RECENSIONE: Pokémon Sole – 3DS

da | Nov 28, 2016

Una nuova avventura dedicata ai mostriciattoli più famosi del pianeta: Pokémon Sole è sbarcato su Nintendo 3DS.

pok_mon_sole

retrokingmii

Quando si torna a parlare di Pokémon, non solo si parla di un brand che ha segnato una e più generazioni, in primis quella degli anni 90, ma si parla di una vera e propria mania che ha spopolato in ogni paese del mondo. Sono passati 2 anni dall’ultima apparizione dei Pokémon sulla console portatile di Nintendo, precisamente da Pokémon Zaffiro e Rubino, completamente rimodernizzati per Nintendo 3DS.

Le ultime fatiche di Game Freak sono Pokémon Sole e Pokémon Luna. La recensione è dedicato interamente al primo dei due, quindi armiamoci di cappello e zainetto perchè Alola ci aspetta.

alola

Benvenuti su Alola

Il nostro personaggio, di cui potrete decidere il nome come in ogni Pokémon che si rispetti, verrà contattato dal Prof. Kukui che gli da il benvenuto, avendo saputo del suo trasferimento nella regione di Alola. Dopodichè vi catapulterete nel gioco vero e proprio, e si nota sin da subito come il titolo sia ricco di scene e di animazioni che fanno da ottimo contorno ad una trama ben strutturata. Alola è un arcipelago di isole dal clima tropicale e a darvi il benvenuto di persona è sempre il Prof. Kukui. Il vostro primo compito sarà quello di andare a cercare il Kahuna dell’isola, un allenatore fortissimo. E’ proprio con questo primo compito che vi imbatterete in una ragazza misteriosa che si trova in pericolo: si tratta dell’assistente del Professore, il cui Pokémon è in pericolo su un ponte di legno. Senza svelarvi ulteriormente le scene, è qui che farete la conoscenza del Pokémon dominante del posto.

pokemon-sun

Dopo questa scena arriverà il Kahuna dell’Isola che, ringraziandovi del vostro interventi, vedrà in voi i propositi per diventare un grande allenatore e vi farà scegliere uno dei Pokémon che fanno parte degli Starter: Rowlen (volatile di tipo erba), Litten (felino di tipo fuoco) e Popplio (leone marino di tipo acqua). Con questo inizia ufficialmente la vostra avventura su Alola!

pokemon-iniziali-sole-e-luna

In Pokémon Sole, gli elementi che saltano subito all’occhio è la miglioria a livello grafico, un mondo sempre colorato e molto più coerente rispetto al passato. Nel combat system sono state introdotte nuovo caratteristiche come le Mosse Z, che sono delle abilità speciali in grado di potenziare le mosse di un Pokémon a seconda del cristallo posseduto chiamato Cerchio Z. Alcuni di questi cristalli sono dedicato solo ad una specie di Pokémon. Per utilizzare le Mosse Z, è necessario attivare il cristallo e poi selezionare la mossa scelta da potenziare. Questi tipi di attacchi però possono essere usati una volta soltando nel corso del combattimento.

Alla fine di ogni combattimento, oltre a guadagnare soldi e Punti Esperienza, avrete la possibilità di prendervi cura del Pokémon, a seconda del problema che ha. Potrebbe essere sporco, bagnato o affetto da alterazioni di stato, quindi potrete usare una spazzola per pettinarlo, un phon per asciugarlo e tanti altri strumenti.

Vi ricordate poi le MN (Macchine nascoste)? Potete anche dirgli addio perchè in Pokémon Sole (come in Luna) è stato introdotto un sistema nuovo: il Chiamapassaggio, con la quale non serve più insegnare ad un Pokémon le mosse per cavalcare, volare e nuotare. Insomma, tra le Mosse Z e il Chiamapassaggio, è difficile scegliere quale delle due novità introdotte sia la migliore.

Addio palestre

Un altra novità in Pokémon Sole e Luna è l’assenza delle palestre. Niente più capipalestre, ad Alola vi aspetteranno solamente delle prove da superare che possono essere sfide con altri allenatori o pokémon selvatici, e puzzle, la cui difficoltà è davvero molto bassa. La prova verrà superato quando riuscirete ad avere la meglio sul Pokémon dominante. Questi Pokémon hanno la possibilità di chiamare in soccorso altri Pokémon in battaglia, ma ciò vi precluderà la cattura di un mostro con le Pokéball.

Una funzione simile a quella dei capitoli precedenti è PokéRelax, un angolino dove potrete coccolare il vostro mostriciattolo e farlo mangiare dandogli degli appositi pokegioli. Questo aumenterà il livello di amicizia tra voi e il vostro Pokémon.

Il Festiplaza

In Pokémon Sole e Pokémon Luna le lotte e gli scambi possono essere fatti tramite la funzione Festiplaza, un luogo in cui potrete interagire con gli altri allenatori. In questo luogo potrete accumulare i Festigettoni semplicemente interagendo con le altre persone presenti. Potrete spenderli nelle varie attività del luogo. Se ne accumulerete abbastanza, farete salire di livello il Festiplaza e potrete ottenere delle ricompense e aprire nuove attività. Nel Festiplaza ci sono diversi negozi, come botteghe dei regali in cui trovare strumenti in offerta, ludoteche per allenare i Pokémon e tintorie nelle quali tingere di colori vivaci i vestiti bianchi.

pokemon-sol-luna-festi-plaza

Graficamente, Pokémon Sole e Luna sono dei veri e propri gioielli. La scelta di togliere il supporto 3D è azzeccata poichè permette di far girare il gioco senza troppi rallentamenti. Questi ultimi si presentano solamente nelle fasi più concitate del gioco ma senza rovinare l’esperienza totale. Menzione speciale va fatta per il comparto sonoro, uno dei migliori per quanto riguarda Pokémon, anche se i giochi della serie ci hanno abituato a musiche orecchiabilissime e allegre. Considerando che, pur terminando la storia, il gioco continua, la longevità è un altro dei punti forti del titolo. Tuttavia abbiamo notato che il livello di difficoltà si è abbassato un pò, ma la trama avvincente e ricca di colpi di scena maschera un pò quello che secondo noi è una delle uniche pecche del gioco.

pro

– Grafica e musiche splendide
– Ambientazioni suggestive
– Mosse Z
– Probabilmente il Pokémon più completo di sempre

contro1
– Livello di difficoltà abbastanza basso
– Enigmi semplicissimi

votipokesun

 

Commenti da Facebook