RECENSIONE: Icey – Switch eShop

X.D. Network ci porta su Nintendo Switch uno dei nominati al premio "Miglior gioco Cinese" dei The Game Awards 2017, ovvero Icey! Scopriamo insieme com'è andata!

incubomaker

La Cina, come ben sappiamo, rappresenta ormai una vera e propria super potenza mondiale. La sua economia, florida ed operativa sta ormai contagiando tutto il globo, con idee spesso non originali ma di certo molto efficaci.

Così, anche nel settore dell'intrattenimento videoludico, i cinesi cercano di ritagliarsi uno spicchio di notorietà bypassando i propri confini e le proprie limitazioni socio-politiche. Conosciutissimi per i loro giochi presenti sul mercato PC (uno dei più floridi al mondo) con i quali si fanno beffe dei copyright più conosciuti, il numero degli sviluppatori cinesi sta lentamente aumentando, così da ritagliarsi un piccolo spazio dedicato tra i premi ai The Game Awards 2017.

Uno dei finalisti di questa edizione, Icey, arriva su Nintendo Switch il 31 Maggio, vediamo com'è andata!

icey

Clicca per ingrandire!

Glaciale

Icey è un bel picchiaduro a scorrimento orizzontale che fa il verso a tanti, ma proprio tanti titoli molto ben noti, tanto da sfiorare il plagio e l'anonimato. Qual'è dunque il punto di forza di un titolo che, a prima vista, non offre nulla di nuovo?

Beh ovviamente la narrazione e il modo stesso in cui accadono i vari avvenimenti all'interno del gioco. X. D. Network ha scelto infatti di puntare sull'originalità (almeno in quest'ambito...) strutturando il titolo come un vero e proprio "programma" per PC, con tanto di avvio, info e configurazioni e sopratutto includendo una voce narrante molto divertente e sopra le righe.

La trovata geniale (bisogna ammetterlo) sta nel narratore stesso, preso come punto di riferimento di una verità non assoluta. Infatti Icey, tenterà di ribellarsi al proprio "programmatore" cercando di intravedere altre vie alternative al solito destino da "schiavo della logica".

icey

Clicca per ingrandire!

Non deve per forza andare così!

Ad esempio vi capiterà di sentire la voce narrante dire frasi del genere "E così Icey prese la via a sinistra", ma voi avrete la facoltà di scegliere dove effettivamente andare, scatenando così la reazione del narratore che alle volte vi intimerà di tornare sui vostri passi, altre riprogrammerà egli stesso lo scenario cercando di mettervi in seria difficoltà fino a scatenare delle vere e proprie guerre a suon di cluster.

Naturalmente non tutte le scelte sono mutabili, poiché alcune saranno asservite alla trama principale e all'avanzamento nel livello, ma la possibilità di poter infrangere le regole girovagando per gli schemi che si estendono sia orizzontalmente che verticalmente (tramite una skill di Icey potrete scattare in avanti, in su, o in diagonale scoprendo luoghi ed altezze differenti) rende il tutto davvero unico.

La qualità media dei livelli risulta piuttosto bassa, in linea con altre produzioni del paese del riso, come anche la ristretta quantità di nemici presenti e il tutto trasuda di già visto. Gli sfondi prerenderizzati (non tridimensionali, ma semplicemente "piatti" come un disegno o una foto) hanno permesso agli sviluppatori di concentrarsi sulla qualità tecnica dei nemici, a dire il vero, ben realizzati.

icey

Clicca per ingrandire!

Tecnicamente parlando

Se dal lato del gunplay (combat system) dunque non si denotano unicità di sorta (attacco debole, attacco potente, schivata e finisher) e la varietà degli scenari e dei nemici non eccelle e la controparte tecnica risulta anch'essa riuscita a metà.

Tolti, come detto prima, gli scenari prerenderizzati, Icey, risulta basilare, quasi come fosse stato un titolo mobile (magari lo era in Cina... ah sì, lo era davvero). I nemici e la protagonista vantano un aspetto "cartoon" molto marcato e le animazioni risultano comunque piacevoli e la colonna sonora accompagna con efficacia l'intera azione.

Il narratore rappresenta il vero punto di forza della produzione, e il doppiaggio in inglese ci è parso credibile e ben recitato. Il fattore Switch è presente nel minimo comun denominatore della portatilità intrinseca nella natura stessa della console made in Kyoto.

Conclusione

 Icey è un gioco piacevole, ma nulla di più. I suoi scenari anonimi e i nemici poco incisivi non ci hanno di certo aiutato nell'avanzamento di una trama però ben strutturata (all'interno del genere) coadiuvata da un narratore geniale, folle e dispotico, ma anche simpatico e divertente all'occasione. Il prezzo di 7.55€ (in sconto del 10% per il lancio), potrebbe subire degli ulteriori cali nel corso del tempo, allora sì che saremmo costretti a consigliarvelo, altrimenti beh, vi invitiamo a rimanere glaciali.

Vi rimandiamo ai nostri Pro e Contro e alla tabella dei voti!

  • Narrazione geniale
  • Combat system classico
  • Idea interessante...

  • ...ma mal gestita
  • Scenari e nemici piatti
  • Nemici senza carisma
  • Ripetitività di fondo

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento