Caos a Deponia sbarca su Nintendo Switch in questa nuova avventura. Rufus riuscirà a scappare dal suo pianeta natale? Scopriamolo insieme.

Per gli amanti dei videogiochi in stile “punta e clicca” la serie di Deponia è un vero e proprio punto di riferimento. Con il successo ottenuto dal primo capitolo era impossibile che gli sviluppatori di Daedalic Entertainment non avessero intenzione di continuare su questa linea intrapresa nel corso degli ultimi anni, ed ecco infatti nascere Caos a Deponia (Chaos on Deponia), disponibile sul Nintendo Switch eShop dal 27 novembre 2019.

Secondo capitolo, stessa magia inconfondibile

Una volta avviato il gioco, dopo pochi istanti, ci troveremo nel tutorial (per tutti coloro che hanno giocato il primo capitolo è uguale in ogni minimo dettaglio), ciò permetterà fin da subito di prendere confidenza con i vari comandi. Rufus, rispetto al primo capitolo, è notevolmente maturato, sempre con il suo stile scherzoso e presuntuoso allo stesso tempo ma decisamente più credibile su tanti punti di vista.

La storia comincia con il nostro giovane di belle speranze intento a scappare dalla città “discarica” che porta il nome di Deponia, con un vero e proprio progetto creato da lui stesso per dirigersi verso la sua reale destinazione: Elysium. Ma come potete immaginare, come ogni avventura che si rispetti, non tutto va come deve andare e da quel momento sarà una lotta contro il tempo, anzi contro ogni enigma che ci troveremo di fronte.

Un gameplay minimalista

Il sistema di controllo del gioco è funzionale e immediato, non ci saranno grosse problematiche nel capire quello che dovremo fare. La cosa fondamentale comunque in una produzione di questo calibro consiste nel non perdere di vista mai ogni piccolo particolare presente sullo schermo, infatti la cosa principale è quella di parlare sempre con tutti gli NPC per capire come muoversi per progredire nella storia.

La difficoltà rimane più accessibile rispetto al primo capitolo anche se, nel complesso, bisognerà sempre fare molta attenzione anche alle cose più banali. Gli sviluppatori hanno pensato proprio a tutto: finalmente sono stati inseriti anche i viaggi rapidi per facilitare gli spostamenti da una location all’altra. La longevità di questo secondo capitolo si assesta sulle 18 ore complessive circa, con tanti momenti di puro divertimento, mischiato ad attimi molto carismatici grazie alla presenza di un cast studiato sotto ogni minimo dettaglio.

Comparto tecnico

Sul comparto tecnico e grafico bisogna solamente far i complimenti a tutto il team di sviluppo, gli ambienti bidimensionali della produzione sono di altissimo impatto, puliti e coerenti con la linea narrativa presente nel gioco. Il porting per Nintendo Switch è notevole, i tempi di caricamento sono veloci e immediati, con zero presenza di bug riscontrata in fase di recensione. Promosso a pieni voti invece sia il comparto sonoro con ottime tracce che il doppiaggio in lingua italiana di inestimabile qualità.

L’unica vera assenza ingiustificata (così come per il primo capitolo della serie) per un prodotto del genere è la mancanza del Touch-screen in modalità portatile, il che certo non mina l’esperienza di gioco, ma ricordiamo che noi possessori della console Nintendo abbiamo aspettato parecchio tempo prima dell’uscita di tale release, quindi si poteva fare decisamente di più sotto questo punto di vista.

Conclusione

La fantastica avventura di Rufus continua in questo buonissimo secondo capitolo, ma se siete realmente interessati all’acquisto dobbiamo prima ricordarvi che per gustare al meglio ogni piccola sfaccettatura dell’avventura non bisogna perdere assolutamente il titolo precedente altrimenti diventa davvero complicato seguire i vari colpi di scena presenti nel gioco. Da parte nostra ci sentiamo di consigliarvelo, da amanti di questo genere immortale verrete abbracciati da uno stile grafico piacevole e da argomenti divertenti ma che strizzano l’occhio anche a molte verità con un umorismo tagliente che nel 2020 può andare ancora bene.

Caos a Deponia è disponibile dal 27 Novembre 2019, in digitale (scaricabile dal Nintendo Switch eShop al prezzo di € 19,99 per 1,5 GB di spazio complessivi). Il gioco è localizzato in Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Italiano, Russo ed è compatibile con il cloud dei dati di salvataggio e Nintendo Switch Pro Controller.

PRO:

  • Doppiaggio in lingua italiana di pura qualità
  • Graficamente stupendo
  • Enigmi avvincenti

CONTRO:

  • Prezzo lievemente troppo alto
  • Troppo ritardo nella pubblicazione Switch
  • Nessun contenuto aggiuntivo

Potete trovare il primo capitolo della serie in versione fisica su Amazon.it o in digitale sul Nintendo Switch eShop:

[amazon_link asins=’B07NSNNVYL’ template=’ProductAd’ store=’nplayer-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1b548de2-31f2-42ca-a703-70d602bf2c73′]

Commenti da Facebook