RECENSIONE: Battle Chasers Nightwar – Nintendo Switch

Dopo qualche mese di ritardo rispetto alle altre piattaforme, THQ Nordic arriva su Nintendo Switch con il fantastico Battle Chasers Nightwar. Infatti, il titolo deriva direttamente dall'opera del noto fumettista Joe Madureira. Tuttavia, come artista è eccezionale, ma come game designer? Scopriamolo!

Trama

Partiamo subito con una premessa, la trama di Battle Chasers Nightwar è molto semplice e non ha dei grandissimi colpi di scena. In ogni caso è ben strutturata e non ha contraddizioni.

Molto probabilmente, la scelta di una trama non significativamente profonda è dovuta per spingere i giocatori ad apprezzarne il genere JRPG.

Infatti, il game designer si è ispirato ai classici giochi di ruolo giapponesi (tipo Final Fantasy), ma permettendo al giocatore di esplorare in lungo in largo mappa e dungeon, che potranno essere esplorati anche più volte per cercare nuovi bottini.

Detto questo, Gully è la figlia del leggendario avventuriero Aramus, da cui eredita i suoi guantoni magici, che insieme a quattro compagni unici partono per l’avventura.

I cinque amici sono sulle orme del padre scomparso di Gully verso un’isola che si ipotizza essere ricca di mana, ma appena arrivano a destinazione, mentre sono ancora in volo, vengono attaccati e fatti precipitare.

Proprio da qui inizia la vostra avventura a fianco di Gully, Calibretto, Garrison, Knolan e Red Monika.

Gameplay

Il gameplay di Battle Chasers Nightwar è JRPG con combattimento a turni, ma molto semplice e per niente complesso.

Infatti, i più esperti del genere si troveranno subito a loro agio con il gioco, mentre i neofiti non impiegheranno moltissimo tempo a padroneggiarne le meccaniche.

Il giocatore si troverà ad esplorare mappe e dungeon con la classica schermata isometrica con combattimenti che si svolgeranno in una schermata a parte nel momento opportuno, scelte tipiche degli JRPG degli anni 90.

In alto a sinistra troverete la classica barra ATB (Attack Time Battle) che indicherà i turni di ciascun personaggio amico\nemico in battaglia. Invece, nella parte inferiore vedrete tutti i comandi che potrete selezionare.

Tuttavia, anche quando avrete tutti i personaggi, il party sarà composto da tre soli membri.

Fortunatamente, il titolo è ricco di comandi e strategie diverse, che passano dalle più difensive alle più offensive, a scelta del giocatore. Il giocatore potrà scegliere tra mosse fisiche o mosse speciali che consumeranno mana, ma ogni attacco fisico vi farà recuperare quest’ultimo. Tutto ciò rende il titolo piacevole e mai noioso.

Infine, ottima la gestione dei ricchi loot, dove troverete tutto ben suddiviso per tipologia in base al colore, consentendovi di portarvi appresso una quantità spropositata di oggetti. La diversità di pregio tra un oggetto ad un altro, vi stimolerà ad affrontare anche i dungeon già risolti in passato, magari ad una difficoltà più elevata, proprio per ricavarne un bottino migliore.

Infatti, potreste scegliere voi la difficoltà nei dungeon procedurali che saranno saturi d'azione e disseminati di trappole, rompicapi e segreti. Starà a voi combinare le abilità dei vari personaggi per sopravvivere.

Tecnica

Dunque, cominciamo subito a giudicare il porting di Battle Chasers Nightwar dalle altre versioni alla versione Nintendo Switch. State tranquilli, il team di Airship Syndicate ha fatto un ottimo lavoro!

La grafica è eccezionale, piacevolissime le cut scene disegnate direttamente dal fumettista Joe Madureira, le ambientazioni medievali sono fantastiche e le condizioni climatiche sono ben riprodotte.

Sfortunatamente, nonostante la versione Nintendo Switch sia giunta a noi pulita dei difetti apparsi nelle prime versioni per Playstation 4 e Xbox One, si notano dei cali di frame rate nella battaglie ricche di azione. 

Tuttavia, nulla di significativo da compromettere l'esperienza di gioco.

Inoltre, i controlli sono semplici, essendo un JRPG a turni, non vi richiederà una grandissima manualità, ma per i meno esperti necessiteranno di qualche ora di gioco per averne la padronanza assoluta.

Infine, l'HD Rumble è ben sfruttato, anche se spesso risulta fin troppo "aggressivo" in alcuni momenti, vibrando fin troppo forte.

Incredibilmente, è piacevole giocarci in ogni modalità di Nintendo Switch grazie alla comodità dei comandi, ma poter giocare a Battle Chasers Nightwar ovunque è davvero una meraviglia!

Conclusioni

Dunque, Battle Chasers Nightwar è un JRPG ben strutturato che riesce a trasmettere tutto il carisma della serie a fumetti ideata da Joe Madureir.

Insomma, un mondo chiaramente medievale, ma con tecnologie moderne riesce sempre a regalare un certo fascino.

Inoltre, le infinite possibilità di strategia nel gioco vi garantirà di non annoiarvi mai.

Cosa importante, sono davvero pochi i titoli che vi permetteranno un'esperienza simile in portatile, rendendo veramente valido e doveroso l'acquisto se siete amanti del genere.

Dunque, troverete Battle Chasers Nightwar sull'eShop di Nintendo Switch o in versione retail al prezzo di 39,99€ , occuperà circa 2,9 GB ed è completamente sottotitolato in italiano.

Infine, è arrivato il momento dei nostri Pro   e Contro :

  • Artisticamente stupendo
  • Combat System con infinite combinazioni
  • Longevità aumentata grazie al New Game Plus
  • Musiche piacevoli

  • Gli FPS a volte singhiozzano nei momenti più movimentati
  • HD Rumble a volte troppo violenti

 

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento