RECENSIONE: Dragon Quest VIII: L’odissea del Re maledetto – 3DS

da | Gen 10, 2017

La riedizione di “Dragon Quest VIII: il cielo, il mare, la terra e la principessa maledetta” è in arrivo su Nintendo 3DS, sempre più dimora di questa amata serie grazie a Nintendo e Square Enix!

roscio miiverse 2

Clicca sulla targhetta Miiverse e scopri tutto su Roscio!

Tantissimi videogiochi, spesso, restano confinati nel territorio giapponese senza mai vedere luce in Europa. Dragon Quest fu uno di questi. Infatti, cronologicamente parlando, il primo capitolo a vedere luce in terra nostrana fu il quarto, ma non nel 1990 (data di rilascio giapponese) bensì nel 2008! Dragon Quest IV: Le Cronache Dei Prescelti fu quindi il primo titolo della serie ad approdare in Europa su quella che era la console portatile del momento, il Nintendo DS.

Nintendo e Square Enix iniziarono così una collaborazione per portare questa mitica serie fuori dalle mura giapponesi e nordamericane. Dragon Quest è così in continua uscita anche in Europa passando da Nintendo DS a Nintendo 3DS.

Dopo la bellissima avventura di Dragon Quest VII: Frammenti di un mondo dimenticato uscito a settembre 2016 su 3DS, la piccola portatile di Nintendo è pronta ad ospitare Dragon Quest VIII: L’odissea del Re maledetto, riedizione della versione per PlayStation 2 uscita in Giappone nel 2004 e nel 2006 anche in Europa.

Dragon Quest VIII è la stessa avventura vista nel 2006 su PS2 con numerose aggiunte esclusive per 3DS che variano da nuovi video d’intermezzo a scelte di gameplay molto apprezzate.

Trama

Dhoulmagus, giullare di corte nel pacifico regno di Trodain, riesce a rubare un prezioso e potentissimo scettro sacro. Dhoulmagus, grazie all’enorme potere acquisito, lancia una maledizione al castello del Re trasformandolo in un gigantesco rovo! Imprigionato da malefiche piante rampicanti il castello di Trodain e tutti i valorosi guerrieri del regno sono ormai persi, anche Re Trode trasformato in mostro e la Principessa Medea in un cavallo.

La sorte vuole, che una giovane guardia del castello riesce a scampare alla maledizione del giullare. L’Eroe giura al Re e alla Principessa che li avrebbe salvati da questa orribile maledizione e, con l’aiuto di tantissimi personaggi, che avrebbe sconfitto il malvagio Dhoulmagus!

Così inizia il viaggio dell’Eroe alla ricerca di una buona squadra capace di battere il perfido giullare e riportare la pace nel regno di Trodain.

Battle System

Il sistema di battaglia di Dragon Quest VIII è il medesimo di quello visto su PS2 con qualche piccola e nuova aggiunta. Ingaggiando battaglia con il nemico di turno, dopo la fantastica musichetta, il menù con le azioni Combatti, Spaventa, Velocità, Scappa e Tattiche appare e la battaglia inizia. Scegliendo Combatti saremo in grado di attaccare il nemico con un colpo base, con una tecnica ma anche con un incantesimo. Il combattimento è quello classico a turni: tutti i nemici e i compagni di squadra avranno a disposizione una mossa offensiva o difensiva. Tutti i presenti in battaglia potranno anche utilizzare il proprio turno per caricare il loro colpo d’attacco (per un massimo di 100 punti) così da risultare devastante!

Il gioco non è affatto semplice però, infatti ogni combattimento necessita di una buona tattica. Alcuni nemici saranno più resistenti di altri e potrebbero colpirvi una sola volta ma in modo piuttosto duro. Dragon Quest si sa, non è un gioco semplice e immediato, infatti già il primo boss richiede una buona dose di tattica e pazienza!

Terminato un combattimento, i membri del party riceveranno dei punti esperienza, in grado di fa aumentare il loro livello, e monete d’oro. Passando di livello potrete spendere dei punti bonus in tecniche speciali e abilità, diverse da personaggio a personaggio.

Differenze

Proprio in combattimento è presente la prima differenza rispetto alla versione PS2. Infatti, grazie al comando Velocità, la battaglia finirà in men che non si dica, poi se avete deciso di impartire ordini precisi ai membri del party con il comando Tattiche, i combattenti sapranno già cosa fare!

Una differenza importante è quella della presenza dei mostri. Ci spieghiamo meglio: nella versione PS2 del gioco, i mostri non erano visibili durante l’esplorazione del mondo e i combattimenti erano casuali. Ora, su 3DS, il mondo di gioco è visibilmente popolato! Sarete voi a decidere se combattere oppure no, niente più incontri casuali. Infine, alcuni tipi di mostri sono esclusivamente presenti nella versione 3DS.

Un’altra importante novità è quella della macchina fotografica. All’inizio feature fine a se stessa, più avanti invece diventerà uno strumento da usare in determinate missioni. Pigiando il tasto Start, potrete documentare la vostra avventura fotografando il mondo che vi circonda o magari l’Eroe brindare con un compagno di battaglie! La vostra macchina fotografica sarà sempre a vostra disposizione di Dragon Quest VIII e naturalmente potrete condividere le foto con StreetPass!

Verdetto

Gameplay:
Chi è abituato a giochi del genere sarà contento di battere un boss dopo 6 tentativi! Dragon Quest è difficile e a volte dispersivo. Dimenticatevi le frecce che segnalano il vostro obiettivo o gli “aiutini” presenti nei giochi di ora, prendete la vecchia spada, lucidatela e buttatevi nell’immenso mondo di gioco. Gameplay? Roccioso come su PS2! Non vi staccherete più dal 3DS!

Grafica:
Dragon Quest VIII passa dalla visuale dall’alto vista recentemente nel 7° capitolo a una più realistica terza persona. Il design creato da Akira Toriyama, il papà di Dragon Ball e Arale, è una gioia per gli occhi! A noi basta questo, è 10 in pagella!

Sonoro:
Se Akira san è il designer del gioco, Kōichi Sugiyama è la leggenda dietro le musiche presenti in tutti i capitoli della serie. Le prime 2/3 note dell’opening regalano il 10 a questo fattore! Per il resto, presenta anche un buon parlato in inglese sottotitolato, naturalmente, in italiano.

Fattore 3DS:
Neanche il new Nintendo 3DS riesce a far girare il gioco in 3D, infatti Square Enix decide di eliminare questa feature per rendere fluido e scattante Dragon Quest VIII sulla piccola console portatile della Grande N. Il gioco è compatibile con StreetPass e con i tasti extra del new Nintendo 3DS!

Longevità:
La storia non è lunga, di più! Le missioni secondarie e gli innumerevoli segreti faranno balzare il contatore delle ore presente nelle statistiche di gioco a tripla cifra! Chi è abituato a completare un gioco al 100% è avvisato.

Conclusione

Il mitico trio Yūji Horii (ideatore della saga), Akira Toriyama, Kōichi Sugiyama ha creato una serie spettacolare dove in Giappone è sinonimo di J-RPG! Dragon Quest VIII: L’odissea del Re maledetto arriva su Nintendo 3DS 11 anni dopo il suo esordio europeo su PlayStation 2. Dragon Quest VIII è un’immensa avventura giapponese dal design sopraffino e dalle musiche leggendarie! D’altronde Nobuo Uematsu si trovava ad un concerto del primo Dragon Quest quando gli vennero in mente le note per le musiche di Final Fantasy.

Dragon Quest VIII: L’odissea del Re maledetto sarà disponibile per Nintendo 3DS dal 20 gennaio, e noi lo consigliamo a tutti! I soldi spesi risulteranno pochi rispetto alla quantità di cose da fare in questa nuova versione di Dragon Quest VIII!

Ecco i  & i  e la consueta tabella dei voti!

:

  • Design di Akira Toriyama
  • Musiche di Kōichi Sugiyama
  • Un immenso mondo da esplorare
  • Storia con doppio finale

:

  • A volte dispersivo

visita sito ufficiale

Clicca sul banner per volare sul sito ufficiale Nintendo del gioco!

Commenti da Facebook