Quindicenne bullizzata dopo aver battuto un Pro Player su Smash usando Isabelle

Una quindicenne è stata bullizzata su internet dopo aver sconfitto un giocatore professionista di Super Smash Bros. in un torneo.

Il suo nome in gioco è Bocchi ed ha stupito il mondo battendo il giocatore Ally agli AON #27, un torneo locale tenutosi a New York. La fama ricevuta dopo l’impresa la costringe ora ad abbandonare la scena competitiva.

Smetterò di giocare a Smash o inizierò con un nuovo nickname per evitare tutta l’attenzione ottenuta. Mi dispiace per tutti quelli che mi seguono, ma non ce la faccio più. Tutto questo stress, solo perché sono piaciuta alle persone e questo è solo un gioco. Mi dispiace. Arrivederci.

Gli insulti ricevuti giravano attorno al fatto di essere una quindicenne che gioca in un contesto dove non ci sono giocatrici donna con cui competere, ma solo “maschi“. Anche il personaggio da lei utilizzato, Isabelle di Animal Crossing, è stato preso di mira e giudicato “di basso rango” rispetto allo Snake di Metal Gear Solid utilizzato dall’avversario professionista Ally, avrebbe quindi vinto solo per aver avuto la fortuna dalla sua parte.

Dopo la vittoria del torneo, ha ricevuto un’offerta di contratto da un’organizzazione di videogiocatori, a cui ha risposto:

Abbiamo deciso di non firmare un contratto. Non ho nulla contro la loro organizzazione, ma pensavo fosse una decisione troppo frettolosa e aspetto un’altra offerta in futuro.

Auguriamo a Bocchi un in bocca al lupo per la sua carriera da videogiocatrice e prendiamo le sue parti in questa vicenda, per una scena competitiva aperta a tutti.

Commenti da Facebook

Written by: Berardo Manzi

Classe '91. Il primo Gameboy alle elementari, la prima Alhambra alle medie. Nintendo Switch e chitarra sono i miei compagni di viaggio inseparabili, non a caso "play" può indicare entrambe le mie passioni: giocare e suonare. PS1, PS2 e PS3 mi hanno accompagnato fino ai 20 anni, Wii mi ha convertito alla "Grande N" ed ora gioco su Nintendo Switch. Dammi un gioco, una colonna sonora interessante e dei personaggi controversi per chiudermi dentro lo schermo in un mondo parallelo fatto di immaginazione e sogni.