RECENSIONE: Shin Megami Tensei – Strange Journey Redux / 3DS

Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux si presenta come uno spin-off della serie Megami Tensei, ma ha tutte le potenzialità per poter essere considerato uno dei migliori capitoli della fortuna serie! Quali sono? Scopriamolo insieme!

Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux o conosciuto come Shin Megami Tensei: Deep Strange Journey in Giappone, è uno spin-off e porting del titolo uscito nel 2009 e fa parte della celebrazione del venticinquesimo anniversario della serie insieme a Shin Megami Tensei V, per Nintendo Switch.

Sviluppato e pubblicato da Atlus per Nintendo 3DS, il titolo doveva originariamente far parte della serie principale Megami Tensei, ma la scelta di classificare come titoli principali solo quelli con ambientazione in Giappone, ha portato a considerare Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux uno spin-off. Ciò però non deve in ogni modo abbassare l'attenzione da parte del videogiocatore, in quanto, seppur un titolo non facente parte del ramo principale, è a tutti gli effetti un titolo assolutamente rispettabile e con parecchie potenzialità, riuscendo a divertire anche videogiocatori non appassionati alla serie. Il porting, rispetto al gioco originale uscito nel 2009, presenta nuovi artwork dei personaggi, nuovi demoni, nuovo doppiaggio, un nuovo personaggio e nuove animazioni di lotta.

La trama

Il gioco è ambientato in un ipotetico anno 20xx, dove si ha già un mondo in declino: inquinamento, disastri, ingiustizie e guerra sono all'ordine del giorno. Però l'evento scatenante è la comparsa del Schwarzwelt, un sotto-spazio che improvvisamente compare nel Polo Sud e che ingloba tutto ciò che è nelle vicinanze. A peggiorare la situazione è che questo sotto-spazio si sta lentamente, ma inesorabilmente, ingigantendo, rischiando di divorare l'intera Terra. Sarà quindi compito delle Nazioni Unite scoprire i segreti dietro questo catastrofico evento andando in esplorazione proprio all'interno del Schwarzwelt, abitato da pericolosi demoni e da angeli. Fortunatamente il titolo permette anche ad un neofita della serie di potersi godere il gioco senza aver giocato gli altri Megami Tensei.

Il Gameplay

Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux ruota intorno ad un soldato scelto dalle Nazioni Unite che verrà impersonato dal videogiocatore e facente parte di un team investigativo che ha il compito di inoltrarsi all'interno del Schwarzwelt per scoprire i misteri che cela. Il gioco è dungeon crawler in prima persona, sulla stessa riga di Etrian Odyssey, con la differenza che non è necessario disegnare la mappa dei dungeon, ciò avverrà in maniera completamente automatica. Il titolo si divide nella possibilità di esplorare le varie stanze della navicella, in cui sarà possibile costruire nuovi strumenti per esplorare i dungeon, salvare e semplicemente curarsi; in pratica tutto ciò che può essere necessario per organizzarsi prima delle missioni e l'esplorazione dei piani dei dungeon che compongono il Schwarzwelt.

Clicca per ingrandire!

Il team di investigazione dovrà esplorare i piani e svolgere alcune missioni di salvataggio o ricerca, fortunatamente esso sarà dotato di una speciale armatura la Demonica, che permette ai soldati di combattere, esplorare ed addirittura comunicare con i demoni che popolano i dungeon. Proprio i demoni sono i protagonisti indiscussi, infatti oltre a lottare con loro e guadagnare punti esperienza per salire di livello, con relativo aumento di statistiche, sarà possibile dialogare con loro e addirittura farli unire al team e combattendo al nostro fianco. Però non sarà sempre facile in quanto ogni demone ha una sua personalità che può più o meno allinearsi alla nostra, in aggiunta alcuni demoni potranno intrattenersi con il giocatore dialogando con lui per capire se vale la pena mettersi ai suoi servizi, arrivando addirittura a chiedere energia, utile per compiere alcuni particolari attacchi, vitalità o addirittura soldi; un'altra intrigante feature è la possibilità di fondere i demoni per crearne di nuovi e più potenti.

Clicca per ingrandire!

Un altro punto fondamentale del gioco è che ogni demone ha le sue debolezze e resistenze che dovranno essere scoperte. Fortunatamente in questo caso l'interfaccia di combattimento viene incontro al videogiocatore: nello schermo di sotto sono presenti tutte le informazioni sul tuo team e i classici tasti di combattimento, oltre che l'interfaccia per il dialogo con i demoni; sullo schermo di sopra, invece, sono presenti le informazioni sui nemici. Infine per migliore il gameplay sono disponibili all'interno dei dungeon delle missioni extra, ma anche la presenza fondamentale di DLC che al momento consistono i pack di oggetti o per ottenere più esperienza.

Un'unica pecca del titolo è la troppa legnosità dei movimenti durante l'esplorazione, premendo il tasto B sarà possibile muoversi più velocemente, ma ciò porta a dei problemi, almeno le prime volte, quando è necessario svoltare. Nulla di così grave, ma più che altro risulta fastidioso. Inoltre il titolo sfruttata veramente poco il touch screen, oltre che il 3D.

Grafica&Sonoro

Il titolo, rispetto all'originale, migliora notevolmente gli artwork dei personaggi ed in generale le animazioni di lotta; purtroppo per un gioco arrivato per Nintendo 3DS nel 2018, il motore grafico non viene sfruttato al massimo ed ogni tanto si ha qualche rimorso, perché alcune ambientazioni potevano essere rese molto meglio. Il sonoro rimane pressoché anonimo, nessuno picco nei due estremi, risultando quasi piatto. Apprezzabile la soundtrack durante i combattimenti.

In conclusione il titolo soddisfa nella sua particolarità, dialogare con i demoni e scoprire che ognuno di loro ha una propria personalità che può più o meno adattarsi al personaggio, dona quel qualcosa in più al gameplay. Purtroppo il titolo pecca un po' da lato tecnico non osando quando in realtà avrebbe potuto, anche il sonoro per quanto presenti dei pezzi molto apprezzabili rimane in sottofondo, non coinvolgendo quanto dovrebbe. Nonostante tutto, in generale, il titolo è soddisfacente e godibile sia da chi segue la serie di Megami Tensei da tempo, sia dai neofiti.

Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux è disponibile per Nintendo 3DS dal 18 Maggio 2018, al prezzo di 39,99€ circa, è presente anche su eShop 3DS e ha un peso pari a 13667 blocchi. Il titolo è completamente in inglese e non è stato tradotto in lingua italiana.

  • Ottima collezione di demoni tutti con le proprie caratteristiche
  • Trama emozionante che non necessità la conoscenza pregressa della serie
  • Dungeon-Crawler in prima persona con gameplay particolare

  • Potenzialità del Nintendo 3DS non sfruttate a dovere
  • Sonoro piatto e anonimo
  • Resa della grafica minimale

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento