RECENSIONE: Ironcast – Switch

By Cress90 On 9 Ago, 2017 At 10:16 AM | Categorized As Recensioni Nintendo Switch, TOP NEWS | With 0 Comment

Prendete un po’ di gioco di ruolo, aggiungete un pizzico di Candy Crush, condite con abbondante steampunk e otterrete Ironcast, titolo appena sbarcato su Nintendo Switch!

Clicca nella targhetta Miiverse e scopri tutto su Cress90!

IRONCAST

Ironcast è un titolo sviluppato da Dreadbit e prodotto da Ripstone, giù uscito circa un anno fa su PlayStation 4. Avviato il gioco per la prima volta sinceramente ero molto scettico, perché pensavo fosse il tipo giochino collega-ed-esplodi…beh, mi sono dovuto ricredere!

Ironcast è ambientato in un alternativo diciannovesimo secolo, in particolare in Inghilterra. In questo mondo alternativo, una potente fonte di energia, chiamata “voltite“, ha permesso un enorme sviluppo tecnologico che ha portato alla realizzazione di enormi robottoni armati fino ai denti chiamati appunto “Ironcast”. Ovviamente le riserve di voltite sono limitate, e i vari paesi combattono per ottenerne nuove scorte. In particolare ci sono due paeselli che da sempre non si vedono di buon occhio: Francia e Inghilterra. Il nostro obiettivo, impersonando un comandante inglese di Ironcast, è quello di respingere l’attacco francese a tutti i costi.

Gameplay

Il gameplay di Ironcast si suddivide sostanzialmente in due: le battaglie e l’hangar.

Battaglie

Cominciamo a spiegare come funzionano queste ultime, prendendo come riferimento la figura di seguito.

La parte centrale dell’interfaccia contiene i nodi che possono essere collegati unendone due o più dello stesso tipo. E’ possibile effettuare fino a 2 collegamenti nello stesso turno, dopo di che dovremo arrangiarci con le risorse che siete riusciti a raccogliere.  Le barre colorate in alto al centro rappresentano le risorse del vostro Ironcast e si andranno riempiendo effettuando i collegamenti dei nodi. Le risorse sono di quattro tipi differenti: munizioni (viola), energia (arancioni), refrigeranti (azzurre) e riparazione (verdi). Queste risorse sono essenziali per il funzionamento dei sistemi di combattimento dell’Ironcast che in particolare sono:

  • arma principale: arma che in genere spara colpi multipli di moderata potenza, utile per fare molti danni quando l’avversario è sprovvisto di scudo;
  • arma secondaria: arma che in genere spara un singolo colpo molto potente, cosi da sfondare lo scudo avversario;
  • guide: sistema difensivo che permette all’Ironcast di muoversi. Più veloce si muove, maggiore sarà la capacità di schivare il colpo.
  • difesa: alza gli scudi permettendo di ridurre i danni dei colpi ricevuti;

Per attivare le armi saranno necessari un certo numero di munizioni, cosi come per alzare i sistemi difensivi occorreranno dei nodi energia. Qualsiasi sistema attiviate poi genera calore, sono quindi necessarie delle unità refrigerante per mantenere la temperatura controllata. In alto a sinistra è mostrato il ritratto del comandante, la barra vita dell’Ironcast ed i sistemi difensivi attualmente attivi. Nel blocco centrale, oltre alle risorse, sono riportati le armi ed i sistemi difensivi e le relative barre vita. Premendo è infatti possibile prendere di mira un particolare sistema dell’ironcast nemico, per distruggerlo ed impedirne il funzionamento. Ovviamente anche voi potreste ritrovarvi con un sistema distrutto, e per questo motivo esistono i nodi riparazione. Premendo Y e avendo a disposizione almeno  5  nodi riparazione è possibile scegliere quale dei sistemi danneggiati riparare.

Oltre ai sistemi dell’Ironcast, avremo a disposizione delle abilità che, una volta attivate, hanno bisogno di un certo numero di turni per ricaricarsi. Parleremo meglio delle abilità una volta presentato l’hangar.

Ricapitolando, ecco tutto quello che possiamo fare durante un turno:

  • effettuare fino a 2 collegamenti di nodi per raccogliere le risorse necessarie ad attivare i sistemi;
  • utilizzare le armi, alzare gli scudi ecc.
  • attivare le abilità.

Ovviamente è possibile combinare in qualsiasi ordine queste azioni. Quindi, ad esempio, possiamo attivare le armi più volte, collegare i nodi munizione per ottenerne di nuove e quindi riattivare le armi.

Oltre ai 4 nodi principali, sono presenti anche altri tipi di nodi:

  • Nodo giunzione: questo nodo permette di unire, nello stesso collegamento, due diversi tipi di nodi;
  • Nodo Overdrive: questo nodo permette di potenziare il prossimo sistema che verrà attivato. Se ne possono raccogliere fino a 3.
  • Nodo rottame: questi nodi consentono di raccogliere dei rottami, la valuta utilizzata per l’acquisto di nuovi sistemi e per le riparazioni dell’Ironcast.

Questo termina la spiegazione delle battaglie. Passiamo ora a presentare l’hangar, elemento altrettanto importante del gameplay di Ironcast.

Hangar

Ecco come si presenta l’interfaccia grafica dell’hangar:

Terminata la missione, otterrete esperienza, rottami e risorse di guerra che potrete utilizzare nell’hangar per modificare, potenziare e riparare il vostro Ironcast. Per ogni aumento di livello, è possibile scegliere una fra 3 abilità casuali. Le abilità sono di 3 tipi:

  • Abilità generiche: abilità del comandante, in genere passive;
  • Abilità Ironcast: abilità utilizzabili in combattimento;
  • Incremento armi: potenziamenti che vanno assegnati alle armi per migliorarle;

A sinistra è mostrata la barra vita e, nel caso si fossero subiti danni nella precedente missione, è possibile riparare lo scafo. Dallo stesso riquadro è possibile accedere all’Officina, dove potrete acquistare nuovi sistemi per l’Ironcast utilizzando i rottami. Inizialmente l’Officina non offre niente, ma al termine delle missioni c’è la possibilità di ottenere nuovi progetti che andranno ad aggiungersi tra le opzioni di acquisto.

In basso a sinistra è mostrato il comandante con le 4 abilità, delle quali una è dipendente dal comandante selezionato. In basso a destra è invece mostrata la barra delle abilità dell’Ironcast, e anche in questo caso una dipende dall’Ironcast utilizzato. Infine a destra sono mostrati tutti i sistemi con gli eventuali incrementi.

Una volta terminata la preparazione, potrete affrontare una nuova missione selezionando tra tre possibilità su una mappa. Le missioni vengono generate casualmente, quindi ogni campagna sarà diversa dalla precedente. Le missioni possono essere di 3 diversi tipi:

  • Sopravvivenza, in cui dovrete resistere senza essere distrutti per un certo numero di turni;
  • Recupero, in cui dovrete stare attenti a non distruggere alcuni sistemi del nemico per recuperarli;
  • Collezione, in cui dovrete raccogliere degli oggetti che appariranno casualmente nel box dei nodi;
  • Battaglia, in cui dovrete semplicemente distruggere il nemico;

Le ricompense ottenute al termine della missione dipendono dalla difficoltà che può essere media o alta. Nel malaugurato caso doveste fallire la missione, otterrete immediatamente un bel Game Over e dovrete ricominciare tutto daccapo. Tuttavia il gioco fornisce dei premi al termine di una campagna, chiamate “Onorificenze“, che permettono di acquistare dei potenziamenti permanenti, nuovi comandanti, nuovi Ironcast e nuove abilità in modo da facilitare di volta in volta la prossima campagna.

Conclusioni

Parliamo adesso del comparto tecnico del gioco. Il gioco supporta le diverse modalità TV, portatile e tablet. E’ possibile giocare con il Pro controller, i Joy-con o addirittura con i soli comandi touch. La grafica per quanto possa essere semplice in un gioco di questo tipo, è ben curata. Sono stati però trovati alcuni bug nell’interfaccia grafica, con sovrapposizione di testo e termini lasciati in inglese (niente che una futura patch non possa sistemare). L’atmosfera steampunk viene esaltata anche dalla colonna sonora, che accompagna il giocatore senza mai stancare. Viene sfruttato l‘hd rumble per simulare le sensazioni degli spari delle armi e la ricezione dei colpi.

Ringraziamo Ripstone per averci concesso il codice review. Ironcast sarà disponibile da domani 10 Agosto 2017 nel Nintendo Switch eShop dal prezzo di €14.99. Il gioco occupa su console o micro SD circa 600 MB.

A seguire troverete i nostri classici  e , la consueta tabella dei voti e il link diretto alla recensione dei nostri amici di GameScore!

  • Gameplay intuitivo e innovativo;
  • Atmosfera Steampunk;

  • Difficoltà punitiva, non sono ammessi errori;
  • Dopo un paio di campagne la varietà di situazioni scarseggia;

Clicca sul banner per volare sulla pagina del gioco nel sito ufficiale Nintendo!

Clicca sul seguente banner logo per leggere la recensione del gioco dei nostri amici di GameScore:

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

About - Vincenzo Castiglia, Cress90 per gli amici online, comincia la sua “carriera” di videogiocatore nel 1996, quando riceve la sua prima console: Nintendo 64 con Super Mario. Da allora non si allontanerà mai dal mondo Nintendo, diventando un vero fan dell’azienda giapponese. Codice Amico: 0387-9205-3238

Forza, lascia un commento!

Devi essere registrato per poter commentare.