Circle of Sumo – Recensione

Ci troviamo davanti all’ennesima chicca tutta made-in-Italy, Circle of Sumo è un interessante party game che “spiega” l’antica lotta corpo a corpo giapponese da un punto di vista a noi molto caro, quello del divertimento in compagnia.

Circle of Sumo è un videogioco di tipo indipendente sviluppato da una delle tante e promettenti software house italiane, con sede a Roma, Yonder. Già autori dell’enigmatico Red Rope: Don't Fall Behind (magari vedremo anche lui su Switch), i ragazzi di Yonder decidono di sperimentare e rivisitare la lotta corpo a corpo giapponese facendo ruotare il tutto con uno dei punti forti che caratterizzano i giochi Nintendo, ovvero quello del divertimento in compagnia.

Clicca per ingrandire!

Troviamo 3 o 4 Joy-Con liberi: decidiamo di provare Circle of Sumo con i soliti ed irriducibili compagni di divertimento. Già semplicemente sincronizzando i Joy-Con con l’apposito comando in-game, il gruppo di amici ha iniziato a darsi battaglia con i cursori, appositamente colorati, del proprio controller nel menu di gioco. Da questa semplice e fanciullesca azione, capiamo subito capito che Yonder ha fatto centro.

Molto simpatica e caratteristica la scelta degli 8 sumo da battaglia: 4 uomini e 4 donne, di diversa etnia e con differenti caratteristiche come velocità, potenza e accelerazione. Anche qui le risate non sono mancate, sembravamo tutti un po’ Wise Whale, il quarto combattente Sumo del gioco.

Dopo aver scelto una delle 20 circa arene di gioco (inizialmente 5, il resto delle arene saranno sbloccate semplicemente giocando) iniziamo finalmente a darci dentro sul caratteristico ring circolare.

Con il singolo Joy-Con in posizione orizzontale, il nostro lottatore potrà muoversi usando la levetta analogica, scattare premendo ripetutamente il tasto alto (o SL) caricare l’avversario con il tasto di destra (o SR), schivare con il tasto basso e attaccare con una sonica botta con il tasto di sinistra dei 4.

Clicca per ingrandire!

Secondo noi, il fulcro delle battaglie è all’interno dei ring, creati con cura e con malus molto particolari: con visuale isometrica (dall’alto) i lottatori possono muoversi per il ring circolare facendo attenzione a non uscire dal ring altrimenti si perderà la battaglia. Tra spintoni, schiaffoni e schivate all’ultimo secondo, le battaglie saranno molto movimentate, specialmente se giocate da 3 o 4 giocatori. Ogni ring ha qunidi la sua particolarità che renderà il gioco ancora più interessante, ad esempio il ring del Theatre sarà formato dal faro di proiezione di un teatro in continuo movimento, quindi occhio, chi esce dal faro è eliminato. Oppure il ring Tower sarà situato sopra una torre, chi sarà spinto giù.. beh farà una brutta fine.

Ogni giocatore sceglie il suo ring preferito che sarà scelto automaticamente dal gioco a rotazione una volta terminata la battaglia. In alcuni ring il lottatore finirà addirittura tra il pubblico generando caos tra la folla e perdendo il match. Dopo 9 o 10 battaglie di seguito, sarà proclamato il vincitore del torneo che sarà il giocatore che avrà vinto più match.

Questa è la modalità principale di Circle of Sumo, vi garantiamo che è davvero molto divertente. La vittoria di una battaglia non è assicurata e la classifica di gioco cambierà in continuazione. In Circle of Sumo riderete, e tanto anche, ma la cosa più bella è che lo farete insieme ai vostri amici.

Clicca per ingrandire!

A rendere la cosa ancora più interessante è la presenza di 4 famosi sport rivisitati e di 2 mini giochi da giocare in singolo. Infatti in Extra Games troverete River e City, due mini giochi per il divertimento solitario in cui, ad esempio in City, dovrete attraversare una strada trafficata con il vostro fedele lottatore di sumo. La telecamera inizierà a muoversi, così come l’intero mondo di gioco. Voi dovrete fare altrettanto cercando di scansare tutti, passanti e auto, per non restare indietro. Il vostro punteggio sarà infine registrato e per batterlo non dovrete far altro che tenere il passo e fare più metri possibili.

Mentre i 4 sport presenti in Circle of Sumo sono Street Football, Hockey, Ice Skating e Hurding. Anche qui ci sarà da ridere.

Circle of Sumo centra perfettamente il mood Nintendo, ovvero quello di divertirsi, ridere e scherzare insieme ai vostri amici. Questi simpatici Sumo possono essere tranquillamente accostati a Mario, Luigi e compagnia bella del più recente party game di Nintendo, se cercate qualcosa di alternativo al più classico dei giochi da tavolo della Grande N, questo potrebbe essere sicuramente la vostra prima scelta. Semplice e intuitivo nei comandi, sviluppato con cura da ragazzi di Yonder, Circle of Sumo vi regalerà serate indimenticabili.

Il titolo può essere giocato sia in TV, seduti comodamente sul divano, che magistralmente in portatile magari nel vostro eSports Bar di fiducia, accompagnato da una buona birra e da un po’ di curiosi che increduli domandano il nome del gioco accostato a quello della console, eh si, magari c’è ancora qualcuno che non conosce le possibilità di Nintendo Switch e i meravigliosi titoli che affollano, giorno dopo giorno, la più grande banca videoludica di qualità del mondo intero, il Nintendo Switch eShop.

Circle of Sumo è disponibile sul Nintendo Switch eShop da venerdì 16 novembre 2018. Il gioco può essere acquistato al prezzo di € 9.99 (attualmente in sconto a € 6.99, acquisto davvero consigliato) per 372 MB di spazio disponibile su console e microSD.

Il titolo è compatibile anche con il Pro Controller e localizzato soltanto in lingua inglese, ma questo non è un problema.

  • Party game da accostare al più classico dei giochi da tavolo Nintendo
  • Risate in compagnia assicurate
  • Sviluppato con cura
  • Atmosfera orientale ben ricreata
  • Grande quantità di ring
  • I minigiochi non potevano mancare
  • Da 1 a 4 giocatori

  • Avete presente la Salsola? E’ la più famosa rotolacampo…

Link utili:

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento