Samus Aran: La leggendaria cacciatrice di taglie

da | Ott 6, 2021

In occasione dell’uscita di Metroid Dread abbiamo deciso di ripercorrere la storia della cacciatrice di taglie Samus Aran.

Metroid rappresenta la fantascienza targata Nintendo: un’epopea storica iniziata nel 1986 e che da poco più di un mese ha compiuto 35 anni. Il suo gameplay innovativo e ricco d’azione e la sua atmosfera tesa e claustrofobica ha creato un intero genere videoludico ed ha visto innumerevoli tentativi di imitazione. Ma ancora più di impatto è la sua protagonista: Samus Aran. Creata dalla mente di Makoto Kano e Hiroji Kiyotake, la cacciatrice di taglie è stata una delle prime eroine videoludiche della storia. Una “signorina” dal carattere forte e deciso in cui tutti possiamo immedesimarci e possiamo amare.

In occasione dell’uscita del nuovo capitolo della sua saga canonica, noi di Nintendo Player vogliamo omaggiare la leggendaria guerriera narrando la sua storia. Dalle sue origini all’ultima missione per la Federazione Galattica, vedremo come nasce colei che è senza dubbio uno dei personaggi più importanti della storia dei videogiochi. Tratteremo esclusivamente dei capitoli che condurranno a Metroid Dread, quindi non parleremo della serie Prime in quanto considerata come entità a parte da Nintendo, anche se perfettamente configurabile nella timeline di Metroid. Considereremo brevemente anche i manga usciti nel 2003 e 2004 sulle origini di Samus creati da Kouji Tazawa e Kenji Ishikawa.

I Chozo e i Pirati Spaziali

Origini – Manga

Figlia di Rodney e Virginia Aran, Samus nasce sulla stazione spaziale K-2L. All’età di 6 anni vede la sua famiglia massacrata dai Pirati Spaziali, una specie barbara e colonialista nemica della Federazione Galattica: principale organo politico, economico e amministrativo umano della galassia. Nonostante l’invio di una richiesta di soccorso, tutti gli abitanti di K-2L vengono sterminati ad eccezione di Samus

Il segnale viene successivamente captato dai Chozo, una specie di uccelli antropomorfi dalla tecnologia incredibilmente avanzata. Questi arrivano sulla colonia trovando solo la bambina circondata da desolazione e morte. Portano sul loro pianeta natale Zebes la piccola Samus, dove le viene infuso il DNA Chozo donandole abilità sovrumane. Le viene anche costruita una speciale tuta per permetterle di sopravvivere su Zebes, la cui atmosfera è nociva per gli umani.

Addestrata dall’età di 7 anni si arruola nella Polizia della Federazione Galattica a 14 anni e poco dopo nell’esercito sotto la guida del generale Adam Malkovich, considerato come una figura paterna dalla ragazza. Conosce qui Anthony Higgs ed il fratello di Adam, Ian, con i quali stringe un grande rapporto di amicizia. Samus abbandona poi l’esercito dopo aver assistito alla morte di Ian, dichiarando di sentirsi ancora troppo “giovane e ingenua”. Inizia così la sua carriera da cacciatrice di taglie.

Durante il periodo nella Federazione Galattica, Zebes viene attaccato dai Pirati Spaziali che ne prenderanno possesso come base operativa. La razza dei Chozo sparisce misteriosamente dalla faccia della galassia, probabilmente anche a causa delle incursioni dei Pirati e degli esperimenti sui Metroid.

La missione zero

Metroid/Metroid Zero Mission

La scoperta dei Metroid desta grosse preoccupazioni alla Federazione Galattica. Si tratta di organismi simili a meduse con grosse tenaglie nella parte inferiore con le quali possono attaccarsi alla vittima e risucchiarne l’energia vitale. I Pirati Spaziali stanno allevando i Metroid per utilizzarli come armi, viene quindi mandata Samus su Zebes per fermare la minaccia. 

Durante l’esplorazione del pianeta e delle rovine Chozo sconfigge i capi dei Pirati Kraid e Ridley ed affronta Mother Brain, IA di creazione Chozo assoggettata al volere dei Pirati Spaziali.

Mentre fugge dal pianeta la sua astronave viene colpita e precipita di nuovo su Zebes. Nella sua incursione nel tempio di Chozodia trova la leggendaria Tuta Energia dei Chozo e con essa sconfigge i pirati rimasti sul pianeta.

Obiettivo: distruggere tutti i Metroid

Metroid II/ Metroid: Samus Returns

Capendo il pericolo che rappresentano i Metroid per la galassia, la Federazione Galattica manda Samus sul loro pianeta natale SR-388 con un solo obiettivo: distruggerli tutti. Arrivata nelle viscere del pianeta distrugge il Metroid Regina e trova un uovo. Dal guscio esce un cucciolo di Metroid che ha un imprinting verso Samus essendo la prima creatura che vede nella sua vita. La cacciatrice di taglie adotta il Metroid e scappa dal pianeta.

Ritorno su Zebes

Super Metroid

Samus porta il piccolo Metroid sulla stazione spaziale Ceres per condurre ricerche approfondite sull’essere. Poco dopo aver lasciato la stazione riceve un segnale d’allarme proprio da lì e torna indietro. Tutti gli scienziati sono stati uccisi e ad attenderla c’è Ridley che ruba il piccolo.

La caccia riporta Samus su Zebes dove i Pirati Spaziali si sono riorganizzati e hanno resuscitato Mother Brain per continuare con il loro piano. Sconfitti di nuovo Kraid e Ridley ed i nuovi luogotenenti Phantoon e Draygon, Samus torna nella regione di Tourian per chiudere i conti una volta per tutte. Qui trova il Metroid larva estremamente cresciuto che la attacca ma ricordandosi dell’imprinting la lascia in fin di vita.

Mother Brain rivela la sua nuova enorme forma e mette in seria difficoltà Samus che sta per ricevere il colpo di grazia. Arriva in salvataggio il Metroid larva che assorbe l’energia di Mother Brain e la trasferisce alla ragazza, ma nel tentativo di proteggerla muore. Dall’energia del Metroid, Samus ottiene un nuovo potentissimo raggio che le permette di distruggere Mother Brain.

Adam e la Stazione Arca

Metroid: Other M

Settimane dopo aver fatto rapporto alla Federazione sugli avvenimenti di Zebes, Samus localizza un segnale dalla Stazione Arca.. Lì incontra il settimo plotone in cui riconosce Anthony Higgs ed il comandante Adam Malkovich, suo vecchio ufficiale.

Samus si unisce al gruppo e scopre esperimenti per la creazione di bioarmi da parte della Federazione. Nel Settore Zero trova dei Metroid insensibili al freddo, un clone di Ridley ed un umanoide nato dalle cellule di Mother Brain in grado di controllare le creature della stazione. Quest’ultima, chiamata Melissa Bergman, ha iniziato a creare problemi ai ricercatori sostenendo i propri ideali ed idee, e ha giurato di distruggere la Federazione Galattica.

Melissa viene abbattuta dalla squadra di Malkovich, il quale si sacrifica per distruggere il Settore Zero dall’interno. Dopo aver sconfitto Phantoon, Samus torna alla base prima della sua autodistruzione per recuperare l’elmo di Adam e, successivamente, scappa dalla stazione spaziale prima della sua implosione.

Il tradimento della Federazione Galattica

Metroid Fusion

La razza dei Metroid è ormai estinta dopo la morte del Metroid larva ma Samus viene inviata dalla Federazione Galattica in esplorazione di SR-388 per accertarne la dipartita. Qui viene infettata da un microrganismo chiamato Parassita X, il quale può distruggere l’organismo ospite e copiarne il DNA. Inconsapevole del pericolo, Samus torna verso la stazione spaziale ma sviene e si scontra contro una fascia di asteroidi.

Ormai in fin di vita viene trasportata nel Quartier Generale della Federazione dove le vengono asportati chirurgicamente pezzi della sua tuta contaminati dall’X. La Federazione scopre un vaccino creato dalle cellule dell’ultimo Metroid e, nonostante il parassita avesse ormai intaccato il sistema nervoso della cacciatrice di taglie, riesce a salvarsi.

Profondamente cambiata nell’aspetto, Samus viene inviata su una stazione spaziale attaccata dai Parassiti X. Il vaccino Metroid le permette di assorbire abilità e energia vitale dai parassiti in quanto gli abitanti di SR-388 erano i nemici naturali degli X. Qui deve sottostare agli ordini di un computer di bordo che lei chiama Adam, in onore del suo ex-comandante caduto sulla Stazione Arca. Nella stazione ci sono anche parti della sua tuta infettata, dalle quali nasce SA-X una copia malvagia della ragazza che possiede tutte le abilità della sua Tuta Energia.

Nel corso delle investigazioni la cacciatrice di taglie scopre che la Federazione stava sviluppando un modo per far crescere rapidamente i Metroid. Sulla stazione sono riusciti a creare un tipo Omega in pochi giorni, inoltre intendono sfruttare il potenziale dei Parassiti X per scopi militari. Furiosa, Samus decide di tradire la Federazione innescando il meccanismo di autodistruzione e deviando l’orbita di crociera contro SR-388. Dopo un’iniziale riluttanza da parte del computer di bordo, Samus scopre che la coscienza del suo ex ufficiale era stata impiantata in quella IA, la quale aiuta Samus nel suo intento.

Durante la fuga si scontra con SA-X, contro la quale riesce però ad avere la meglio. Un Metroid Omega scappato da un laboratorio segreto le blocca l’accesso all’astronave. La ragazza è in fin di vita ma in suo soccorso arriva SA-X che combatte contro il nemico e dopo permette alla cacciatrice di farsi assorbire. Tornerà qui ad avere i suoi poteri e a sconfiggere il Metroid. La stazione di scontra con SR-388 ed esplode insieme al pianeta.

Il futuro

Metroid Dread

Non sappiamo molto della storia di Dread ma sicuramente continuerà dal finale di Fusion. Questo sarà il capitolo che chiuderà l’arco narrativo sul collegamento tra Samus ed i Metroid e, presumibilmente, sui Parassiti X. La cacciatrice si troverà a dover esplorare il pianeta ZDR e, in quanto unico essere in grado di sopravvivere agli X, scoprire la verità sui parassiti e distruggerli una volta per tutte.

La data di uscita è l’8 ottobre, e siamo pronti a mettere le mani su questa nuova avventura all’insegna del terrore e del pericolo. Samus sta per tornare, ed è più in forma che mai.

Commenti da Facebook