Paper Mario: Il Portale Millenario – Recensione

da | 28/05/24 16:35

L’affascinante Paper Mario: Il Portale Millenario arriva per la prima volta con una versione graficamente rinnovata su Nintendo Switch. Ecco a voi la nostra recensione.

Il 2024 di Nintendo in questi mesi ha accolto diversi affascinanti titoli in esclusiva sulla console ibrida nipponica. Dall’inizio di quest’anno abbiamo avuto modo di giocare a produzioni del calibro di Another Code Recollection, Mario vs Donkey Kong, Princess Peach Showtime e a tanti altri progetti terze parti che sono stati pubblicati anche loro su Nintendo Switch. Aspettando con impazienza il prossimo Nintendo Direct, che andrà in onda a giugno e si concentrerà sui prossimi titoli in uscita per la seconda parte di quest’anno, noi di Nintendo Player ci accingiamo a recensire per voi un fantastico ritorno: stiamo parlando di Paper Mario: Il Portale Millenario. Tale release venne pubblicato su Game Cube nel lontano 2004, e a distanza di anni viene riproposta con una versione aggiornata per Nintendo Switch. Paper Mario: Il Portale Millenario è acquistabile a partire dal 23 maggio 2024 sia in edizione fisica che digitale.

Pronti per una nuova fantastica epopea

A distanza di anni, la narrativa di Paper Mario: Il Portale Millenario rimane ancora piuttosto gradevole e ben strutturata. Verrete catapultati nella simpatica cittadina di Fannullopoli, un posto all’apparenza semplice ma che nasconde diversi segreti. Mario ha raggiunto questa cittadina per correre in soccorso della Principessa Peach, la quale poco prima ha scritto una lettera dove invitava appunto il nostro protagonista per aiutarla in una misteriosa caccia al tesoro.

Ma come tutte le storie che si rispettino il colpo di scena è dietro l’angolo: infatti della dolce Peach non sembra esserci alcuna traccia. Da quell’istante, dopo una serie di vicissitudini, verrete a conoscenza della leggenda delle Gemme Stella e del mistero attorno al Portale Millenario sepolto sotto la città. Mario e i suoi intrepidi compagni di avventura, che conoscerete successivamente, partiranno alla ricerca sia delle Gemme Stella che della Principessa Peach, in un’epica epopea da vivere dall’inizio alla fine.

Un gameplay semplice che si difende bene a distanza di anni

Sul versante del gameplay, Paper Mario: Il Portale Millenario propone location tridimensionali e personaggi che sembrano realmente fatti di carta. Dopo varie vicissitudini iniziali, anche Mario viene “maledetto” e da quell’istante potrà utilizzare determinate abilità che gli permettono appunto di compiere determinate mosse speciali in game, come trasformarsi in un areoplanino di carta per raggiungere una piattaforma distante. Queste abilità però si potranno utilizzare sono in determinati luoghi, quindi prestate particolare attenzione. Il sistema di combattimento rimane a turni, nel quale il giocatore potrà selezionare un attacco, una difesa o semplicemente scegliere determinati oggetti da utilizzare in battaglia. Sia nelle fasi d’attacco che in difesa, sarà possibile premere un pulsante al tempo giusto, per migliorarne l’esito.

Nel corso dell’avventura sarà fondamentale aumentare l’esperienza dei nostri protagonisti, sconfiggendo i nemici che a loro volta vi daranno diversi punti stella. Al raggiungimento di 100 punti stella Mario aumenterà di livello e si potrà scegliere quale parametro migliorare. Nelle fasi di combattimenti se i punti vita di Mario però dovessero scendere a zero, in ogni caso sarebbe game over. I punti fiore vengono richiesti per eseguire diverse mosse speciali in game, e sono condivisi tra Mario e i suoi compagni di avventura. Infine, come potrete constatare ogni battaglia si svolge su un palco di fronte ad un pubblico.

Se il giocatore combatte bene il pubblico può aiutare Mario riempiendo l’energia stella lanciando oggetti utili o infliggendo danni al nemico. Nel caso in cui invece il giocatore giochi male, il pubblico può abbandonare la sala oppure tirare oggetti che provochino danni a Mario. Queste sono solo alcune delle possibili interazioni che potranno verificarsi con Paper Mario: Il Portale Millenario, un’esperienza davvero unica nel suo genere.

Un mondo di gioco vivo e ben realizzato

Oltre a Fannullopoli, la prima cittadina che andrete a visitare, nel corso di questa straordinaria avventura Mario e i suoi intrepidi compagni visiteranno diversi luoghi tutti da scoprire. L’esperienza è divisa in otto capitoli e viene presentata come un vero e proprio romanzo. I nemici e gli abitanti delle varie città presenti nel gioco variano e sono principalmente personaggi storici della saga di Super Mario. Oltre al nostro immancabile protagonista, nel corso dell’avventura si uniranno al gruppo anche personaggi come Goombella, Koopaldo, MiniYoshi e tanti altri. Tutti potranno contare su punti di forza e diverse interessanti abilità che risulteranno fondamentali per avanzare senza grossi patemi in questa avventura.

Comparto tecnico brillante su Nintendo Switch

Paper Mario: Il Portale Millenario vanta diverse novità in questa nuova versione pensata appositamente per Nintendo Switch come ad esempio una grafica completamente aggiornata. Anche il comparto sonoro è stato migliorato: infatti la colonna sonora vanta nuovi fantastici arrangiamenti. Nella sezione gallerie è possibile inoltre vedere i bozzetti dei personaggi e di tutte le ambientazioni presenti nel titolo oltre ad ascoltare la colonna sonora nella sua versione originale.

Il sistema di indizi è decisamente migliorato rispetto alla release originale uscita su Game Cube, infatti in questa edizione il sistema indica sempre in modo chiaro la nostra prossima destinazione. In fase di recensione non abbiamo constatato nessun tipo di problematica che potesse minare la nostra esperienza di gioco. Il titolo è fisso a 30 fps e tutta l’esperienza è naturalmente localizzata in italiano. Infine il team di sviluppo ha introdotto nel gioco una nuova stanza dei tubi che permette al giocatore di ritornare velocemente nelle aree che avete già completato. Una notevole implementazione che migliora a nostro avviso l’esperienza di gioco.

Mario e i suoi intrepidi compagni di viaggio vi aspettano

Siamo giunti alla fine della nostra recensione, e che dire, Paper Mario: Il Portale Millenario per Nintendo Switch è un gradito ritorno che vanta diverse nuove implementazioni che migliorano notevolmente l’esperienza di gioco. La grafica è stata rinnovata, e poterlo giocare su Nintendo Switch OLED in portale è davvero un piacere per gli occhi. Il nostro consiglio è di valutare l’acquisto, sia se l’avete già giocato all’epoca su Game Cube oppure semplicemente siete nuovi giocatori, non ve ne pentirete affatto.

Paper Mario: Il Portale Millenario è disponibile dal 23 maggio 2024 sia in edizione fisica che digitale scaricabile dal Nintendo Switch eShop al prezzo di 59,99 € per 5210,00 MB di spazio complessivi. Il gioco è localizzato in Giapponese, Inglese, Spagnolo, Francese, Tedesco, Italiano, Olandese, Coreano, Cinese ed è compatibile con il cloud dei dati di salvataggio e Nintendo Switch Pro Controller.

PRO

  • Un’avventura indimenticabile
  • Porting realizzato molto bene
  • Longevità soddisfacente

CONTRO

  • Alcuni piccolissimi cali di frame rate
Condividi su

Articoli Correlati

Pine Hearts – Recensione

Pine Hearts – Recensione

Pronti ad esplorare paesaggi di montagna mozzafiato e a risolvere enigmi? Ecco a voi la nostra recensione di Pine Hearts. Il titolo sviluppato da...