Football Manager 2022 Touch – Recensione

da | 25/11/21 13:00

Ritorna su Nintendo Switch il titolo manageriale di calcio più famoso al mondo, ecco a voi la recensione di Football Manager 2022 Touch.

Il gioco, sviluppato da Sports Interactive, al contrario degli anni scorsi arriva su Nintendo Switch come esclusiva. Invece, sugli altri dispositivi portatili è stata rilasciata una versione semplificata in modo da poter essere giocata più facilmente in movimento. Provando il titolo non si notano grosse differenze rispetto ai titoli precedenti, questo perché Sports Interactive ha deciso d’impegnare la maggior parte delle risorse nello sviluppo del gioco principale.

Le nuove animazioni durante le partite 3D sono una delle migliorie apportate su Football Manager 2022 Touch. Infatti, si nota fin da subito la fluidità nei movimenti dei calciatori, i quali ora hanno più movimenti simili alla realtà. A livello d’interfaccia non ci sono stati grossi cambiamenti, la posizione degli oggetti a schermo durante le partite è rimasta pressoché uguale al titolo precedente. Rimane il fatto che l’esperienza simulativa e manageriale del titolo resta molto realistica rendendolo uno dei migliori nel suo genere.

Sports Interactive nonostante tutto ha comunque apportato alcune migliorie in questo nuovo capitolo cercando di rendere più realistica l’esperienza di gioco. Tanto è vero, che sono stati resi più attendibili tutti gli infortuni che si verificano durante la stagione calcistica. Questo ha avvicinato il titolo ancor di più alla realtà, rendendo il turnover una delle chiavi per il successo. L’importanza dell’analisi della partita è un’altra delle cose migliorate su Football Manager 2022 Touch. La sezione relativa ai dati sul possesso palla, sulle percentuali di completamento dei passaggi e sui tiri in porta hanno subito alcuni cambiamenti. Queste informazioni varieranno in base alla bravura degli analisti che verranno assunti.

Il gioco, nonostante non abbia subito grossi cambiamenti, riesce comunque a tenere il giocatore incollato alla console. C’è da dire che a lungo andare lo spostamento tra i vari menu con i pulsanti dei Joy-con risulta veramente difficoltoso, malgrado la gestione sia stata realizzata egregiamente. Graficamente, a parte le migliorie relative alle animazioni dei calciatori, non c’è nulla di nuovo e il titolo gira molto bene senza alcun rallentamento. Riguardo a questo argomento c’è da dire che le prestazioni sono così ben ottimizzate perché all’inizio di ogni nuova carriera si possono selezionare solo un massimo di cinque campionati.

Per concludere Football Manager 2022 Touch rimane il titolo manageriale di calcio più completo che si possa trovare in circolazione. Nonostante ogni anno il gioco non venga rivoluzionato, le migliorie che vengono apportate riesco a rendere l’esperienza di gioco sempre più simile alla realtà. La principale qualità di questo titolo è quella di passare parecchie ore su Nintendo Switch per trovare la chiave del successo. Questo grazie anche alle molteplici azioni possibili su questo manageriale che permettono di avere una simulazione quasi realistica.

Football Manager 2022 Touch è già disponibile in versione digitale sul Nintendo Switch eShop al prezzo di € 39,99 per 4528 MB di spazio su console o microSD. Il titolo è localizzato in tedesco, inglese, spagnolo, francese e italiano ed è compatibile con Cloud dei dati di salvataggio e Pro Controller.

PRO

  • Nuove animazioni
  • Movimenti calciatori realistici
  • Miglioramenti grafici

CONTRO

  • Comandi Joy-con scomodi con il passare del tempo
  • Poche novità

Articoli Correlati

Xenoblade Chronicles 3 – Recensione

Xenoblade Chronicles 3 – Recensione

Il terzo capitolo di Xenoblade finalmente sbarca su Nintendo Switch con una nuova imperdibile avventura. Ecco a voi la nostra recensione. Nel corso...