Bravely Default II – Recensione

da | Mar 6, 2021

Preparatevi per un nuova emozionante avventura in compagnia dei leggendari Eroi della Luce in Bravely Default II. Ecco a voi la nostra recensione.

Sono trascorse poche settimane dal lancio di Super Mario 3D World + Bowser’s Fury e sulla console di punta targata Nintendo arriva niente meno che un’altra grande produzione in esclusiva: stiamo parlando di Bravely Default II, titolo sviluppato dalla nota azienda giapponese Square Enix.

Questo nuovo titolo della serie Bravely Default fu presentato al The Game Awards del 2019 con un trailer a sorpresa, dove veniva annunciato in arrivo nel 2020 solo su Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite. Ma sebbene i piani della compagnia fossero ben delineati, la pandemia di Coronavirus, che il mondo ancora oggi sta affrontando, ha fatto si che la stessa Square Enix posticipasse di un anno la pubblicazione del gioco.

Se non siete molto avvezzi al franchise di Bravely Default, sappiate che il primo titolo venne rilasciato nel 2013 in Europa su Nintendo 3DS, ed è ancora oggi considerato l’erede spirituale di Final Fantasy: The 4 Heroes of Light. Successivamente, forte della grande richiesta degli appassionati di tutto il mondo, Square Enix nel 2016 pubblicò Bravely Second: End Layer, sempre per l’immortale Nintendo 3DS.

Con queste piccole ma interessanti premesse sulla storia di questo brand, noi di Nintendo Player ci accingiamo a recensire per voi Bravely Default II, una nuova leggendaria avventura disponibile dal 26 febbraio 2021 solo su Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite.

Alla ricerca dei cristalli per salvare il mondo di Excillant

La storia di Bravely Default II narra le vicende di un gruppo di eroi pronti a tutto per salvare il mondo. La sceneggiatura è ideata da Tomoya Asano e Yura Kubota, duo che avete avuto modo di conoscere già con Octopath Traveler, titolo rilasciato sempre da Square Enix nel 2018 su Nintendo Switch. Lo scopo della nostra avventura sarà di recuperare e proteggere i Cristalli Elementali, le pietre magiche che “difendono” il mondo da una terribile catastrofe chiamata “Oblio della Notte”.

L’assenza di queste pietre comporta irreparabilmente l’arrivo di questa terribile calamità, e la presenza dei nostri impavidi eroi dovrà fare di tutto per scongiurarla. Dopo un breve prologo dove vi verrà chiesto di selezionare il tipo di difficoltà presente nel gioco. (prestate molta attenzione perché il titolo è molto punitivo se non siete preparati ad esperienze del genere) verrete catapultati in questo magico mondo.

Subito dopo vi viene presentato il personaggio di Seth, un giovane ma sfortunato marinaio che cade vittima di una terribile tempesta che ha colpito la sua nave e che lo ha gettato fuori bordo scaraventandolo a riva. Per via di questo incidente, viene ritrovato inerme sulla spiaggia da una giovane ragazza, che alcuni istanti più tardi si presenterà a lui come la principessa Gloria di Musa, la figlia del re Vernon.

Da questo momento però non entriamo ulteriormente nella linea narrativa di questo nuovo capitolo, ma oltre a Seth e Gloria farete conoscenza dell’enigmatico ma simpatico Elvis, in compagnia della sua fidata amica Adelle. Preparatevi a vivere una fantastica avventura dove incontrerete nuovi amici, nuove emozionanti sfide, con una accattivante storia che fa da cornice e che si amalgama perfettamente con lo stile inconfondibile di questo genere di esperienze.

Un sistema di combattimento rodato nel tempo

Analizzando il combat system di Bravely Default II mantiene la struttura consolidata dei precedenti due capitoli che l’hanno resa celebre. Il sistema di combattimento rimane a turni con gli immancabili due comandi su cui si fonda la serie: Brave e Default.

Default serve per accumulare potenza e Brave per scatenarla contro i nemici. Il comando Brave è una potente tecnica offensiva che permette a un personaggio di usare PB (Punti Brave) per aumentare il numero di azioni che può eseguire in quel turno il nostro personaggio selezionato.

Per quanto concerne il comando Default è un’importantissima mossa che permette a un personaggio da noi selezionato di mettersi in posizione difensiva e di rinunciare alla propria azione per il turno in corso, ricevendo in cambio un Punto Brave (PB) da poter spendere in seguito. Prestate molta attenzione a questi particolari, il sistema adottato da Bravely Default II si fonde perfettamente con tale struttura, quindi ogni minimo errore può portare irreparabilmente verso il game over.

Il vantaggio del comando Brave è che permette di eseguire più mosse in un turno solo, ma, mi raccomando, non dimenticatevi che se prenderete in prestito un PB dai turni futuri vi troverete in debito prima di poter nuovamente agire. Ricordatevi che il comando Default invece può accumulare fino a un massimo di tre PB, che vi permetteranno di usufruire di ben quattro azioni contro i nemici e di giocare il turno successivo normalmente.

Differenza sostanziale rispetto i capitoli precedenti è che in questa nuova avventura i mostri si aggirano liberi per il mondo e per le segrete. Se un mostro vi noterà, immediatamente si lancerà contro di voi, quindi cercate sempre di attaccarli alle spalle perché tale mossa vi permetterà di avere una sorta di vantaggio ad inizio combattimento. La telecamera mantiene una struttura in terza persona regolabile a nostra discrezione, e a volte nel corso della nostra epopea capiterà che altri personaggi si uniranno a noi ma non avremo un controllo su di loro.

In questo capitolo non mancherà neanche la possibilità di cambiare classe, una buona norma che serve per mantenere un certo equilibrio tra i ruoli che voi assegnerete ai personaggi del vostro party. Raccogliendo Asterischi a sufficienza sbloccherete la possibilità di utilizzare classi inedite che variano dal Mago Bianco fino ad arrivare al Cacciatore. Bravely Default II vanta un numero considerevole di classi che vi presenteremo nel dettaglio in un articolo separato, giusto per non rovinare la sorpresa a tutti i videogiocatori che si stanno godendo il titolo.

Durante i vostri viaggi ci si potrà imbattere anche in mostri rari e molto particolari. Fate attenzione, sono decisamente i più forti del titolo, ed è altamente sconsigliato affrontarli se non si è adeguatamente preparati. Il nostro consiglio è quello di prestare particolare attenzione al nostro livello, ad avere un equipaggiamento adeguato e, cosa fondamentale, essere pronti per non incappare in un inutile sconfitta. Il gioco dispone di un sistema di salvataggio automatico, come del resto in quasi tutti i titoli usciti recentemente, ma sappiate che è usufruibile anche il salvataggio manuale.

Infine in Bravely Dafault II sono presenti pure i colpi speciali, mosse terrificanti che mettono alle corde il nemico. Si tratta di un fenomenale asso nella manica che potrete utilizzare per rovesciare l’esito delle vostre battaglia ma potrete acquisirlo solamente dopo aver ricevuto una benedizione da parte dei Cristalli. Come in ogni titolo di questo genere sarà fondamentale livellare in maniera uniforme il vostro party e equipaggiare sempre il miglior tipo di arma.

Potrete acquistarle nei classici negozi adibiti nel gioco con tanto altro materiale messo in vendita, e inoltre sarà possibile attivare sui personaggi alcuni boost che sbloccherete per facilitare la vostra esperienza in game. Una graziosa aggiunta presente in Bravely Default II è la possibilità di accedere a determinate esplorazioni, ossia una meccanica particolare presente nel titolo che sfrutta l’online di Nintendo Switch e che consente di ottenere ricompense quando la vostra console è in modalità riposo.

Un comparto tecnico che brilla al massimo su Nintendo Switch

Artisticamente parlando Bravely Default II è un piacere per gli occhi. Lo stile grafico adottato dal team di sviluppo è perfetto in ogni sua piccola sfumatura, dal paesaggio ricreato fino ad arrivare al comparto sonoro, con il ritorno del maestro Revo, lo storico compositore del primo capitolo.

Il giocatore può scegliere in ogni istante che tipo di doppiaggio prediligere, fra l’inglese o il giapponese, con quest’ultimo che mette in evidenzia una recitazione di grande livello fatta dai doppiatori che hanno lavorato per buona parte in condizioni precarie vista la grave pandemia di Coronavirus.

Ovviamente i sottotitoli in lingua italiana sono presenti e si dimostrano all’altezza dell’arduo compito visto la mole di linee di dialogo che sono presenti in esperienze del genere. La realizzazione dei personaggi è credibile anche se bisogna sottolineare che alcune volte sembrano poco espressivi ma tutto sommato il lavoro svolto è ottimo. Il supporto al Nintendo Switch Pro Controller è ottimizzato al massimo, mappato nei minimi dettagli e stessa cosa vale con Joy-Con, feedback positivo anche nelle fasi più concitate delle vostre partite.

La longevità in Bravely Default II come potrete immaginare è enorme, la presenza delle missioni secondarie (abbastanza ripetitive e forse troppo scialbe) allunga ancora di più la durata di completamento del titolo se sommata alla storia principale con incluso anche un post game soddisfacente. Il frame rate e la risoluzione varia da modalità docked a portatile, con quest’ultima che si assesta intorno i 720p dimostrando un buona resa grafica.

Noi in fase di recensione non abbiamo constatato nessun problema con i caricamenti, ma senz’altro il team di sviluppo vorrà migliorare ulteriormente la stabilità del titolo sia su Nintendo Switch che su Nintendo Switch Lite.

Pronti per una nuova avventura? Bravely Default II vi attende! 

Siamo giunti alla fine della nostra recensione, e che dire, Bravely Default II si dimostra un grande titolo, che riesce a convincere da subito con una storia credibile e un sistema di combattimento che non sente il peso degli anni sulle spalle.

Noi di Nintendo Player vi consigliamo di lasciarvi conquistare da questo piccolo gioiellino disponibile sulla console targata Nintendo. Un’opera realizzata in maniera sublime da Square Enix, che ancora oggi si dimostra all’altezza dell’arduo compito di produrre esperienze che sappiano differenziarsi da un mercato che sta diventando sempre più monotono nel panorama videoludico mondiale. 

Bravely Default II è disponibile dal 26 febbraio 2021, sia in edizione fisica (al prezzo di 59,99 €) che digitale (scaricabile dal Nintendo Switch eShop al prezzo di € 59,99 per 12702,00 MB di spazio complessivi). Il gioco è localizzato in Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Italiano, Giapponese, Coreano, Cinese ed è compatibile con il cloud dei dati di salvataggio e Nintendo Switch Pro Controller.

PRO

  • Storia semplice ma emozionante
  • Artisticamente una favola
  • Sonoro di grandissimo impatto

CONTRO

  • Qualche lieve problematica di espressione dei personaggi
  • Forse troppo ostico per i nuovi giocatori

Link Utili:

Commenti da Facebook