OTTTD: Over The Top Tower Defence – Recensione

OTTTD: Over The Top Tower Defence, titolo di stampo strategico, cerca nuova linfa su Nintendo Switch, avrà fatto centro? Scopriamolo nella nostra recensione.

Sviluppato dai ragazzi australiani di SMG Studio, arriva su Nintendo Switch, OTTTD: Over The Top Tower Defence disponibile dal 6 Maggio 2019 sul Nintendo Switch eShop. Dal primo impatto sembra il classico gioco strategico, invece provandolo cerca di differenziarsi da altri titoli simili, con una grafica semplice e un grado di sfida niente male.

Presentato nel corso del direct di Marzo 2019 di Nintendo dedicato al mondo indie, OTTTD è il classico gioco dove noi dovremo posizionare le nostre unità, cercando di fermare l’avanzata aliena prima che si abbatta sulla nostra amata Terra.

La base del gioco è classica, avviata una partita dovremo scegliere il livello medio della sfida e buttarci nella mischia. Il nostro obbiettivo sarà quello di difendere la nostra base, avendo a disposizione diverse unità composte da: torri lanciarazzi, mitragliatori laser e postazioni missilistiche. In ogni match dovremo cercare di ottenere il massimo del punteggio, garantendoci tre stelle che stanno a significare il massimo del risultato, che ci permetterà di spendere i gettoni che acquisiremo in game, per potenziare le nostre armi o addirittura comprarne delle nuove molto più efficaci.

All’inizio avremo il nostro eroe base, ma lungo la nostra avventura potremo allargare il nostro roster di personaggi giocabili con determinate caratteristiche differenti, dimostrando come gli sviluppatori non si siano accontentati. Infatti alcuni eroi potranno muoversi liberamente sulla mappa, per andare a contrastare l’eventuale avanzata dei nemici. Inoltre ci sta anche un livello di crescita per il nostro personaggio, in base all’esperienza che otterremo sul campo di battaglia, questo ci permetterà di sbloccare nuove armi ancora più potenti da usare contro i nostri nemici.

Di base quindi ci troviamo un gameplay semplice, che prende spunto a piene mani dai vecchi classici di questo genere, forse con troppa poca originalità nel complesso, dimostrando di accontentarsi in alcuni momenti specialmente sulla Nintendo Switch.

Infatti nel lato dell’ottimizzazione nel corso della nostra recensione abbiamo constatato alcuni problemi e crash vari, niente di preoccupante e tutto risolvibile tramite un aggiornamento post lancio, ma per un gioco in commercio da un po’ di tempo su smartphone si poteva stare più attenti. Il feedback ricevuto dai joycon è buono, stessa cosa vale anche per il supporto al Nintendo Switch Pro Controller, ma la vera mancanza è l’assenza completa del touch screen, cosa fondamentale a parer mio per un prodotto di questo genere. Il comparto grafico nel complesso si dimostra all’altezza, la composizione delle mappe in alcuni attimi però risulta un po’ troppo ripetitiva, con una mancanza di varietà. Ottimo invece il comparto sonoro del gioco, ben ritmate e completamente coinvolgente con le battaglie che affronteremo durante le nostre partite.

Siamo giunti alla fine della nostra recensione, di sicuro se vi piace questo genere OTTTD vi farà passare qualche ora di divertimento dimostrando di essere un buon titolo indie, ma se invece volete uno strategico più appagante, sappiate a cosa andate in contro.

OTTTD: Over The Top Tower Defence è disponibile dal 6 Maggio 2019, sul Nintendo Switch eShop al prezzo di € 6,99 per 251,66 MB spazio su console o microSD. Il gioco è localizzato con sottotitoli in Inglese e compatibile con il Cloud dei dati di salvataggio e Pro Controller.

PRO:

  • Buona grafica
  • Comparto sonoro soddisfacente
  • Varietà tra gli eroi

CONTRO:

  • Mancanza del touch screen
  • Qualche crash di troppo
  • Prezzo lievemente troppo alto

Commenti da Facebook

Written by: Alessandro Beltranda

Alessandro, in arte Tsubasa88. Intorno ai 10 anni riceve a Natale da sua nonna come regalo un Game Boy Pocket con Super Mario Land. Fan dalla prima ora di Super Mario, per tutta la sua vita Nintendo ha rappresentato un autentica passione proseguita con il NES, continuata con il Super Nintendo e Nintendo 64, senza dimenticare le console portatili Game Boy Advance e arrivando ai giorni nostri con il New Nintendo 3DS XL insieme all'immancabile Nintendo Switch.