Niantic ha bannato il miglior giocatore di Pokémon GO al mondo

Brandon Tan, utente attivissimo di Pokémon Go, è stato bannato da Niantic per gravi e ripetute violazioni del regolamento di gioco.

Pokémon Go è un titolo che è giocato ancora da migliaia di fan in tutto il mondo, e che ha generato e sta generando tutt'ora milioni di dollari di introiti. A quanto pare qualche utente ha voluto cavalcare il successo in maniera... illecita.

L'utente in questione, Brandon Tan, viveva per giocare a Pokémon Go, tanto da definirlo come il suo "lavoro". Tuttavia, Niantic ha scoperto che il ragazzo ha violato le regole del gioco per un bel po' di tempo ed ha sospeso il suo account a causa di tali infrazioni.

Secondo Niantic, il giocatore avrebbe venduto Pokémon per cifre fino a 400$, qualcosa di proibito e molto penalizzato da Niantic, tenuto anche conto aveva avviato un vero e proprio "servizio di catture", per pokèmon come Mewtwo ad esempio.

A ciò, dovremmo aggiungere che possedeva più di 5 account per Pokémon GO, mentre è stabilito che non è possibile avere più di un account per allenatore. Alla fine però il ragazzo si è vantato impunemente su Twitter, e grazie alle segnalazioni è stato finalmente punito.

Cosa ne pensate? Di certo Niantic ha fatto bene ad intervenire contro una persona che ha speculato sul successo del gioco, e ne ha approfittato per fare cassa a prezzi esorbitanti, spacciando poi la sua voglia di denaro per piacere di giocare.

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento