RECENSIONE: InkSplosion – Switch eShop

Dagli sviluppatori di Midnight Deluxe, InkSplosion è una meraviglia colorata semplice da apprendere ma difficile da dominare. Infatti, questo sparatutto arriva su Nintendo Switch arriva in punta di piedi. Riuscirà a far breccia nei vostri cuori?

Gameplay

Il gameplay di InkSplosion è molto semplice:è uno sparatutto dual stick, quindi con lo stick sinistro vi muoverete lungo lo schermo, mentre con lo stick destro ruoterete su voi stessi per poter mirare intorno a voi.

Infatti, un mirino sarà sempre presente sullo schermo per indicarvi dove è rivolta la vostra navicella. Infine, con il tasto R sparerete, mentre con il tasto L potreste rallentare il tempo, ma sarà a discapito della vostra energia.

Quando l'energia arriva a zero è game over, così dovrete ricominciare da capo.

Insomma, niente di innovativo a livello di gameplay. Tuttavia, tutti i proiettili sparati, propri o dei nemici, lasceranno una traccia colorata, che con il proseguire della partita, colorerà tutto lo schermo.

Inoltre, ci sono dei limiti sulla mappa, dei veri e propri segmenti tratteggiati bianchi, che vi impediranno di accedere in certe aeree. Così, dovrete fare piazza pulita dei nemici attorno a voi sfruttando lo spazio disponibile.

Ad ogni livello, partirete con un arma casuale su 5 diverse disponibili.

Obbiettivo del gioco? Eliminare tutti i nemici di ciascun livello, accedere al livello successivo e battere il vostro record.

Si, proprio così, perché in InkSplosion il vostro obbiettivo sarà battere il vostro record. Una volta totalizzati sufficienti punti, potrete giocare anche nelle modalità: Arena e Difficile. Quest'ultime due renderanno il gioco più movimentato e difficile ai giocatori che ormai si sentono esperti.

Tecnica

Dal punto di vista tecnico, nonostante l'ottima idea di base, InkSplosion non se la cava male, ma poteva render di più.

Per cominciare, la grafica è senza dubbio un richiamo agli sparatutto da sala giochi arcade del passato, forse si poteva fare qualcosa di più, ma la scelta artistica degli sviluppatori è carina.

Tuttavia, nei livelli più concitati e ricchi di missili, il continuo sparar in ogni direzione con tante scie di colori, stanca la vista facilmente.

La colonna sonora tecno originale di Levi Bond con la voce fuori campo di Barry Dunne è semplicemente fantastica. Infatti, non sarete sovrastati dal suono di tanti missili o colpi inflitti, grazie all'ottima bilanciatura dei suoni, potreste godervi appieno la musica di questo titolo che è semplicemente fantastica e vale praticamente tutto il gioco.

Inoltre, i controlli sono semplici, ma ci vorrà un po' di tempo per prendere il giusto timing dei movimenti della navicella di InkSplosion .

Infine, l'HD Rumble non è sfruttato in alcun modo, un gran peccato non ricevere nemmeno un feedback dei colpi subiti. Tuttavia, è piacevole giocarci in ogni modalità di Nintendo Switch.

Conclusioni

Dunque, InkSplosion  è uno sparatutto dual sticker particolare e divertente nel tempo libero.

L'idea dei colori lungo tutto lo scenario ricorda molto Splatoon, ma rimane comunque tutt'altro genere.

Dal punto di vista del gameplay il gioco è semplice, ma comunque riesce a regalarvi davvero un senso sfida piacevole nell'affrontare ogni partita solo per battere il vostro record.

Le musiche e i suoni sono bilanciati in modo perfetto risultando piacevoli e orecchiabili. Giocherete un'altra partita solo per sentire nuovamente le musiche ben realizzate.

Infine, il titolo è piacevole da giocare in ogni momento della giornata e se volete avventurarvi in questo coloratissimo arcade, troverete InkSplosion  sull'eShop di Nintendo Switch al prezzo di 4,99€ e occuperà circa 150 MB.

Dunque, è arrivato il momento dei nostri Pro  e Contro :

  • Grandissimo senso di sfida
  • Colonna sonora fantastica e ritmata
  • Divertente in ogni modalità
  • Perfetto per partite veloci e senza impegno
  • Praticamente infinito

  • Tolta la colonna sonora, diventa ripetitivo
  • Impossibilità di recuperare energia tra un livello e l'altro
  • Assenza di perks
  • HD Rumble inutilizzati

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento