferita in modo particolare da parte del team di sviluppo in questo secondo capitolo della serie.

Gameplay a ritmo di musica ma occhio alla Polizia

Una volta avviata la nostra prima partita, avremo la possibilità di scegliere tra diversi personaggi selezionabili con differenti abilità. Lo scopo principale del gioco è quello di portare a compimento tutti gli obbiettivi che ci vengono proposti tra cui ovviamente l’eliminazione di un certo numero di personaggi.

Alcune abilità sono davvero devastanti, ma servono assolutamente per aiutare in qualche modo i giocatori non avvezzi a questo genere di esperienze. Nota molto interessa è la possibilità di fare vero e proprio crafting per costruire alcuni oggetti grazie alla presenza di materiali sparsi per il livello che stiamo affrontando.

Come potrete valutare voi stessi una volta in game, le possibilità di interagire con vari elementi è davvero enorme, questa peculiarità aumenta di tanto la dose di divertimento tra uno stage e l’altro.

Come dei veri e propri killer letali potremo anche far sparire i corpi dei mal capitati oppure addirittura bruciarli quando meno loro se lo aspettino, ma attenzione, è sufficiente che uno dei presenti vi noti a fare determinate attività illecite che automaticamente chiama la polizia.

Una delle caratteristiche speciali di Party Hard 2 è senz’altro l’effetto casuale presente nel corso della nostra avventura, che incontreremo ogni qual volta riaffronteremo un livello. Infatti se accidentalmente perdiamo una partita, la sfida successiva sarà differente dalla precedente, quindi non imparate a memoria ogni movimento dei vari personaggi presenti nel locale, perché sarà sempre tutto diverso.

Certo, tale mossa proposta dagli sviluppatori aumenta notevolmente la difficoltà presente nel titolo, ma anche un po’ di sana sfida non fa mai male a nessuno, quindi mi raccomando non cadete in preda alla frustrazione.

Comparto Tecnico

Party Hard 2 tecnicamente è decisamente un buon porting su Nintendo Switch, grazie alla particolarità di poter giocare ovunque in portatile con la console di casa Nintendo.

Il titolo inoltre è dotato pure di una componente multiplayer in locale, utile se vogliamo svagarci con i nostri amici in divertenti e spassose partite da vivere tutti insieme, magari utilizzando anche il Nintendo Switch Pro Controller ben ottimizzato.

La struttura dei 14 livelli presenti in questo secondo capitolo non è affatto mal gestita anzi, la varietà delle location premia notevolmente il buon lavoro svolto dal team di sviluppo in fase di realizzazione del gioco. Notevole varietà anche nel comparto musicale, con ben 27 tracce musicali realizzate appositamente per questa nuova avventura.

Analizzando nel dettaglio il lato tecnico invece il gioco, oltre al buonissimo comparto grafico e ad una visuale isometrica, non presenta alcun rallentamento ne in modalità docked che in portatile, premiando come precedentemente detto quest’ultima.

Nota importante che non va sottovalutata per coloro che non sono avvezzi all’inglese e ad altre lingue presenti nel gioco, il titolo non supporta i sottotitoli in lingua italiana almeno nel momento in cui l’abbiamo recensito.

Prestate molta attenzione quindi perché tale informazione invece viene evidenziata erroneamente sul sito di Nintendo e sullo store digitale della Nintendo Switch.

La discoteca per adesso chiude ma la nostra festa continua

A distanza di anni dal rilascio su PC, Party Hard 2 finalmente ottiene la tanto meritata versione per Nintendo Switch. Nel complesso si tratta di un’esperienza differente, non accessibile a tutti, specialmente se non volete vedere un po’ di violenza gratuita, ma se non vi soffermerete su tale scelta avrete tra le mani un bellissimo e divertente titolo, che vi farà trascorrere alcune ore di puro divertimento.

Party Hard 2 è disponibile dal 8 agosto 2020, in versione digitale scaricabile dal Nintendo Switch eShop al prezzo di € 19,99 € per 5 GB di spazio complessivo. Il gioco è localizzato in Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Giapponese, Coreano, Portoghese, Russo, Cinese ed è compatibile con il cloud dei dati di salvataggio e Nintendo Switch Pro Controller.

 

PRO:

  • Esperienza super divertente
  • Buona varietà di location 
  • Comparto sonoro niente male

CONTRO:

  • Assenza della componente online
  • Nessun contenuto esclusivo per Nintendo Switch
  • Difficoltà a volte troppo frustrante 

Commenti da Facebook