Preparatevi a risolvere enigmi ed a gridare “Obiezione” in Professor Layton Vs Phoenix Wright! La redazione di Nintendo Player l’ha provato a lungo ed ecco cosa ne pensiamo!

Professor Layton Vs Phoenix Wright è crossover tra le due serie sviluppate  rispettivamente da Level-5 e Capcom.

professor layton 1

Ecco i personaggi principali della storia, tutti estremamente interessanti!

Per chi non li conoscesse, nel titolo Level-5 si impersona un Professore archeologo, Hershel Layton, ed il suo assistente Luke Triton. L’elemento principale del gioco è la risoluzione di enigmi di qualsiasi tipo, in genere accompagnati da una storia piena di colpi di scena e di misteri.

Nella serie Ace Attorney, invece, vi metterete nei panni di alcuni avvocati difensori e dovrete difendere a tutti i costi gli accusati, cercando le contraddizioni nelle prove e nelle testimonianze. In questo caso è l’avvocato Phoenix Wright ad essere chiamato in causa, insieme alla sua assistente Maya Fey.

Terminate le presentazioni, cominciamo subito raccontandovi l’introduzione alla storia di Professor Layton Vs Phoenix Wright, che sarà capace di tenervi incollati ai piccoli schermi del Nintendo 3DS!

LA STORIA

Tutto ha inizio in una notte buia e tempestosa, con una pioggia torrenziale tuoni e fulmini incessanti. Una macchina sfreccia a tutta velocità tra le strade di Londra, a bordo un ragazzo ed una ragazza. I due sono inseguiti da strani esseri volanti…delle streghe! Purtroppo con i loro poteri non ci metteranno molto a raggiungerli. Il ragazzo porge allora un bigliettino alla ragazza: “ Cerca il Professor Layton, lui saprà aiutarti”. Poco dopo le streghe li raggiungeranno, provocando un incidente…fortunatamente la ragazza riesce a fuggire e non le resta che seguire le indicazioni lasciate nel bigliettino per trovare l’unica persona che potrà aiutarla.

Luke ed il Professor Layton si trovano nel loro studio, risolvendo alcuni enigmi per far passare il tempo. Improvvisamente qualcuno bussa alla porta: è una ragazza bagnata fradicia! Si scoprirà che la ragazza, chiamata Luna Minstrel, era in compagnia di Sebastian Fate, vecchio studente del professore. Luna afferma di venire da Labirintia, ed il libro che tiene stretto tra le braccia si chiama Labirintus: a quanto dice Luna, esso contiene la storia passata e futura della città di Labirintia. All’improvviso una strega irrompe nella stanza, portando con se Luna. Il Professore e Luke si lanciano all’inseguimento! Dopo qualche indagine riescono a scoprire dove si è diretta la strega: Tower Bridge, dove dopo aver risolto un enigma trovano una stanza misteriosa. All’interno, svenuta, si trova Luna! Ma quando sembrava tutto finito, ecco che la strega ritorna. Il Professor Layton escogita un piano, riuscendo ad aiutare Luna a fuggire. Tuttavia, una luce emanata del libro Labirintus avvoge il Professore e Luke, che scompaiono improvvisamente.

Un cambio di scena ci presenterà gli altri due protagonisti della storia: Phoenix, soprannominato Nick, e Maya. Sono in Inghilterra per partecipare ad un convegno della Federazione Internazionale Avvocati, ma in men che non si dica si ritrovano nel bel mezzo di un processo e l’accusata è…Luna Minstrel! Grazie alle straordinarie capacità di Nick, Luna verrà scagionata ma i misteri si infittiscono…Nick e Maya trovano a terra un libro: è il Labirintus! Proprio come successo al Professor Luke, vengono avvolti da una luce come risucchiati dal libro stesso.

images

Nick e Maya scoprono il libro di Luna e improvvisamente...

Dopo alcune vicende, i cinque personaggi si ritroveranno e si scoprirà che sono proprio nella città di Labirintia. Essa è cinta da altissime mura, che non hanno vie di accesso. Sembra una città medioevale con tanto di bardi, cavalieri e mercanti. La città è governata dal Narratore, che sembra avere il potere di decidere le sorti dell’intera città, solo scrivendo nel suo libro "La Storia". Ma quel che è peggio, Labirintia è soggiogata dalle streghe. Quando una donna viene accusata di stregoneria, essa viene processata dall’Inquisizione e, se dichiarata colpevole, bruciata viva.

Proprio la dolce Luna verrà accusata di stregonerie, e toccherà a Phoenix, Maya, Luke e Layton riuscire a scagionarla e svelare tutti i misteri che si celano dietro Labirintia!

Professor-Layton-vs-Phoenix-Wright-Header

Due grandi personaggi in una grande storia!

IL GAMEPLAY

Quello che vi abbiamo raccontato è solo un piccolissimo frammento della lunga e complessa storia dietro a Professor Layton Vs Phoenix Wright, ma è abbastanza per poter capire come si svolge il gioco. Sostanzialmente il gioco si svolgerà alternando due fasi: risoluzione di enigmi e indagini varie e i processi. La mole di dialoghi cui andrete incontro è enorme, ma fortunatamente è stato tutto tradotto in un perfetto italiano quindi non temete, sarà come leggere un libro! Inoltre in alcuni frangenti durante il gioco e tutte le scene animate sono doppiate anch’esse in italiano.

INDAGINI ED ENIGMI

Queste fasi sono ispirate alla serie del Professor Layton. Durante queste sezioni avete la possibilità di spostarvi da un luogo all’altro utilizzando la modalità spostamento, oppure fermarvi in un determinato luogo ed analizzarlo.

In modalità spostamento, la mappa della città di Labirintia viene visualizzata nello schermo inferiore. Selezionando un luogo, nello schermo superiore verranno fornite alcune informazioni:

  • Nome e descrizione del luogo
  • Monete aiuto raccolte: indica quante possono essere trovate una volta entrati in modalità indagine
  • Enigmi nascosti: indica quanti enigmi sono celati nello scenario quando si entra in modalità indagine

Una volta selezionato il luogo di destinazione con il touch screen, potrete entrare in modalità indagine per analizzarlo in dettaglio.

In modalità indagine nello schermo superiore verrà mostrata l’illustrazione del luogo, che può essere visualizzata in 3D. Le ambientazioni sembrano disegnate a mano, piene di dettagli e veramente ben fatte, inoltre il 3D dona profondità alle scene. Nello schermo inferiore invece verranno visualizzate solo le icone del menu e dello spostamento, per il resto è lasciato totalmente libero: scorrendo lo stilo su di esso, muoverete una lente di ingrandimento visualizzata nello schermo superiore. Normalmente la lente ha il vetro di color bianco, quando incontrate un elemento che può essere analizzato diventerà arancione. In questo caso basta toccare leggermente il touch screen per avere maggiori dettagli: possono essere delle semplici osservazioni da parte dei personaggi, eventi per proseguire con la storia o anche degli enigmi nascosti. Inoltre spostando la vostra lente potrebbe capitare di vederla scintillare: toccando in quel punto raccoglierete una moneta aiuto.

Town Centre

Questo è uno sfondo direttamente dal gioco. Guardate la cura nei dettagli e immaginate il tutto in 3D. Niente male vero?

Cosa sono gli enigmi nascosti e le monete aiuto?

  • Gli enigmi nascosti vengono celati nell’ambientazione, ma la loro risoluzione non è obbligatoria ai fini della storia.
  • Le monete aiuto invece sono utilissime, in quanto vi permettono di ricevere dei piccoli indizi, sia nella risoluzione degli enigmi che durante i processi, nel caso non riusciste a trovare la soluzione da soli.
professor_layton_vs_ace_attorney-5

Maya e Luke sono alle prese con un enigma!

Per procedere nella storia in genere dovrete andare in un determinato luogo e parlare con una persona o analizzare un dato oggetto. In ogni caso, vi ritroverete a risolvere degli enigmi: che sia per aiutare una ragazza a sistemare le bambole in un certo modo o per azionare un marchingegno che apre una porta, qualsiasi azione verrà determinata dalla risoluzione degli enigmi!

Ogni enigma inizia con una descrizione accurata della situazione, con la spiegazione dei comandi e dell’obiettivo da raggiungere. Potrete rivederli e rileggerli a vostro piacimento toccando l’icona in alto a sinistra e al centro sul touch screen. Nella parte bassa invece sono presenti le seguenti icone:

  • Aiuti: come detto prima, non sempre la risoluzione degli enigmi è semplicissima. Se siete proprio disperati potrete chiedere un aiutino spendendo una moneta aiuto. Sono disponibili fino a 4 indizi, che man mano andranno rivelando la soluzione dell’enigma.
  • Abbandona: se volete uscire e riprovare in un altro momento, potete abbandonare l’enigma. Non è possibile farlo negli enigmi legati alla storia.
  • Appunti: questa icona potrebbe diventare la vostra migliore amica! Selezionandola un “foglio trasparente si sovrapporrà al touch screen. Potrete decidere la grandezze del tratto, il colore, utilizzare la gomma o cancellare tutto. Strumento utilissimo per cercare di venire a capo di alcuni degli enigmi più tosti.
  • Ricomincia: vi siete persi durante la risoluzione dell’enigma? Nessun problema, potete ricominciarlo da capo!
  • Conferma: quando pensate di aver trovato la soluzione, cliccate qui e verificate se le vostre ipotesi sono corrette!

Ad ogni enigma è associato un certo numero di “Picarati”, in base alla loro difficoltà. Se date una risposta sbagliata, il numero di Picarati si abbassa e dovrete dare un’altra risposta. Non hanno utilità all’interno del gioco, è solo un modo per premiare chi riesce a risolvere gli enigmi “al primo colpo”. Ma a che tipo di enigmi andrete incontro? La varietà è ampia, ma possono essere raggruppati per “Tipo”:

  • Crea la strada: in questi enigmi dovrete riuscire in genere ad attraversare un’ambientazione creando la strada più opportuna;
  • Disponi le parti: si tratta di risolvere una sorta di puzzle. Dovrete sistemare le parti, spostandole e girandole per ricreare un’immagine o un oggetto;
  • Svignatela: in questi enigmi si utilizza la croce direzionale per svignarsela da stanze piene di nemici, senza farvi beccare.
  • Scelta multipla: in base alle vostre capacità di osservazione, dovrete trovare la risposta giusta tra una serie di scelte;
  • Disponi, Tocca, Raggruppa: utilizzando il touch screen dovrete eseguire le azioni necessarie per risolvere l’enigma come richiesto;
  • Labirinto: riuscirete a trovare l’uscita senza problemi?
  • Enigma in 3D: questi enigmi sfruttano le capacità del Nintendo 3DS, con giochi di prospettiva che vi faranno dare di matto;

Queste sono solo alcune tipologie, giusto per dare un’idea. Non tutti gli enigmi sono ispiratissimi, ma nella media sicuramente sono di buona qualità e riescono a dare filo da torcere alle vostre menti…preparatevi a rimuginare anche per diverse decine di minuti nell’intento di risolvere l’enigma senza aiuti!

 

I PROCESSI ALLE STREGHE

Le due fasi di gioco si alternano quasi equamente durante tutta la storia. Durante i processi Phoenix verrà chiamato come avvocato difensore, e dovrà  riuscire a dimostrare l’innocenza dell’imputato. Il primo processo si svolge a Londra e vi vedrà difendere Luna delle accuse di aggressione e furto. Quando verrete catapultati a Labirintia, verrete chiamati a fare parte ai processi alle streghe. Labirintia è una città piena di misteri, dove la magia non è solo illusione. Le streghe riescono ad evocare terribili incantesimi, provocando scompiglio nella città. Quando una ragazza viene accusata di stregoneria, viene processata e messa al rogo. Phoenix dovrà difendere le povere ragazze, in un mondo in cui le leggi sono totalmente diverse. Gli abitanti non utilizzano la logica nei loro ragionamenti e la tecnologia non esiste: niente foto, riconoscimento vocale o analisi delle impronte!

In generale il processo si svolge così:

  1. L’inquisitore racconta e descrive il misfatto, chiama al banco dei testimoni la gente che vi ha assistito e presente delle prove;
  2. I testimoni rilasciano la loro deposizione dei fatti;
  3. Una volta terminate le deposizioni, Phoenix può procedere con il contro- interrogatorio, per svelare le bugie e le contraddizioni della vicenda;

Il contro-interrogatorio è l’unica arma di Phoenix per difendere il proprio cliente. I testimoni possono essere incalzati per riuscire a spremere qualche informazione in più. Inoltre, durante la deposizione di un testimone, potete scorgere delle reazioni insolite sugli altri testimoni. In questi casi, interrogandolo a sorpresa, potrete riuscire a ricavare ancora più informazioni e mettere in luce qualche contraddizione nelle testimonianze. I testimoni chiamati non sempre sono attendibili, e  vi troverete di fronte a scenette comiche veramente esilaranti!

professor_layton_vs_ace_attorney-1

Durante i processi, nello schermo superiore verranno mostrati i testimoni e nello schermo inferiore tutte le icone per incalzare, per aprire il registro processuale ecc.

Altro elemento fondamentale è il Registro Processuale: esso contiene tutte le prove presentate durante il processo, con descrizioni e dettagli, i profili dei testimoni e, ad un certo punto del gioco, la possibilità di consultare il Grande Grimorio: uno speciale libro che contiene le descrizioni di tutti gli incantesimi che le streghe possono utilizzare. Le Prove ed il Grande Grimorio possono essere mostrati ai testimoni, per sottolineare e svelare delle contraddizioni e delle bugie nelle loro testimonianze.

Durante i processi, Phoenix comincerà con 5 tacche di credibilità. Ogni volta che sbaglia a mostrare una prova o tira una conclusione sbagliata, la credibilità scende di una tacca. Arrivati a zero, il giudice dichiara l’imputata colpevole ed è Game Over. Fortunatamente potete salvare in qualsiasi istante, altrimenti dovreste ricominciare il processo da capo. Ricordatevi, quando dovete prendere una decisione importante: salvate prima di procedere!

Selezionando l’icona aiuto potete spendere una moneta per avere indicazioni su quale testimone incalzare o a quale mostrare una prova. In alcuni casi è infatti difficile riuscire a capire subito quale sia la direzione da prendere, anche analizzando attentamente le dichiarazioni, le prove ed il registro processuale.

Al termine del processo, vi verranno dati dei Picarati di base più un bonus per ogni tacca di credibilità rimasta.

Le sessioni processuali sono veramente belle e divertenti da giocare, specialmente per chi ama colpi di scena e rivelazioni inaspettate. Se tra le tante testimonianze riuscite ad individuare qualche contraddizione, vi sentirete dei veri avvocati e quando Phoenix punta il dito ed urla “Obiezione”, sarete tentati di farlo anche voi!

 CONTENUTI SCARICABILI

In Giappone il gioco ha ricevuto contenuti scaricabili per 6 mesi dopo l’uscita dello stesso, e probabilmente avverrà lo stesso anche in Europa. Il menu dei DLC sarà disponibile solo dopo aver completato il gioco e dividono in 2 tipi:

  1. Mini-episodi: verranno rilasciati 12 mini episodi, tra nuovi processi e nuovi enigmi;
  2. Galleria: più di 60 illustrazioni e commenti del team di sviluppo su come è stato lavorare insieme;

Se distribuiti come in Giappone, verranno rilasciati ogni settimana alternandoli tra le due tipologie.

CONCLUSIONI

Analizziamo ora gli aspetti tecnici del gioco come di consueto.

Per quanto riguarda la grafica, non c’è niente fuori posto! Pulita, fluida, modelli poligonali ottimi e buone animazioni (anche se un po’ ripetitive a volte). Le scene di intermezzo sono veramente ben fatte, anche in 3D. Le ambientazioni sono riprodotte con cura, e l’effetto 3D li rende ancora più vive.

Il comparto sonoro è buono, con alcuni temi orecchiabili ed altri invece estremamente ben riusciti che riescono ad accentuare le emozioni che si provano durante i processi e la storia. Mentre si risolvono gli enigmi invece, il tema è sempre identico per tutto il gioco: anche se orecchiabile, una maggiore varietà non avrebbe di certo guastato. Il doppiaggio italiano è perfetto!

Per completare il gioco, occorrono almeno una trentina di ore. In più, probabilmente verranno rilasciati DLC per 6 mesi come avvenuto in Giappone e queste allunga ancora di più l’esperienza di gioco. La rigiocabilità non è elevatissima in quanto già al primo Playthrough si possono trovare tutti gli enigmi nascosti e le monete aiuto. L’unica vera sfida che potrebbe prolungare il gioco è ottenere il massimo dei picarati, risolvendo gli enigmi senza sbagliare e non perdendo nemmeno una tacca di credibilità durante i processi.

Le funzionalità del 3DS utilizzate non sono al completo: niente StreetPass, niente utilizzo dei sensori di movimento per la risoluzione degli enigmi. Il 3D è invece usato per tutto il tempo durante il gioco (cosa che molti sviluppatori non fanno, limitandolo solo a certi frangenti) e con SpotPass avremo accesso a contenuti scaricabili gratuiti.

Aguzzate l’ingegno e preparatevi ad un’avventura piena di enigmi e misteri da risolvere, colpi di scena e personaggi fantastici in Professor Layton Vs Phoenix Wright!

I Voti di NPlayer:

GAMEPLAY : 8

GRAFICA: 8

SONORO: 7

LONGEVITA’ : 7

FATTORE 3DS : 7

VOTO FINALE: 7

Commenti da Facebook