RECENSIONE: Stick it to the Man – Switch eShop

By Daklor92 On 6 Dic, 2017 At 06:15 PM | Categorized As Recensioni Nintendo Switch, TOP NEWS | With 0 Comment

Se vi piacciono le avventure grafiche, dovete assolutamente giocare Stick it to the Man! disponibile dal 23 Novembre sull’eShop per Switch!

Daklor92

Finalmente Stick it to the Man! approda anche su Nintendo Switch ! Avventura grafica intrigante con una trama divertente dove il potere delle mente è il protagonista. I ragazzi di Zoink Games vi porteranno in un mondo 2D/3D a scorrimento fatto di carta, tra storie di criminali e manicomi. Stick it to the Man è un gioco unico nel suo genere: se cercate un po’ di vecchio, ma sano divertimento, questo gioco fa per voi.

Il gioco inizierà con un filmato introduttivo su Ray, imbranato protagonista del gioco, che riflette sulla vastità del mondo e sulla sua miserabile vita, narrandoci le sue ultime avventure in un flashback. Un giorno, Ray, dopo aver finito il suo turno di lavoro (durante il percorso di ritorno a casa) un oggetto gli cade in testa, facendogli perdere la coscienza per qualche ora. Dopo il risveglio in ospedale, Ray si dirige subito a casa per raccontare quanto successo alla fidanzata e scopre che un lunghissimo braccio rosa esce dalla sua testa. Qui inizia il divertimento: Ray si ritrova a potersi arrampicare qua e là utilizzandolo e, sopratutto, a poter leggere i pensieri delle persone attorno a lui.

Gameplay

Stick it to the Man! ha un gameplay piuttosto semplice e intuitivo. Il gioco è un platform 2D lineare simile ai giochi degli anni 80, con la differenza che lo scenario è in 3D (si fa per dire in quanto è fatto di cartone, quindi non molto spesso). Il gioco si sviluppa come una vera e propria avventura grafica, solo che invece del classico mouse avrete i poteri di Ray a disposizione. Sposterete Ray con la levetta analogica sinistra e potrete saltare utilizzando il tasto B. Con la levetta analogica destra, invece controllerete il braccio mentale di Ray come se fosse un rampino utilizzando il tasto ZR, potrete così prendere/attaccare adesivi o aggrapparvi tramite le puntine da disegno disposte lungo lo schema. Utilizzando il tasto ZL invece, potrete utilizzare i poteri di Ray per leggere la mente delle persone

Una volta scelta la persona (o animale in alcuni casi) a cui vorrete leggere il pensiero, vi basterà cliccare anche il tasto ZR per farlo, e con la levetta analogica sinistra potrete accelerare il pensiero come fosse un nastro. Tutto ciò su cui potreste esercitare i poteri di Ray, sarà cerchiato, e quello che evidenzierete sarà semplicemente ciò che avete selezionato. La storia di Ray si sviluppa in 10 capitoli di difficoltà graduale. In ciascuno, dovrete raccogliere gli adesivi per poter compiere delle azioni che vi permetteranno di proseguire l’avventura e ottenerne altri, così da poter completare l’intera trama del livello.

Ecco un esempio: all’interno di un capitolo incontrerete una cagnolina che rimpiange di non aver più i denti per poter mordere i due uomini che l’hanno maltrattata da cucciola. Sarà vostro compito trovare un paio di denti appuntiti per poterla accontentare.

Questo porterà ad una serie di eventi che vi permetterà di completare una serie di missioni concatenate sino a raggiungere l’obbiettivo finale di Ray in quel capitolo.

Tecnica

Il gioco presenta un comparto grafico molto particolare e ben dettagliato dai ragazzi di Zoink Games. L’effetto 2D/3D realizzato con un mondo di cartone è davvero piacevole alla vista. Le cut scene della trama sono molto ben curate e divertenti. Il comparto sonoro è eccezionale per un titolo indie. La musica Jazz vi accompagnerà lungo tutto il gioco con motivi orecchiabili e complementari allo scenario e alla trama. Inoltre, Stick it to the Man!, utilizza benissimo l’HD Rumble. Quando sentirete lo “stack!” per attaccare un adesivo ne percepirete anche il colpo sulle mani: semplicemente strabiliante. Il touch screen non è utilizzato, ma, sinceramente, non si sente la mancanza né si capirebbe l’utilità, dato che altrimenti non si potrebbe apprezzare a pieno l’HD Rumble.

Qualche pecca però c’è: i controlli non sono sempre precisi e vi ritroverete in difficoltà nel selezionare un obiettivo. Spesso è frustrante, se state scappando da un inseguitore e quest’ultimo vi acciuffa per una mancata presa. Ma a parte questo, il gioco è godibile tranquillamente sia in modalità portatile che tavolo o dock. I dialoghi sono in inglese ma l’intero gioco è ben sottotitolato in italiano.

Una nota di classe sono i check point del gioco: se morirete, Ray verrà stampato dal’ultimo plotter incontrato. Siete pur sempre fatti di carta! Dal punto di vista tecnico, Stick it to the Man!, non vi deluderà di certo.

Conclusioni

Stick it to the Man! è un gioco ben curato dai ragazzi di Zoink Games. Trama e musica vi terranno incollati al titolo fino alla sua conclusione. Purtroppo la presenza di soli 10 capitoli rende la longevità del gioco piuttosto corta. Se riuscirete a scovare tutti gli adesivi in un tempo brevissimo senza alcuna difficoltà, vi basteranno 4/5 ore di gioco per completarlo. Per finire un capitolo non sarà necessario trovare tutti gli adesivi, per questo i ragazzi di Zoink Games hanno inserito la possibilità di selezionare il capitolo da rigiocare per completarlo al 100%. L’ottimo lavoro fatto sull’HD Rumble dimostra la cura dello sviluppatore. Insomma, non hanno semplicemente fatto un porting del gioco svolgendo il minimo necessario. Purtroppo i controlli non sono sempre precisi, ma credo che sia un difetto che si possa perdonare, e sulle altre piattaforme su cui è uscito i controlli hanno gli stessi problemi.

In conclusione, se siete appassionati della musica Jazz e di storie un po’ bizzarre, Stick it to the Man! vi farà passare delle ottime ore di gioco in questa avventura grafica unica nel suo genere. Il gioco è disponibile solo in digital download sull’eShop di Switch al prezzo di 11.99€ ed occuperà 810 MB.

Ora è il momento dei Pro  e Contro .

  • Grafica originale e ben curata
  • Ottimo utilizzo dell’HD Rumble
  • Perfetto in ogni luogo e momento
  • Trama divertente e intrigante…

  • … ma troppo corta
  • Comandi a volte imprecisi

VOTI Stick it to the man!

Commenti dai Fan Facebook
No votes yet.
Please wait...

About -

Jonathan, per tutti Jo, muove i suoi primi passi nel mondo video ludico su Nintendo 64 di cui diventa grande fan grazie al famoso Super Mario 64.
Non si fa mancare le serate divertenti tra amici attorno ad un tavolo di D&D o su un divano a colpi di joypad su Mario Kart.
A seguito della scoperta del gruppo NPlayers, Jonathan trova la possibilità di poter lavorare per qualcosa che ha sempre amato, felice di aver trovato qualcuno con cui condividere la propria passione per i baffi di Mario e le guance rosse elettrizzanti di Pikachu.

Forza, lascia un commento!

Devi essere registrato per poter commentare.