RECENSIONE: Light Fall – Switch eShop

Su Nintendo Switch approda un platform 2D particolare dove, come suggerisce il nome, non c'è spazio per la luce. Eccovi la recensione di Light Fall!

Benvenuti a Numbra

Light Fall è un platform game bidimensionale sviluppato e pubblicato da Bishop Games e disponibile già da pochi giorni su Nintendo Switch eShop.

Numbra è un posto molto particolare, una terra dove il sole è soltanto utopia. Qui vige la regola del "Il più forte sopravvive", mentre i più deboli vengono dimenticati nell'ombra. Nel mondo però imperversa una guerra e gli abitanti chiamati Kamloops si rifugiano a Numbra, non curanti dell'oscurità perpetua.

Purtroppo per loro, la sciagura è riuscita ad arrivare anche là. Qui comincia la vostra avventura nei panni di un ragazzino, accompagnato da una voce narrante che farà luce sulla storia nel corso del gioco.

Sebbene sia da apprezzare il lavoro artistico intorno a Light Fall, il titolo sin dall'inizio non convince a pieno. A livello di gameplay non viene offerta un esperienza degna di nota, se non un miscuglio di elementi già conosciutissimi dai divoratori di platform. Una delle domande che ci siamo posti è: "Cosa vorrà mai significare Light Fall? Cosa vuole trasmettere?"

Quando si fa fatica a trovare una risposta, si sa già che il gioco che ci si trova di fronte, anche se apprezzabile graficamente, rientra in quella categoria di giochi da mezzo bicchiere pieno e mezzo vuoto.

Il sistema di gioco si basa fondamentalmente sull'abilità del giocatore di saltare e usufruire di uno strumento che crea blocchi sulla quale poggiarsi per schivare trappole. Inoltre, il personaggio, un pò alla Super Meat Boy, riuscirà ad arrampicarsi sulle parete saltando.

Attraverso la creazione dei cubi, potrete inoltre non solo aiutarvi a saltare, ma anche a evitare trappole che vi impediscono di proseguire, come ad esempio dei raggi. Posizionando uno di quei cubi a ridosso dei raggi, interromperete il loro flusso e potrete passare oltre.

Oltre  a tutto questo, ogni livello nasconde delle strade segrete che però non aggiungono nulla ad un titolo che risulta di per sé zoppicante. L'alternarsi di momenti dinamici a tempi relativamente lenti di gioco non riescono a far brillare quello che in altre circostanze sarebbe potuto essere un ottimo lavoro. Complice anche una narrativa non molto chiara e ben architettata, benché tra un livello ed un altro ci siano intermezzi animati.

A fare compagnia ad un gameplay fluido, ma comunque povero, c'è un aspetto esteriore da no sottovalutare. Anche se non ci troviamo di fronte a capolavori di grafica moderna, Light Fall ha un level design che risulta essere piacevole alla vista.

Un accostamento giusto da poter fare con un altro gioco,gi usto per capire di che tipo di gioco stiamo parlando, è sicuramente Limbo, uscito più di un anno fa. Purtroppo però a differenza di quest'ultimo, Light Fall non riesce a raggiungere l'apice narrativo e, nel complesso, il carattere giusto che serve per risultare accattivante. Ci si aspettava di più da un gioco che comunque ha il suo peso (3 GB).

Le musiche sono molto piacevoli e divertenti, anche se sarebbero state ancora più apprezzate se "più presenti". Insomma, un titolo che prometteva di essere un ottimo platform si è rivelato invece una mezza delusione. D'altronde non tutte le ciambelle riescono con il buco...

Light Fall è disponibile, solo in lingua inglese, sul Nintendo eShop al prezzo di 14,99 €.

  • Buona ambientazione e paesaggi
  • Musiche azzeccate
  • Gameplay fluido

  • Storia un po' traballante
  • Meccaniche di gioco povere
  • Il prezzo è eccessivo

 

 

 

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento