NieR Automata, intervista al team di sviluppo

da | 13/11/22 11:19

NieR Automata è stato uno dei titoli più richiesti per Nintendo Switch. Yoko Taro assieme ai suoi colleghi hanno risposto ad alcune domande in un intervista tenuta per il magazine Nintendo Dream.

Ci sono voluti un po’ di anni, ma il titolo di Platinum Games è finalmente giunto sulla console ibrida di casa Nintendo. In questa intervista Yoko Taro, Kenji Saito e Takahisa Taura rispondono ad alcune domande.

Inizio dell’intervista

NDCongratulazioni per la release di NieR Automata!

Saito: E’ stato molto bello vedere un gran numero di riscontri positivi dai nostri fans. Un modo grandioso di festeggiare il suo quinto anniversario.

Taro: Abbiamo ricevuto molte richieste riguardo a un porting per Switch da parte dei nostri fans. Li ho ignorati pensando che non sarebbe mai successo, ma quando il signor Saito ha colto al volo l’idea, ho pensato “Aspetta, fare un porting per Switch? Adesso?”. Ci abbiamo lavorato duramente fino al suo rilascio. Quindi a coloro che mi hanno scritto “Puoi fare una versione Switch per favore?”, rispondo “Ora hai l’obbligo di acquistarlo!”. (risate) Diciamo che non è il caso di dire “Considerane l’acquisto” ma un promemoria per dire “E’ tuo dovere acquistarlo” proprio perché la richiesta è stata molto alta. Chi si è mobilitato per chiedere questo lavoro, se non lo comprerà, io stesso farò in modo che lo compri.

NDBeh, proprio per questo motivo è grandioso che i giocatori Nintendo possano vivere questa esperienza.

Taura: Poiché questo gioco è stato sviluppato senza pensare a Switch, all’inizio ho pensato che fosse uno scherzo quando ho sentito del port (ride). Dopo che il porting di Switch è stato annunciato ufficialmente, sono rimasto commosso nel vedere il gioco funzionare bene. Sono molto grato al team che ha svolto il lavoro.

Taro: La compagnia incaricata di realizzare il porting era eccellente. Erano così bravi che non sono stati davvero coinvolti nella creazione di porting per videogiochi, il che è stata una buona cosa!

Saito: Se ci fossero dei rimpianti, vorrei che accelerassimo lo sviluppo un po’ più velocemente in modo da poter partecipare ai saldi di Natale insieme a Super Smash Bros. Ultimate… (risate generali)

Taro: Ci sono stati molti commenti su quando 2B si sarebbe unita alla battaglia… quindi puoi assicurarti che il titolo di questo articolo sia sulla falsariga di “NieR che per poco non finiva su Smash Bros”? Grazie.

ND: Avete avuto l’incarico di supervisionare il lavoro. C’è stato qualcosa su cui vi siete particolarmente focalizzati?

Saito: La compagnia incaricata di realizzare il porting, Virtuos, è stata semplicemente fantastica. Si sono assicurati che i controlli e i piccoli dettagli desiderati da Taro e Taura fossero implementati magnificamente. Abbiamo anche sentito elogi da Nintendo per quanto fosse bello il gameplay.

Taro: assicurati di stampare bene “Lodato da Nintendo”. (risate)

ND: Anche Astral Chain ha festeggiato il suo terzo anniversario. Auguri anche per questo!

Taura: La cosa migliore che è successa è che sono stato in grado di decorare la mia casa con la versione confezionata di NieR: Automata e Astral Chain fianco a fianco.

Saito: Forse coloro che hanno saputo di Mr. Taura da Astral Chain potrebbero giocare anche a Nier: Automata.

Taura: Mi renderebbe sicuramente felice se le persone giocassero a entrambe le cose.

ND: Questa volta però si possono eseguire delle azioni scuotendo i Joy-Con.

Saito: In realtà avevamo molte idee riguardanti i Joy-Con e abbiamo cercato di tirarle fuori, soprattutto per i giocatori che collegano la loro Switch alla TV. Di conseguenza, abbiamo aggiunto qualcosa che era unico per Switch: eseguire attacchi scuotendo il controller.

ND: E’ stato divertente perché ti coinvolge, come se stessimo in sincronia con le azioni di 2B.

Saito: Questo aggiunge sicuramente qualcosa allo stile di gioco. Va molto bene con la modalità automatica poiché ti fa sentire come se fossi in lotta.

Taura: Sentendo ciò, mi viene voglia di far oscillare il controller ora.

Taro: Quando ne ho sentito parlare per la prima volta, ho pensato che nessuno l’avrebbe mai fatto (ride). Ma ci sono persone a cui è piaciuto e questa è un’esperienza esclusiva per i possessori di Switch.

ND: E’ stato facile giocare sapendo che ci fosse un pulsante in meno da premere.

Taura: Se scolleghi il Joy-Con dallo Switch, hai entrambe le mani libere. Quindi non sarebbe fantastico giocare sdraiati? (Si sdraia a terra e fa gesti)

Taro: Per favore, fai un video di te che fai oscillare i Joy-Contro in quel modo e mandamelo (ride).

Taura: Come nuovo stile, consiglio vivamente di sdraiarsi”.

Voi avete acquistato NieR: Automata? Cosa ne pensate?

Articoli Correlati