A Plague Tale: Innocence [Cloud Version] – Recensione

da | Lug 17, 2021

Peste nera e inquisizione, A Plague Tale racconta una storia di formazione e mostra al pubblico uno dei periodi più cupi della storia francese.

I ragazzi di Asobo Studio nel maggio del 2019 rilasciarono su PC e console A Plague Tale: Innocence, un titolo dark fantasy che nel giro di un anno portò a casa una gran quantità di premi e nomination da tutto il mondo. Per chi non lo sapesse, questo emozionante titolo di avventura si svolge durante la Guerra dei cent’anni (conflitto che durò centosedici anni tra il Regno d’Inghilterra e il Regno di Francia) in una Francia cupa e afflitta, come se non bastasse, oltre che dalla guerra anche dalla peste nera e dall’Inquisizione (istituzione ecclesiastica contro eretici e pagani). Con questa cornice non proprio rosea gli sviluppatori hanno dato inizio alle vicende della giovane Amicia e del suo piccolo fratellino Hugo, due ragazzi in continua fuga dai mali che dominavano quegli anni.

Contrariamente a quanto sviluppato prima (videogiochi Disney e per un pubblico giovane), Asobo Studio con A Plague Tale: Innocence realizzò il primo prodotto indipendente destinato ad un target di pubblico più maturo con tematiche importanti e una storia narrativa complessa e davvero ben articolata. I due attori che hanno prestato il volto e le movenze dei due protagonisti (grazie al motion capture) sono stati anche coinvolti nella sceneggiatura del titolo. Questo fa capire quanta cura abbiano avuto i ragazzi francesi di Asobo per sviluppare la narrazione e la caratterizzazione dei personaggi.

Modalità TV

A Plague Tale: Innocence si presenta, quindi, come un videogioco di avventura e azione in terza persona in cui Amicia e il piccolo Hugo (quasi sempre fisicamente attaccato alla sorella maggiore) sono sempre al centro della telecamera e dell’azione di gioco. Durante la loro fuga, i due dovranno evitare le truppe dell’Inquisizione e, naturalmente, potranno farlo soltanto grazie alle dinamiche stealth che il titolo offre. Amicia è armata di una fionda molto speciale, grazie a questa piccola arma (che potrà essere migliorata presso appositi punti spendendo e unendo le cianfrusaglie che si trovano in giro per il mondo) la ragazza potrà creare dei diversivi. La fionda sarà una grande alleata anche durante gli scontri tra Amicia e i boss in cui, sparando le pietre, la ragazza dovrà far a pezzi le armature dei nemici così da scoprire i punti vitali e colpirli per mandarli KO.

Oltre all’Inquisizione, i due giovani dovranno evitare l’enorme marea di peste nera causata dai ratti. In queste sequenze caotiche e ragionate ne farà da padrone l’elemento del fuoco. Infatti, torce infuocate o proiettili molto speciali della fionda, allontaneranno i ratti inferociti dai due protagonisti. Sono davvero molto interessanti i puzzle ambientali che sfruttano il fuoco e la sua luce/ombra che genera.

Modalità portatile

Asobo Studio, con l’aiuto di Focus Home Interactive per la pubblicazione, ha optato per una versione Nintendo Switch basata sul Cloud. Infatti, la valutazione finale del titolo sarà leggermente diversa dal solito proprio per via di questa particolare versione. Diciamo, in primis, che non amiamo particolarmente le Cloud Version ma riconosciamo che possono comunque essere una soluzione per giocare un titolo graficamente importante su una console poco performante. Avendo provato anche gli altri due titoli Cloud presenti su eShop (Hitman e Control), in A Plague Tale: Innocence troviamo subito una differenza: ovvero l’assenza delle opzioni grafiche. Infatti, non è possibile scegliere la qualità grafica e i frame di gioco. Questo porta ad un notevole cambio d’aspetto tra la modalità TV e la modalità portatile in cui troviamo una maggiore pulizia delle immagini nella prima modalità mentre, sempre graficamente parlando, nella seconda modalità la qualità visiva cala vistosamente a causa della presenza del grigio sullo schermo (la solita patina che abbiamo visto in altri giochi). Il titolo resta comunque molto godibile in entrambe le modalità ma è nettamente consigliato giocarlo in TV.

Per quanto riguarda le particolarità Cloud, la vostra connessione dovrà essere sempre attiva (e ben potente) durante la sessione di gioco. Infatti, se decidiamo di fare una pausa e spegniamo per un attimo la console in modalità riposo la connessione si interromperà, così come la partita che dovrà essere ricaricata nuovamente. Queste sono piccolezze, certo, ma comunque ci fanno storcere un po’ il naso. Per quanto riguarda la fluidità generale, i frame non cambiano a seconda della modalità di gioco scelta. In questo caso, un’ottima connessione stabile garantirà una fluidità di gioco migliore.

Modalità portatile

Ribadiamo, nuovamente, che se non si ha una connessione potente e stabile per questi giochi basati sul Cloud si rischia davvero di non poter apprezzare in pieno tutte le potenzialità che ogni singolo titolo offre. Se calerà la connessione, di conseguenza, verrà a mancare il gameplay, la grafica e il sonoro. Alla fine, non sarebbe una valutazione veritiera. Per questo, i voti che troverete in calce, si riferiscono al titolo giocato in condizioni di rete ottimali.

Sicuramente il fiore all’occhiello di A Plague Tale: Innocence è la qualità narrativa della storia che accompagnata da diversi spunti azzeccati porterà il giocatore a crescere e a maturare insieme ai personaggi del gioco. Questa avventura dark fantasy (di circa 10 ore) si farà giocare dall’inizio alla fine e vi garantiamo che si farà amare da praticamente tutti i videogiocatori che decideranno di intraprendere il viaggio di Amicia e Hugo.

Amicia e Hugo ritorneranno su Nintendo Switch con A Plague Tale: Requiem, sequel di Innocence che esordirà nel 2022 sempre in Cloud Version. Comunque, speriamo vivamente che Nintendo non punti sui titoli Cloud in futuro. La presenza dell’entrata LAN nel nuovo dock della Switch OLED ci fa pensare proprio a questo (certo, i giochi online richiedono ormai sempre più potenza e stabilità di rete).

A Plague Tale: Innocence [Cloud Version] è disponibile sul Nintendo Switch eShop dal 6 luglio 2021 ad un prezzo di € 39.99 per 82 MB di spazio necessario (utili a scaricare il client di avvio dello streaming di gioco). Prima di procedere all’acquisto del gioco, vi consigliamo di provare la demo scaricabile gratuitamente su eShop così da poter controllare bene la potenza della vostra connessione e assicurarvi che il titolo giri adeguatamente bene.

Per quanto riguarda i dettagli, il titolo è localizzato in lingua italiana (testi), compatibile con il Pro Controller e con il Touch-screen della console (non sono presenti HD rumble e giroscopio). I Cloud dei dati di salvataggio Nintendo non è compatibile per il semplice motivo che il gioco salva su server propri.

Pro:

  • Narrazione
  • Crescita dei personaggi
  • Scenografia e atmosfera
  • Ritmo
  • Puzzle ambientali
  • Ottimi i giochi d’ombre e di luce
  • Sequenze stealth ben studiate..

Contro:

  • …ma un po’ troppo simili tra loro
  • A tratti ripetitivo
  • Serve una connessione stabile e potente
  • Il concetto base di gioco basato su Cloud

Link utili:

Commenti da Facebook