RECENSIONE: Shovel Knight: Treasure Trove – eShop Switch

da | 10/03/17 16:00

Il paladino azzurro armato di pala torna su Nintendo Switch in una versione completa di tutti i DLC.

roscio miiverse 2

Clicca sulla targhetta Miiverse e scopri tutto su Roscio!

Proprio come in un livello del gioco, il nostro eroe azzurro trova un forziere nascosto in un muro esplosivo e, rovistandoci dentro, a sbucare sono ben 3 titoli: Shovel Knight – Shovel of Hope, Shovel Knight – Plague of Shadows e il più recente Shovel Knight – Specter of Torment.

Quello che Yacht Club Games ha proposto, magari per i giocatori che per la prima volta si avvicinano al mondo Nintendo, è una versione del celebre platform/action in 8 bit per Nintendo Switch che comprende, oltre al gioco base, anche le due espansioni Plague of Shadows e Specter of Torment (quest’ultimo approdato su Switch in esclusiva temporale). Acquistando questa collezione, la Treasure Trove, dal Nintendo Switch eShop avrete a disposizione molte e molte ore di gioco platform in stile anni ’80 (naturalmente sono incluse nel pacchetto anche arrabbiature in stile ‘80).

Yacht Club Games è ormai conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, proprio per aver creato uno dei titoli più intriganti e duri degli ultimi anni, Shovel Knight appunto. Per chi ancora non conosce questa interessante casa di sviluppo, iniziamo col dire che ha un “cast” davvero importante. Nata nel 2013 in un quartiere di Venice, Los Angeles, da alcuni ex dipendenti di WayForward (già, quelli di Shantae e MightySwitch) amanti dei videogiochi “vecchia scuola”.

Iniziando il gioco, avrete a disposizione una simpatica schermata per scegliere la campagna da affrontare. Potremo giocare sin da subito con Shovel Knight nella campagna ufficiale, quella che conosciamo tutti, oppure scegliere l’alchimista incappucciato lancia bombe e giocare la campagna alternativa di Plague of Shadows. Naturalmente, in Treasure Trove avrete la possibilità di giocare sin da subito anche con Specter Knight nella nuovissima avventura Specter of Torment (vi invitiamo a leggere la recensione del nostro Cress dedicata esclusivamente al prequel di Shovel Knight: LEGGI).

In Shovel of Hope, campagna principale del gioco, avrete il compito di ”rialzarvi” per dimenticare la scomparsa di Shield Knight e battere l’Ordine degli Spietati comandato dalla perfida Incantatrice che promette terrore nel vostro regno. In Plague of Shadows giocherete la storia di Plague Knight, il pazzo alchimista dell’Ordine degli Spietati intento a creare una super pozione dal potere illimitato in grado di esaudire tutti i suoi desideri. Il prequel del gioco, Specter of Torment ha come protagonista un malinconico mietitore che dovrà, in qualche modo, creare da zero e reclutare i perfidi cavalieri dell’Ordine degli Spietati.

Come sappiamo, ogni campagna ha le sue piccole particolarità che vanno a toccare anche, seppur in minima parte, il gameplay storico del gioco che resta molto avvincente grazie alla sua altissima qualità (design e giocabilità). Per i meno abituati ai giochi “vecchia scuola”, Shovel Knight risulterà assai complicato e duro sin dal primo boss in Shovel of Hope.

Su Nintendo Switch, ogni campagna di Shovel Knight potrà essere giocata in due giocatori grazie alla modalità co-op. Il vostro amiibo del cavaliere azzurro inoltre (avete l’amiibo di Shovel Knight giusto?) potrà salire di livello e sbloccare nuove abilità, potrà essere usato sia dal 1° che dal 2° giocatore. In co-op avete la possibilità di completare l’intera campagna di gioco insieme al vostro migliore amico, porgendogli uno dei due Joy-Cons o il Pro Controller. Attenzione però, in modalità co-op le vite dei vostri personaggi sono “in comune”, nel senso che se il vostro eroe cadrà in battaglia potrà ritornare in gioco soltanto se il vostro amico avrà sufficiente vita.

Una simpatica feature aggiunta in questa collezione è quella del cambio corpo. Sarete in grado di cambiare in modo casuale o a vostro piacimento il sesso di tutti i personaggi importanti presenti nel gioco ma senza scombussolare il suo equilibrio.

Shovel Knight su Switch elimina quella che era stata una mancata scelta da parte degli sviluppatori, ovvero l’assenza dei cross-save per le console Nintendo. Su Switch, naturalmente, non avrete più questo problema visto che potrete giocare sia in TV che dovunque vogliate grazie alla portabilità della console, feature principale del Nintendo Switch.

Shovel Knight resta, anche su Switch, quel platform/action a 8 bit sorprendente che tanto avevamo amato sia su 3DS che su Wii U (Specter of Torment potrà essere scaricato gratuitamente da aprile tramite aggiornamento per chi possiede Shovel Knight su 3DS e Wii U). La splendida colonna sonora è quella di tre anni fa e la sua veste grafica, ora in HD anche in Handheld Mode, rende benissimo l’elevato standard qualitativo che ha contraddistinto sin da subito i ragazzi di Yacht Club Games!

La Treasure Trove va ad aumentare anche la longevità totale del gioco, il 100% per gli amanti della “percentuale perfetta” sarà già duro da raggiungere, visto anche la grande quantità di achievements da sbloccare differenti di campagna in campagna.

Bene, ci rendiamo conto che vi abbiamo spiegato ben poco sulla storia del gioco, ma confidiamo nel fatto che a leggere questa recensione sarete per lo più fan del gioco e che quindi non ne avrete bisogno (poi è una collezione di un gioco uscito 3 anni fa, cosa volete spiegato…). Vi lasciamo con le parole del nostro Cress targate 2014, quando recensì Shovel Knight prima del suo rilascio ufficiale:

Con Shovel Knight è stato amore a prima vista. Già dai primi momenti di gioco, abbiamo capito che sarebbe stato una vera chicca, e con il procedere delle ore ne abbiamo avuto la conferma. Ogni singolo pixel è posizionato nel posto giusto, ogni animazione curata nel minimo dettaglio. Si può sentire l’amore e l’impegno che hanno messo gli sviluppatori nel creare il mondo di Shovel Knight.

Vogliamo omaggiare anche i nostri amici di Indie Reviews che, anche loro nel 2014, recensirono questo capolavoro indie. Sisko disse che:

Shovel Knight è un titolo da avere sicuramente. Permette a qualsiasi giocatore di fare un tuffo nel passato quando non esistevano discorsi senza senso legati al numero di frame per secondo o alla risoluzione delle immagini. Chiunque sarà in grado di arrivare in fondo all’avventura decidendo quanto impegno volerci dedicare. Con questo titolo i ragazzi di Yacht Club Games hanno dimostrato che è ancora possibile fare tanta sperimentazione anche utilizzando grafiche d’altri tempi e che la fantasia è l’unico limite di qualsiasi sviluppatore.

Shovel Knight – Treasure Trove è già disponibile da venerdì 3 marzo 2017 nel Nintendo Switch eShop al prezzo di €25 (niente “sconto fedeltà”) per poco più di 150 MB di spazio occupato su console.

Ringraziamo i ragazzi di Yacht Club Games per averci prontamente fornito i codici review di Shovel Knight – Treasure Trove e Shovel Knight – Specter of Torment! Siamo molto curiosi se questa brillante software house è già a lavoro su un nuovo titolo.

Ecco i  e i  e la consueta tabella dei voti!

:

  • Una collezione fantastica
  • Tre singole campagne in un unico gioco
  • Solita eccezionale qualità

:

  • Uno “sconto fedeltà” starebbe stato ben accetto

visita sito ufficiale

Clicca sul banner per volare sulla pagina del gioco nel sito ufficiale Nintendo!

Articoli Correlati