THQ Nordic ci trasporta nel mondo delle corse dei mezzi mastodontici per antonomasia in Monster Jam: Steel Titans. Vediamo insieme come riuscire a guadagnare una posizione sul podio.

Sicuramente THQ nordic, nuova divisione della storica THQ, cerca sempre di sperimentare e creare qualcosa di nuovo per trasportare noi videogiocatori in mondi sempre nuovi ed appassionanti. In questo caso abbandoniamo le città di Cities Skyline e le bibliche lotte di Darksiders, rimanendo per questa volta ancorati al nostro mondo. Parliamo di Monster Jam: Steel Titans dove comanderemo dei potenti mezzi fuoristrada e passeremo le nostre giornate a devastare avversari, vincere soldi e sbloccare altre vetture per gareggiare. Vediamone i pregi ed i difetti.

Appena raggiunto il volante e messo piede sull'acceleratore, veniamo accolti da un buon tutorial che ci spiega in maniera semplice ed esaustiva tutto quello che il gioco ci offre. Sostanzialmente il gioco si divide in tre diverse modalità di gioco: le classiche gare di Monster Track seguendo un percorso molto ampio stabilito da dei checkpoint che dovremmo raggiungere per poter poi passare al successivo; delle gare su circuito predefinito molto stretti ed insidiosi pieni di salti e curve ed infine la modalità esplorativa, dove oltre ad osservare e studiare a fondo le zone dove potremmo gareggiare, potremo anche far vedere agli altri sfidanti chi è il pilota migliore sfruttando trick ed acrobazie da vero fuoriclasse.

Mettiamo sotto la lente d'ingrandimento quest'ultima modalità, anche perché è la prima che incontreremo nella nostra carriera. Subito però ci renderemo conto di quanto difficile sia comandare bene i pesanti mezzi fuoristrada: il gameplay è molto semplice ed intuitivo dato che i comandi rispondono molto bene, ma è complesso imparare a destreggiarsi con i Monster Track. La prima cosa da fare quindi è cercare di padroneggiare subito le potenti vetture a quattro ruote utilizzando questi tracciati. Una volta pronti possiamo iniziare a gareggiare nei due differenti tipi di tracciati: la vera croce e delizia di questo Monster Jam: Steel Titans.

Partiamo dal problema più grande del gioco: i circuiti predefiniti. In questa tipologia di gara, saremo catapultati in un tracciato molto lineare e semplice al primo sguardo, che si rivelerà un vero e proprio inferno. Il nostro Monster Track è obbligato a correre con tutte le altre vetture su una linea retta di salti, dossi e discese per poi fare una grande curva ad U e ricominciare a correre e saltare nella direzione opposta. Fin qui sembra tutto molto semplice, ed in effetti lo è. Ma sono i comandi del nostro mezzo la vera gatta da pelare, i quali non essendo troppo semplici, risentiranno di ogni salto facendo più volte perdere il controllo del fuoristrada che senza troppi ringraziamenti, balzerà fuori strada.

Volendo c'è la possibilità di riposizionare il veicolo al centro della pista tenendo premuto A, se non sarà il giocatore a farlo sarà il gioco stesso a riposizionarci. Ma il problema vero e proprio è che il gioco sarà estremamente fiscale col giocatore e se si azzarderà ad uscire dal circuito per circa un secondo a causa di un salto, una curva difficile o uno sbandamento causato da una collisione con un avversario, verrà catapultato dietro a tutti gli avversari (anche se ci si trovava in prima posizione). Oltretutto sono circuiti abbastanza noiosi e ripetitivi dato che, essendo in linea retta con una miriade di salti, non permettono curve particolari, strategie e tamponamenti vari (dato che con una pista così stretta potrebbero risultare fatali) appiattendo totalmente il divertimento della corsa e dello stesso gameplay.

Fortunatamente, la situazione si risolleva con le gare normali nelle piste aperte. Il nostro obiettivo sarà quello di passare attraverso tutti i checkpoint fino alla fine, ma farlo sarà estremamente divertente. In questa tipologia di corse potremo utilizzare tutto ciò che vogliamo per arrivare al traguardo: cercare di buttare fuori strada gli avversari, derapare nelle curve più toste, inventarci salti e scorciatoie per arrivare primi superando i nostri avversari dall'alto. Sarà quindi molto divertente partecipare a queste corse che, essendo anche molto brevi, si avvalgono dell' "effetto ciliegia" ovvero una tira l'altra.

Sotto altri fattori tecnici il gioco si comporta egregiamente su tutti i punti di vista. La grafica è buona (anche se non incredibile) con fondali ed effetti tutto sommato gradevoli all'occhio. Per i Monster Track ce ne sono di molti tipi differenti e particolari con una ottima cura nei dettagli dei danni delle autovetture formato famiglia. Infatti quando si tamponeranno o sbaglieranno fatalmente una curva troppo ostica, inizieranno a rotolare senza sosta  e potremo addirittura vedere i pezzi del veicolo che si spaccano e volano ovunque.

La colonna sonora è molto apprezzabile, con musica rock e qualche riff di chitarra nei momenti più salienti della corsa. La modalità portatile è anch'essa buona, anche se purtroppo sia in modalità dock che non, soffre di qualche calo di frame nelle fasi iniziali della gara quando su schermo sono presenti più Monster Track. Un'ottima feature del gioco è l'utilizzo della vibrazione, che dona al giocatore un feeling incredibile facendo sentire al giocatore ogni tamponamento, salto o atterraggio del nostro veicolo.

Tutto sommato, Monster Jam: Steel Titans è un buon gioco, che anche se ostacolato da qualche incertezza tecnica, può regalare molti momenti di adrenalina a bordo del nostro Monster Track. La THQ Nordic ci offre un'esperienza divertente e gasante, soprattutto per gli appassionati dei famosi mezzi mastodontici, che sicuramente potranno godere delle gare e dei tipi di vettura presenti nel gioco e che ci faranno vivere un po'più da vicino il mondo di questi "mostri" a quattro ruote.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Monster Jam: Steel Titans è disponibile su Nintendo Switch dal 26 novembre 2019 ad un prezzo di € 29.99 per 5513 MB di spazio su console o microSD. Il gioco è completamente in italiano, compatibile con il Pro Controller e con il Cloud dei dati di salvataggio.

Pro:

  • Gare in piste aperte emozionanti e divertenti
  • Grafica e colonna sonora
  • La vibrazione del controller
  • Il buon sistema di danni
  • Tante nuove vetture da sbloccare

Contro:

  • Le auto sono difficili da controllare
  • Il gioco è estremamente fiscale con chi esce di pista
  • I circuiti lineari predefiniti in generale
  • Qualche calo di frame a inizio gara

Commenti da Facebook