RECENSIONE: FIFA 18 per Nintendo Switch

EA Sports presenta ai videogiocatori di Nintendo Switch una versione di FIFA 18 creata su misura con tutte, o quasi, le caratteristiche cardine di questo longevo franchise calcistico!

I possessori di una console Nintendo e amanti del calcio, di certo non hanno un buon rapporto con il franchise o più di tutti con EA Sports, colpevole di non aver mai creduto pienamente nelle console (certo, poco performanti, ma di grandi qualità e con features uniche) Nintendo. Nonostante la quasi decente serie di FIFA uscita sull’accoppiata Nintendo Wii/DS, le ultime versioni di questo franchise viste su Nintendo Wii U/3DS erano davvero ben poco presentabili, con addirittura una specie di ritorno alle origini nel 2015 (solo 2 anni fa), quando EA Sports scatenò la rabbia di molto pubblicando un FIFA 15 decisamente scarso su Nintendo Wii invece che su Nintendo Wii U.

Ora, grazie al Nintendo Switch, EA Sports sembra si sia fatta perdonare dai fan pubblicando un FIFA 18 esclusivo (esclusivo perché è una versione completamente diversa dalle altre) per Nintendo Switch con alcune delle caratteristiche che hanno contraddistinto questa longeva serie però plasmandole su quello che l’ibrida Nintendo offre!

Meglio chiamarlo FIFA 18 per Nintendo Switch

Chi è abituato ad acquistare FIFA ogni anno, e dal 2017 vuole provare la versione di gioco dedicata alla console Nintendo, onestamente, si troverà sbalzato indietro di circa 2 anni. FIFA 18 per Nintendo Switch offre tutta la qualità del franchise EA ma con diverse feature e opzioni eliminate per scelta.

Come sempre, andiamo con ordine.

Sin dal primo avvio, capiamo subito che, finalmente, quello per Nintendo Switch è il vero FIFA, e non quello proposto da EA Sports negli ultimi anni su console Nintendo.

Dopo aver fatto il log-in con il nostro profilo EA e istantaneamente caricato (riconoscendoci squadra e impostazioni di gioco preferite) ecco comparire il tanto atteso menù principale che conosciamo tutti (o meglio, tutti gli amanti di FIFA). Le classiche sezioni cubiche e modulari prendono la maggior parte dello schermo, con il classico “Calcio d’inizio” che ci ricorda che la nostra squadra (in questo caso l’Arsenal per il nostro Roscio) giocherà contro il Watford, dopo la sosta delle nazionali. Ecco che torna quell’incredibile sensazione di casa: loghi ufficiali, stemmi della Premier League, Alexis Sanchez che anche qui scherza e ride in panchina (no, scherziamo), insomma il FIFA che conosciamo tutti è tornato, o meglio ha esordito dal 29 settembre 2017 su Nintendo Switch!

Le sezioni “Giocatori in forma” e “Squadre in forma” ci mostrano, dopo un download veloce degli ultimi dati ufficiali sulle squadre, la forma attuale dei nostri idoli. “Nuova carriera”, si, c’è anche l’immancabile carriera dove potrete scegliere la Carriera Allenatore, dove sarete voi a giocare e comandare l’intera squadra e scegliere la tattica più giusta, effettuare una campagna acquisti degna di un Top Club e allenare individualmente i vostri giocatori con simpatici mini-giochi di gruppo. Altrimenti, potete scegliere la Carriera Giocatore dove sarà il vostro avatar a giocare, magari partendo dall’EFL League Two inglese, e perché  no, con il Crewe Alexandra (mezza stella) fino a diventare obiettivo di calciomercato dell’Arsenal del grande Arsene Wenger! Potrete anche decidere di ritirarvi e diventare allenatore e passare automaticamente alla Carriera Allenatore conservando la vostra storia di calciatore! Interessante!

I giocatori più giovani ameranno sicuramente il FIFA Ultimate Team (FUT), presente e ottimamente implementato in questa versione per Nintendo Switch. Le caratteristiche di questa modalità sembrano esserci tutte: la Stagione Giocatore Singolo, quella Online, la vostra rosa attiva con tutti i giocatori trovati nelle bustine simil-figurine, il negozio dove scambiare pacchetti e giocatori con tutti i videogiocatori del mondo, Sfide Creazione Rosa, Draft FUT e tanto altro. Ah certo, le leggende ci sono, potremmo rincontrare finalmente Thierry Henry in FIFA 18!

Svolgere gli incarichi presentati nel menù principale di FUT vi aiuterà a ricevere facilmente qualche extra per la vostra squadra iniziale. Infine, la Web App ufficiale del FUT vi permetterà di gestire e controllare tutto il mondo di FIFA Ultimate Team anche da smartphone.

La versione per Nintendo Switch è completa della Women’s International Cup, il campionato nazionale femminile con ben 12 squadre di cui l’Italia, senza la Melania Gabbiadini ma con tante giovani calciatrici pronte a dare il massimo.

La comparte online di FIFA 18 per Nintendo Switch risulta abbastanza stabile e completa nelle sue modalità. La Stagione Online vi permetterà di sfidare chiunque, scegliete la squadra, impostate la vostra tecnica preferita e giocate! La Stagione in Locale (esclusiva Switch) invece vi permetterà di sfidare chiunque e ovunque voi vi troviate grazie alla comunicazione in locale tra la vostra console e quella del vostro fidato e affiatato amico! Vi ricordiamo, inoltre, che le modalità online dei giochi per Nintendo Switch sfruttano molto bene i dati a pacchetto del vostro smartphone in modalità Tethering.

Insomma, ora si gioca!

Dopo aver modificato i settaggi del controller (gli aiuti ai passaggi, ai tiri e altro non ci sono mai piaciuti, preferiamo togliere i settaggi assistiti per un maggior controllo manuale della squadra) ci troviamo finalmente di fronte alla scelta della squadra!

Arsenal vs Wigan Athetic (la nostra tradizionale prima partita), ecco le nuove maglie ufficiali, scegliamo la squadra giusta e giochiamo! Si, è proprio come c’è l’aspettavamo: i telecronisti Martin Tyler e Alan Smith (ex bomber dell’Arsenal) ci accolgono con un incredibile “Siamo pronti per presentarvi il nuovo FIFA, da giocare quando e dove volete solo su Nintendo Switch”! Si, anche l’imbarazzante duo Pardo/Nava vi parlerà del Nintendo Switch ad inizio partita.

Nonostante il grande impatto visivo di FIFA 18 per Nintendo Switch in modalità TV e Pro Controller in mano (consigliatissimo per la giocabilità in questa modalità), notiamo qualcosa dentro di noi che non va. Abbiamo avvertito questo famigerato salto indietro di due anni. Siamo a conoscenza del fatto che FIFA 18 per Nintendo Switch non è stato sviluppato con il potente motore grafico Frostbite, quindi dimenticatevi le scenette con gli allenatori reali, le grafiche del match dedicate come ad esempio quella modulare della Premier League o quella rossa e nera della Bundesliga, dimenticatevi la modalità Il Viaggio con Alex Hunter (che per noi non è certo un problema non giocarla), insomma, dimenticatevi tutte quelle belle aggiunte fatte da EA Sports negli ultimi due anni che rendevano “vario” FIFA all’uscita (perché diciamolo, oltre a il Viaggio e alle nazionali femminili, FIFA è sempre lo stesso gioco).

Iniziando a giocare notiamo subito la differenza di giocabilità tra questa versione e quella dell’anno scorso provata su PlayStation 4: la versione Switch ha una giocabilità vecchia di circa 2/3 anni. L’intelligenza artificiale dei giocatori (nostri e avversari) è tornata statica, i tiri a giro finiscono sempre in rete, il passaggio filtrante è il peggiore mai visto nel franchise (modificando su Manuale notiamo miglioramenti), insomma siamo di fronte quasi, e diciamo quasi, ad un FIFA 15/16 per Nintendo Switch.

Il balzo indietro di due anni non è completamente del tutto un contro però. L’ottimizzazione fatta da EA Sports su Switch è incredibile! Il gioco gira a 1080p in TV e 720p portatile sempre, sempre, sempre a 60 FPS! Non abbiamo trovato rallentamenti neanche mettendo il gioco in pausa e vagando per il menù. Nonostante i 4 GB di RAM di differenza tra Switch e PS4, FIFA 18 per Nintendo Switch è tecnicamente migliore rispetto alla versione attuale per PlayStation 4 o Xbox One.

Usare un motore custom invece del Frostbite ha eliminato alcune caratteristiche importanti del gioco (personalizzazione grafica dei match su tutti) però ha fatto si che FIFA 18 per Nintendo Switch uscisse lo stesso giorno delle altre versioni oltre che, cosa importantissima, ha il merito di averlo reso molto più scattante e reattivo della concorrenza.

Insomma, giocabilità a parte, non male!

FIFA 18 Portatile

FIFA 18 per Nintendo Switch vanta la modalità portatile della console: giocare a FIFA ovunque voi vi troviate è incredibile. Giocare a un FIFA, dalla qualità tecnica elevata come questo, in giardino appoggiando la console sul tavolo da ping-pong o addirittura nel letto è una cosa mai vista prima. EA Sports ha sradicato questo franchise dalla televisione portandolo ovunque solo grazie a Nintendo Switch. Infatti, giocandolo proprio ovunque abbiamo già 25 ore circa all’attivo di gioco.

FIFA 18 Portatile sembra quasi un gioco a parte, il piccolo schermo della console offre una profondità grafica davvero non male. Anche qui gli FPS non calano, rallentamenti zero e divertimento altissimo! FIFA 18 Portatile è ben proporzionato alla console, i giocatori (se opterete a zoomare la visuale) non risultano troppo piccoli, mentre gameplay e giocabilità vanno a perfezionarsi con i piccoli tasti, ma non scomodi per un gioco di calcio, dei Joy-Cons.

EA Sports ha anche implementato un nuovo stile di gioco dedicato alla nostra console preferita, quello del famoso “un Joy-Con a testa”. Visto che FIFA sfrutta praticamente tutti i tasti disponibili di un controller, EA Sports ha pensato bene di creare una mappatura diversa dal solito in modo che l’assenza di alcuni tasti e della levetta analogica di destra passeranno inosservate. Ecco a voi la mappatura Due Pulsanti, da provare!

Vi riportiamo anche un dato importante: due partite a FIFA 18 Portatile della durata di 6 minuti a tempo porteranno via circa il 20% di carica della vostra console (quindi, giocato a 6 minuti la batteria si scaricherà del 10%).

Conclusioni

Forse, questa è la prima volta che siamo “costretti” a complimentarci con EA Sports. Il lavoro svolto su FIFA 18 per Nintendo Switch è incredibilmente buono. Nonostante la modesta potenza offerta dalla console Nintendo, FIFA 18 per Nintendo Switch regala grandi gioie visive ma anche tecniche, il lavoro di ottimizzazione svolto dal team di sviluppo è eccezionale. Dobbiamo lasciare alla concorrenza i movimenti di ultima generazione, la modalità il Viaggio, gli allenatori reali (che da quest’anno si espandono anche ai team europei più importanti) e quelle grafiche personalizzate della Premier League e co. che tanto ci facevano sentire a casa. Ma FIFA 18 Portatile, l’incredibile ottimizzazione sul gioco e l’amore per Nintendo ci hanno quasi obbligati a scegliere questa versione di gioco a quella costantemente acquistata su PS4 (magari più allettante graficamente) senza pensarci due volte.

Confidiamo, questa volta, nel supporto continuo da parte di EA Sports in FIFA 18 per Nintendo Switch, crediamo che i consueti aggiornamenti rose, nuovi scarpini, nuove esultanze (il Catalogo non è disponibile) arrivino puntuali e, magari, queste non saranno le uniche aggiunte!

Che Alexis Sanchez andrà via a giugno gratis poco importa, preferiamo dar maggior risalto al lato sportivo e agonistico del calcio, che ora come non mai, è sempre più in decadenza.

Queste le parole di Antonio “Roscio” Candeliere su un commento del suo allenatore preferito, Arsene Wenger.

FIFA 18 per Nintendo Switch è già disponibile dal 29 settembre 2017 nel Nintendo Switch eShop in versione digitale al prezzo di €59.99 “sacrificando” 13.4 GB di spazio su console o microSD. Il gioco è disponibile anche in versione fisica al medesimo prezzo con Cristiano Ronaldo, stella del Real Madrid, in copertina.

  • Tecnicamente superbo
  • FIFA 18 Portatile
  • FUT completo
  • Graficamente non male
  • Pieno di licenze ufficiali

  • Giocabilità un po' vecchiotta
  • Niente HD Rumble, vibrazione normale
  • Online non è ancora possibile giocare con un amico

Clicca sul banner per volare sulla pagina del gioco nel sito ufficiale Nintendo!

Clicca sul seguente banner logo per leggere la recensione del gioco dei nostri amici di GameScore:

Clicca sull’immagine per volare su GameScore.it

Commenti da Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento