Calano le vendite dei titoli 3DS in Giappone: siamo al tramonto per la gloriosa portatile Nintendo?

Dopo 8 anni di gloriosa carriera, 3DS pare mostrare i segni del tempo con un hardware che, fisiologicamente, non riesce a stare al passo della nuova generazione.

Ciò che aveva tenuto in vita 3DS fino ad ora era stato, paradossalmente, lo scarso successo di Wii U, con un'utenza che, nonostante gli anni passassero, non ha mai compiuto il grande salto, rimandendo fedelissima alla piccola 3DS.

Al contrario, il grande successo della Switch sta pian piano oscurando 3DS con l'attenzione degli utenti tutta concentrata sull'ultima ibrida Nintendo.

I sintomi di questo "decadimento" si possono scorgere nei dati di vendita di Mario e Luigi: Viaggio al centro di Bowser che totalizza soltanto 9178 copie vendute nella prima settimana di uscita in Giappone.

Nello stesso periodo di tempo, 4 anni fa, Mario e Luigi: Paper Jam Bros. vendeva 6 volte tanto...

Miglior sorte non è toccata a Luigi's Mansion che vende per 3DS 82577 copie, cifra considerata scarsa visto il blasone del titolo, considerato uno dei migliori in assoluto per GameCube, e l'hype generato dall'annuncio del nuovo episodio.

Nintendo continua a sostenere che il supporto per 3DS c'è e continuerà ad esserci ma basterà alla luce degli inconfutabili dati appena riportati?

A deciderlo sarete voi, noi, i possessori di 3DS. Una console che ci ha regalato innumerevoli ore di spensieratezza e divertimento.
Console con la quale i fan hanno instaurato un rapporto viscerale e duraturo, ma che, come tutto, il tempo affievolisce in favore del nuovo che avanza.

Fateci sapere la vostra su questo delicato argomento nei commenti.

Lascia un commento

Nessun commento ancora

Lascia un commento